Glucosamina | A Cosa Serve | Dosi, Benefici, Controindicazioni 20 Set 2022 | In X115

Che Cos’è

La glucosamina è una sostanza naturale presente nel corpo umano, ad esempio nelle articolazioni.

Chimicamente, si tratta di un aminozucchero sintetizzato dal glucosio 1.

La glucosamina aiuta a costruire i tessuti connettivi, tra cui cartilagine, legamenti e altre strutture. Inoltre, lubrifica e rinforza le articolazioni, consentendo movimenti fluidi 2, 3.

Per questo motivo, la glucosamina viene usata come integratore per contrastare vari disturbi articolari, in particolare l’artrosi 4.

Tuttavia, le prove disponibili sull’efficacia della glucosamina come terapia nella gestione dell’artrosi sono, complessivamente, inconcludenti.

Sebbene vari studi abbiano tentato di valutare l’efficacia della glucosamina, la maggior parte di questi era di scarsa qualità e/o ad alto rischio di bias, ad esempio per sponsorizzazioni da parte delle aziende produttrici 5, 6.

Anche gli studi di revisione hanno prodotto risultati discordanti, sebbene le meta-analisi più recenti abbiano confermato un’efficacia superiore al placebo nel ridurre i sintomi dell’artrosi 42.

Dati recenti hanno inoltre dimostrato una chiara diminuzione della mortalità cardiovascolare nei pazienti trattati a lungo termine con glucosamina 7.

Questo effetto, insieme alla scoperta del suo meccanismo antinfiammatorio, hanno cambiato la prospettiva su questa molecola; pertanto, in futuro le indicazioni all’uso della glucosamina potrebbero essere notevolmente ampliate 8.

A Cosa Serve

La glucosamina è un amminozucchero che funge da elemento costitutivo fondamentale delle glicoproteine e dei glicosaminoglicani.

I glicosaminoglicani, il cui esempio più noto è l’acido ialuronico, sono componenti della sostanza amorfa che circonda le cellule (matrice extracellulare) e sono coinvolti in una miriade di funzioni biologiche.

Innanzitutto, sono noti per la loro capacità di attrarre molecole d’acqua formando un gel acquoso.

Ad esempio, la struttura polare dell’acido ialuronico lo rende in grado di legare 10.000 volte il proprio peso in acqua.

Per questa sua capacità, l’acido ialuronico svolge un ruolo chiave nella lubrificazione delle articolazioni sinoviali e nei processi di guarigione delle ferite.

Grazie a tali caratteristiche, i glicosaminoglicani contribuiscono in modo determinante alle proprietà della cartilagine, come elasticità, forza e flessibilità 9, 10.

Come Funziona

Si ritiene che l’integrazione di glucosamina solfato stimoli la sintesi di glicosaminoglicani, come l’acido ialuronico, e collagene nei condrociti (le cellule della cartilagine) 11, 12, 13.

In secondo luogo, si ritiene che la glucosamina prevenga la degradazione dei glicosaminoglicani e del collagene sottoregolando la produzione di citochine infiammatorie ed enzimi catabolici come le metalloproteinasi (MPs) 14, 9.

La glucosamina agisce quindi come antinfiammatorio e antiossidante nelle articolazioni, ma anche nell’intestino e nei vasi sanguigni. Questo effetto può aiutare a proteggere il corpo da diverse malattie croniche 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21.

Poiché la glucosamina aumenta la sintesi acido ialuronico, viene utilizzata anche nei cosmetici e nei migliori integratori antirughe 22.

Negli Alimenti

I crostacei (aragoste, gamberi, granchi) sono ricchi di chitina, un materiale altamente resistente costituito da lunghe catene di glucosamina.

Sebbene la chitina risulti indigeribile per l’uomo, viene usata come materia prima per ricavarne la glucosamina usata negli integratori 1.

Negli animali, alte concentrazioni di glucosammina (ma anche di collagene e acido ialuronico) si trovano nei tessuti connettivi, come pelle, ossa, tendini e cartilagini 1.

