Come Evitare di Ingrassare dopo Aver Smesso di Fumare 23 Feb 2018 | In X115

Dopo aver considerato alcuni dei principali meccanismi metabolici e nervosi – implicati nell’incremento ponderale legato alla disassuefazione da fumo – nei prossimi paragrafi verranno descritte alcune delle precauzioni più importanti per garantire un miglior controllo del peso corporeo quando si smette di fumare.

Compensare la sensazione di “gratificazione orale”

Come accennato, uno degli effetti biologicamente più importanti della Nicotina è l’induzione del senso di gratificazione, legato sia al meccanismo anatomico dell’aspirazione, sia agli effetti neuroendocrini di questo principio attivo sull’amigdala. Secondo recenti evidenze, in chi porta a termine un completo percorso di disassuefazione, il senso di gratificazione, perso con la mancanza di Nicotina, è generalmente compensato dall’assunzione spropositata di carboidrati e zuccheri sotto forma, in particolare, di caramelle, dolci o cioccolata. Per questo motivo, un rimedio efficace potrebbe derivare dalla compensazione del senso di gratificazione orale attraverso la masticazione di alimenti a bassissimo impatto calorico, come sedano, carote, finocchi o verdure crude di altro genere. Il meccanismo anatomico della masticazione, assieme all’assunzione di modestissime quantità di zuccheri come il fruttosio, per l’appunto introdotto attraverso le verdure, compenserebbe adeguatamente le carenze lasciate dall’assenza di Nicotina, attivando specifici recettori “per il dolce” presenti nella cavità orale, ed in diretto contatto con la struttura limbica. Accorgimenti dietetici che risulterebbero decisamente più salutari ed efficaci rispetto al consumo continuo di caramelle o gomme da masticare anche senza zucchero.

I principali accorgimenti dietetici

Per evitare che i cambiamenti neuroendocrini associati all’astinenza da Nicotina, in particolare l’incremento della sensazione di appetito, prendano il sopravvento sulle normali abitudini dietetiche, facilitando così il consumo spropositato di alimenti ad alta densità energetica, sarebbe opportuno seguire, sin da subito, alcune importanti regole dietetiche.

E’ evidente che tutte le suddette indicazioni, nonostante la natura abbastanza generale, dovrebbero essere contestualizzate alle condizioni cliniche dell’utente.

Il potere antiossidante della dieta

Contestualmente alle principali indicazioni dietetiche, necessarie ad evitare spiacevoli incrementi ponderali e dimostratesi, dalle ultime review, utili nel limitare l’aumento ponderale di almeno 2,5kg / anno, l’utente ex-fumatore dovrebbe prestare particolare cura al suo generale stato di salute. E’ stato, infatti, ampiamente dimostrato come il fumo di sigaretta determini un incremento dello stato ossidativo corporeo, con conseguenti importanti alterazioni sulla funzionalità di differenti organi ed apparati, come il sistema cardiovascolare e nervoso. Alterazioni che purtroppo persisterebbero anche in seguito ad un’adeguata astinenza. Per questo motivo, al fine di limitare le possibili conseguenze ossidative, la dieta dovrebbe supportare il pull di antiossidanti endogeni con vitamine, minerali e sostanze nutrizionalmente attive come i flavonoidi. In quest’ottica la dieta dovrebbe quindi comprendere adeguate quantità di:

Fortunatamente, è possibile valutare l’impatto antiossidante di un alimento, e dell’intera dieta, attraverso alcuni indici (ad es. il famoso ORAC, oggi considerato poco attendibile), in grado di guidare l’utente ed il nutrizionista nell’elaborazione di piani dietetici bilanciati e adeguati anche sotto il profilo citoprotettivo.

Il dispendio calorico

Come osservato nelle più recenti review, l’astinenza da tabacco si associa solitamente ad un incremento dell’apporto calorico giornaliero di circa 250 calorie. Incremento che, se non adeguatamente compensato, inciderebbe negativamente sul bilancio ponderale, facilitando così l’incremento di peso. Per questo motivo, tutti i maggiori esperti del settore sono concordi nel ritenere fondamentale l’attività fisica regolare nel garantire il mantenimento di un adeugato peso corporeo post-disassuefazione. Oltre alla mera questione calorica, infatti, l’attività fisica potrebbe agire anche sui fini meccanismi di regolazione neuroendocrina, promuovendo la sintesi di mediatori come gli endocannabinoidi, la Dopamina e la Serotonina, normalmente attivati dalla Nicotina. Il tutto, quindi, si tradurrebbe in quel senso di gratificazione necessario a controllare impulsi dietetici inadeguati.

Bibliografia

Dai un Voto a Questo Articolo

Clicca sulle Stelle per Votare

Votazione Media / 5. Conteggio Voti

Se hai Trovato Questo Post Interessante...

Seguici sui nostri Canali Social

Spiacenti che questo Articolo non sia Stato Utile

Aiutaci a Migliorarlo!

Il Gesto d'Amore
Più Prezioso
Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è un trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115® con i Tuoi Amici
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come