Piantaggine | Proprietà, Benefici | Usi Erboristici, Controindicazioni 05 Nov 2022 | In X115

Che Cos’è

Le foglie di piantaggine sono state utilizzate per secoli come rimedio per la guarigione delle ferite e il trattamento di numerose malattie.

Queste includono malattie legate alla pelle, agli organi respiratori, agli organi digestivi, alla riproduzione, alla circolazione, contro il cancro, per alleviare il dolore e contro le infezioni 1.

La piantaggine è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Plantaginaceae e al genere Plantago.

Si tratta di una pianta quasi cosmopolita, molto comune anche in Italia sia in pianura che sui rilievi; cresce comunemente negli incolti erbosi (soprattutto quelli calpestati), ma anche nei sentieri e presso le case.

La piantaggine è prima di tutto una pianta commestibile. Le sue foglie possono essere infatti usate come verdura, sia cruda che cotta come gli spinaci.

Oltre a ciò, la piantaggine riconosce anche una lunga tradizione d’uso nella medicina popolare, ad esempio come medicinale per la tosse.

Specie di piantaggine

Esistono diverse specie di piantaggine, come:

Tutte queste specie, in particolare Plantago lanceolata, Plantago major e Plantago ovata sono state usate per secoli nella medicina tradizionale popolare 2.

A Cosa Serve

Piantaggine in Erboristeria

La piantaggine (tipicamente le specie P. lanceolata e P. major) viene impiegata in fitoterapia a uso interno per le sue proprietà 3:

La piantaggine trova quindi impiego per uso interno nel trattamento di:

Plantago psyllium è un’altra specie di piantaggine di interesse medicinale. In questo caso si sfrutta l’effetto lassativo, ipolipidemizzante e ipoglicemizzante dei tegumenti che rivestono i semi.

La monografia dell’EMA (European Medicine Agency) segnala l’utilizzo erboristico tradizionale della piantaggine (P. lanceolata) come demulcente per il trattamento sintomatico delle irritazioni della mucosa orale e faringea, associate a tosse secca 4.

Uso Esterno

Per uso esterno, la piantaggine vanta proprietà antinfiammatorie, antipruriginose e cicatrizzanti.

Viene quindi usata per lenire irritazioni e piccole lesioni della pelle, favorendone la guarigione (dermatiti, escoriazioni, piccole ulcerazioni, afte della bocca).

Le foglie fresche frizionate energicamente sulla lesione sono consigliate dalla medicina popolare anche nel trattamento delle punture di api, vespe, calabroni e zanzare.

Droga e Princìpi Attivi

Le parti della pianta usate in fitoterapia sono le parti aeree.

All’interno della droga (ad es. in quella di Plantago lanceolata) troviamo diversi principi attivi, come:

Uno dei composti più attivi è rappresentato dall’aucubigenina, che con le sue proprietà antisettiche deriva dall’idrolisi del glicoside aucubina.

Studi, Proprietà, Benefici

Le proprietà e le indicazioni terapeutiche illustrate nel capitolo precedente si basano soprattutto sull’uso tradizionale della piantaggine nella medicina popolare.

Finora, solo pochi studi sono stati condotti per confermare le proprietà erboristiche tradizionali della pianta.

Nel complesso, questi dati limitati non consentono di trarre conclusioni certe sull’efficacia delle preparazioni erboristiche a base di piantaggine per la salute umana.

L’uso tradizionale rimane tuttavia ben documentato. Inoltre, sebbene siano disponibili solo pochi dati clinici, i risultati della ricerca sperimentale confermano ad esempio le azioni antiinfiammatorie, spasmolitiche e immunostimolatorie 5, 6, 2.

Tosse

Uno studio condotto da Kraft (1997) ha valutato gli effetti della somministrazione di uno sciroppo per la tosse (contenente 20g su 100ml di estratto fluido di piantaggine, DER 1:1, solvente etanolo) su 593 pazienti con malattie respiratorie acute aspecifiche 7.

La durata media della somministrazione dello sciroppo per la tosse è stata di 10 giorni, con una dose giornaliera media di circa 30 ml di sciroppo, corrispondenti a circa 6 g della sostanza erboristica.

Dopo 3-14 giorni di trattamento, l’intensità e la frequenza della tosse sono diminuite rispettivamente del 67% e del 66%. Il dolore toracico è diminuito dell’80%, la tosse irritante e la dispnea del 69%.

Miglioramenti delle condizioni generali valutate dal medico e soggettivamente percepite dai pazienti si sono registrati rispettivamente nel 43% e nel 37% dei casi. L’efficacia globale è stata valutata dal medico come buona nel 62% dei pazienti ed eccellente dal 26% dei pazienti.

Salute dell’Apparato Digerente

Diversi composti nei semi e nelle foglie di piantaggine hanno dimostrato di alleviare alcuni problemi digestivi 2.

In particolare, le piantaggini sono ricche di mucillagini, un tipo di fibra solubile.

Questo tipo di fibra – che abbonda soprattutto nei tegumenti che rivestono i semi della Plantago psyllium – viene spesso usata come lassativo naturale 8, 9.

In numerosi piccoli studi sull’uomo, la buccia dello psillio ha ridotto significativamente il tempo di transito delle feci e ne ha aumentato sia il peso che la relativa morbidezza 10, 11, 12.