Di conseguenza, gli alimenti ricchi di glucosamina includono:

Il nostro integratore X115®+PLUS3 contiene collagene idrolizzato da cartilagine sternale di pollo, che è una ricca fonte di glucosamina e acido ialuronico,

Proprietà e Benefici

Artrosi

Cos’è l’Artrosi

L’artrosi è una comune malattia degenerativa delle articolazioni che colpisce 240 milioni di persone in tutto il mondo.

Si tratta di una condizione progressiva che colpisce più frequentemente le grandi articolazioni del corpo che sostengono il peso, come le ginocchia e le anche 23.

Cosa dicono gli studi

In tre studi su un totale di 1.800 pazienti con artrosi del ginocchio, la glucosamina (da sola o con condroitina) ha ridotto il dolore, la rigidità e il gonfiore articolare. In due studi, questa combinazione è risultata efficace quanto i farmaci FANS, celecoxib e ibuprofene 24, 25, 26.

Secondo un’ampia revisione di 31 studi clinici, la glucosamina migliora i sintomi dell’osteoartrosi – come dolore, rigidità e funzionalità articolare – meglio del placebo 27.

Nel frattempo, altri studi non hanno trovato prove che la glucosamina migliori significativamente il dolore o la funzione articolare nelle persone con artrosi della mano, dell’anca o del ginocchio 28, 29, 30, 31.

Per questo motivo, altre revisioni e meta-analisi complete (oltre 50 studi clinici con oltre 3.000 pazienti) hanno rivelato risultati contrastanti. Ad esempio, la glucosamina ha ridotto il dolore al ginocchio meglio del placebo ma non è riuscita a migliorare la rigidità e la funzione articolare 32, 33, 34.

Altre revisioni scientifiche hanno trovato risultati positivi solo per formulazioni specifiche di glucosamina o con sue combinazioni con altri integratori, in particolare condroitina solfato, ma anche acido ialuronico, boswellia e altri integratori per l’artrosi 34, 36, 37.

Anche la glucosamina topica può aiutare, sebbene le prove siano scarse. Ad esempio, una crema con glucosamina è riuscita ad alleviare il dolore al ginocchio in 63 pazienti con osteoartrosi. Altri ingredienti come condroitina e canfora potrebbero aver contribuito agli effetti 35.

Perché ci sono risultati contrastanti?

Le varietà di glucosamina di grado farmaceutico potrebbero essere più efficaci rispetto alle opzioni da banco contenute negli integratori 38, 39.

Un’altra spiegazione all’ampia variazione degli effetti sintomatici della glucosamina è l’estrema variabilità interindividuale della sua biodisponibilità 40. In pratica, alcune persone sembrerebbero assorbire la glucosamina ingerita meglio di altre.

Infatti, dopo somministrazione orale, la biodisponibilità media è bassa, dell’ordine del 25%, ma con notevoli variazioni tra i soggetti secondo un rapporto di 1:100 7.

Dopo quanto tempo compaiono i benefici?

L’effetto analgesico della glucosamina nei confronti del dolore artrosico si manifesta dopo diverse settimane di trattamento (in genere 3-4 settimane) e persiste per diverse settimane dopo la sua interruzione 41.

Usarla o non Usarla?

In generale, le meta-analisi più recenti confermano l’efficacia sintomatica della glucosamina solfato di grado farmaceutico 42.

La glucosamina è raccomandata per il trattamento dell’artrosi del ginocchio dalla maggior parte delle società accademiche europee 43, 44, 45, 46, ma non da quelle statunitensi 47, 48.

Tuttavia, salvo poche eccezioni 46, la glucosammina è considerata un trattamento aggiuntivo, di modesta efficacia sintomatica, utilizzato principalmente per la sua eccellente sicurezza e a causa del suo effetto di risparmio sui farmaci analgesici, in particolare i FANS, potenzialmente molto più pericolosi.

Sport e Infortuni

La glucosamina è spesso l’integratore di riferimento per gli atleti inclini a lesioni articolari.

In uno studio, ha migliorato la funzionalità del ginocchio in 106 atleti con un infortunio acuto al ginocchio (1.500 mg al giorno per 4 settimane) 49.

Negli studi su atleti professionisti, gli integratori di glucosamina (1.500-3.000 mg, fino a 4 mesi) hanno bloccato la degradazione del collagene aiutando il recupero della cartilagine 50, 9, 51.

Dosi più basse di glucosamina (500-1.000 mg) hanno mostrato gli stessi effetti in 75 individui sani 15.

Tuttavia, l’integrazione di glucosamina non è riuscita a migliorare il recupero post-operatorio in 30 atleti con rottura dei legamenti del ginocchio. La dose giornaliera in questo studio (1.000 mg) era inferiore a quella normalmente usata 52.

Dati più recenti suggeriscono che la glucosamina potrebbe essere efficace nella prevenzione primaria dell’artrosi negli sportivi 42.

Artrite reumatoide

L’artrite reumatoide (AR) è una malattia autoimmune in cui anticorpi anomali portano all’infiammazione delle articolazioni. Provoca dolore e rigidità articolare, ma può anche diffondersi a tutto il corpo 53.

In 51 pazienti, il trattamento di 3 mesi con glucosamina ha notevolmente migliorato i sintomi dell’artrite reumatoide 54.

D’altra parte, in un altro studio, una combinazione di glucosamina, condroitina e quercetina non ha avuto effetto su 22 pazienti con artrite reumatoide 55.

Nei topi e neri ratti con artrite reumatoide, sia la glucosamina che la N-acetil-glucosamina (NAG) hanno soppresso l’infiammazione articolare e migliorato la funzione delle articolazioni 56, 57.

Infiammazione

In un piccolo studio su 18 adulti in sovrappeso, l’assunzione di 1.500 mg di glucosamina cloridrato più 1.200 mg di condroitin solfato al giorno per 28 giorni ha ridotto la proteina C-reattiva, un biomarcatore dell’infiammazione sistemica, del 23% rispetto al placebo 58.

È interessante notare che gli effetti antinfiammatori della glucosamina sono stati anche associati a un minor rischio di sviluppare condizioni mediate dall’infiammazione, come il diabete di tipo 2 59.

Malattie Infiammatorie intestinali

In uno studio su 38 pazienti, la glucosamina (3 g al giorno per 3 mesi) ha ridotto l’infiammazione intestinale e ha soppresso la crescita di pericolosi batteri che provocano diarrea (Clostridia) 60.

In un piccolo studio, 34 partecipanti con IBD che hanno assunto N-acetil glucosamina per 4 settimane hanno riportato miglioramenti significativi nei sintomi come dolore e diarrea 61.

Una revisione ha indicato il potenziale di guarigione intestinale della glucosamina, suggerendo un’intricata connessione tra disturbi digestivi e articolari 62.

Secondo esperimenti di laboratorio su ratti e topi con IBD, la glucosamina potrebbe alleviare l’infiammazione intestinale e prolungare il tempo di sopravvivenza degli animali 63, 64, 65.

Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per capire meglio come la glucosamina può aiutare a ridurre l’infiammazione nell’intestino.

Salute del Cuore e Mortalità

Diversi studi recenti hanno rivelato un effetto inaspettato della glucosammina sulla mortalità cardiovascolare 66, 67, 7.

In un ampio studio osservazionale, dopo aver aggiustato per i fattori confondenti, il consumo regolare di glucosamina è stato correlato a una riduzione del 27% della mortalità e del 58% dei decessi per cause cardiovascolari 42.

Uno studio cinese su una coorte di 500.000 pazienti seguiti per 9 anni ha trovato risultati simili, anche se leggermente meno convincenti 7.

Un risultato notevole è stato che l’effetto protettivo della glucosamina era particolarmente marcato nei fumatori.