Secondo uno studio di revisione, le foglie di piantaggine possono anche promuovere la regolarità intestinale e aiutare a curare la diarrea 2.

Inoltre, alcuni studi sugli animali suggeriscono che le proprietà antinfiammatorie della piantaggine possono alleviare problemi digestivi come le malattie infiammatorie intestinali (che possono causare disturbi come mal di stomaco, gonfiore e diarrea) 13.

In uno studio su 61 soggetti, 3.600 mg/die di semi di piantaggine maggiore tostati hanno ridotto i sintomi della colite ulcerosa, come dolorabilità addominale, reflusso gastroesofageo e dolore gastrico 15. In tal senso, la piantaggine è risultata più efficace rispetto alla farina di grano tostato assunta dal gruppo di controllo.

In un altro studio su pazienti con "fegato grasso", l’integrazione di piantaggine maggiore (2g/die per 12 settimane) ha ridotto i livelli di transaminasi e trigliceridi, e la circonferenza vita, rispetto al gruppo placebo 16.

Inoltre, uno studio sui ratti ha scoperto che l’estratto di piantaggine (Plantago lanceolata) promuoveva la guarigione delle ulcere gastriche 14.

Peso e Glicemia

La fibra solubile della piantaggine può aiutare a ridurre l’appetito e aumentare la sensazione di pienezza.

A tal proposito, una revisione ha mostrato che l’integrazione con fibre solubili – e fibre di psillio, in particolare – aumenta il senso di sazietà 17.

Allo stesso modo, un altro piccolo studio ha rilevato che l’assunzione di fibra di psillio prima di colazione e pranzo per 3 giorni ha portato a una riduzione della fame e del desiderio di mangiare, nonché a un aumento della pienezza tra i pasti 18.

In diversi studi clinici, la buccia di psillio ha ridotto significativamente la glicemia a digiuno e dopo i pasti, i picchi di insulina e l’emoglobina glicata 19, 20, 21, 22, 23, 24.

Guarigione delle Ferite

L’uso tradizionale della piantaggine nella guarigione delle ferite è piuttosto antico. Fu descritto dal medico greco Dioscoride nel "De materia medica" nel I secolo d.C.

Oggi sappiamo che l’uso topico di estratti mucillaginosi di piantaggine può favorire la guarigione delle ferite riducendo l’infiammazione, bloccando la crescita microbica e alleviando il dolore 25.

In effetti, uno studio su 40 persone ha scoperto che l’applicazione di un gel contenente aloe vera e piantaggine ha aiutato a guarire le ulcere del piede 26.

Allo stesso modo, in uno studio su animali, l’aloe vera e la piantaggine applicate localmente hanno migliorato la guarigione delle ferite e la riparazione dei tessuti 27.

In un altro studio sugli animali, l’applicazione dell’estratto di piantaggine sulle ferite ha contribuito ad aumentare il tasso di guarigione, rispetto a un gruppo di controllo 28.

Lo sciroppo di piantaggine maggiore assunto per 7 settimane ha anche ridotto i sintomi della mucosite indotta da radiazioni in 23 pazienti oncologici 29.

In un altro studio su 130 pazienti con piaghe da decubito (ulcere da pressione in stadio 1), l’applicazione topica di un estratto di piantaggine maggiore per 14 giorni ha accelerato la guarigione della ferita rispetto al gruppo di controllo 30.

Modo d’uso

Nella moderna fitoterapia, la piantaggine viene utilizzata sottoforma di infuso, polvere e tintura madre.

Le dosi di assunzione normalmente consigliate sono pari a:

Avvertenze

Non superare la dose consigliata.

Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.

Nel caso si verificassero dispnea (mancanza di fiato), febbre o espettorato purulento, o se i disturbi trattati dovessero peggiorare o persistere oltre pochi giorni, consultare un medico o un farmacista.

Controindicazioni

A scopo precauzionale, l’uso della piantaggine è da evitare in gravidanza e durante l’allattamento, oltre che nei casi di ipersensibilità accertata alla pianta.

Per l’uso in età pediatrica, consultare il medico

Le preparazioni ricche di mucillagini vanno assunte lontano dai farmaci

Più in generale, l’assunzione di integratori in presenza di situazioni particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del Paziente, saprà dare i migliori consigli.

Effetti Collaterali

La piantaggine non possiede particolari effetti collaterali alle comuni dosi terapeutiche, a meno che non vi sia un’accertata ipersensibilità a uno o più componenti della droga.

Gli integratori di piantaggine possono causare tutt’alpiù sintomi lievi come nausea, vomito, diarrea, gonfiore e reazioni cutanee.

Gli integratori di fibre derivati dai semi di piantaggine, come lo psillio, possono anche causare problemi digestivi, inclusi gas, gonfiore e pienezza 31.

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH

-20% sui cosmetici:

• X115® ACE - Siero Viso
• X115® FACE - Crema Viso
• X115® New Generation Cream
• X115® BODY - Crema Corpo

CODICE SCONTO: black22

X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
X115® FACE | Con Peptidi liftanti di 3a Generazione
Scopri i suoi Benefici
Nuova Crema Corpo X115® BODY
Scopri i suoi Benefici
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie
Scopri Vitamina C Suprema ®
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come