Questi dati confermano gli studi sugli animali che dimostrano un effetto protettivo della glucosamina contro il cancro e le malattie cardiovascolari 68. Tuttavia, le dosi utilizzate negli studi sugli animali sono generalmente molto più elevate di quelle autorizzate nell’uomo.

Cancro

In un ampio studio osservazionale su oltre 75.000 pazienti, coloro che assumevano integratori di glucosamina e condroitina avevano tassi due volte inferiori di cancro ai polmoni e al colon. Secondo i ricercatori, tuttavia, la riduzione dei tassi di cancro al colon non è stata significativa 69, 70.

Un altro studio osservazionale (2.000 pazienti) ha mostrato tassi significativamente più bassi di cancro al colon tra i consumatori di glucosamina e condroitina. Tuttavia, uno ancora più grande (6.000+ pazienti) non ha riscontrato alcuna connessione significativa 71, 72.

Una revisione di 7 studi ha trovato un’associazione tra l’assunzione di glucosamina e condroitina e la ridotta incidenza di cancro del colon-retto. Si ritiene che tale effetto venga espletato attraverso un effetto antinfiammatorio sulla via di segnalazione cellulare 73.

Per confermare questa relazione, è tuttavia necessario condurre approfonditi studi di controllo randomizzati.

La glucosamina ha anche inibito la crescita del cancro al seno e del polmone nei topi 74, 74.

Pelle

Poiché la glucosamina aumenta la sintesi di acido ialuronico e altri componenti nella pelle e nei tessuti connettivi, può ridurre le rughe e la densità della pelle se aggiunta ai prodotti cosmetici o assunta come integratore. Inoltre, per via topica blocca la produzione del pigmento cutaneo melanina e può quindi rimuovere le macchie cutanee scure 11, 12.

I ricercatori hanno analizzato campioni di pelle di otto donne che hanno assunto glucosamina (250 mg al giorno per 8 settimane). Il trattamento ha ringiovanito la pelle migliorando la produzione di collagene e acido ialuronico 75.

Anche la “cugina” della glucosamina, la N-acetil-glucosamina o NAG, aiuta a mantenere un aspetto giovanile della pelle 11, 76, 77, 78.

Modo d’uso

A causa della mancanza di approvazione da parte della FDA, non è possibile stabilire una dose di glucosammina certamente efficace e convalidata.

In genere, la glucosamina solfato viene assunta a una dose di 500 mg tre volte al giorno per il trattamento dell’artrosi 79.

Tipi di Integratori

Gli integratori di glucosamina sono disponibili in tre forme 1:

Anche se non sembrano esserci differenze tra queste forme, la maggior parte degli studi sull’artrosi ha utilizzato la versione solfato 80.

La glucosamina vegana, derivata dal mais fermentato, è disponibile come variante per le persone allergiche ai crostacei e per coloro che evitano i prodotti animali.

Quando assumerla e per quanto tempo

Uno studio sugli animali ha mostrato un aumento di 1,7 volte delle concentrazioni plasmatiche di glucosamina quando veniva assunta a stomaco vuoto e la sera, suggerendo un’influenza del ritmo circadiano 81.

Anche per questo motivo, il nostro integratore X115®+PLUS3 contiene una doppia formula Day & Night in cui l’assunzione delle bustine serali (contenenti collagene, glucosamina e acido ialuronico) viene consigliata a stomaco vuoto prima di cena o prima di dormire.

Riguardo alla durata del trattamento, la glucosammina andrebbe assunta per almeno 2-3 mesi al fine di apprezzarne a pieno i risultati.

Associazioni

La maggior parte degli integratori di glucosamina contiene anche condroitina e altri ingredienti, come MSM, acido ialuronico ed estratto di curcuma.

L’associazione più popolare è sicuramente quella con condroitina. Ad esempio, una revisione ha osservato un miglioramento significativo dei punteggi del dolore quando glucosamina e condroitina sono state assunte insieme, mentre non sono stati riscontrati miglioramenti quando i due integratori sono stati assunti separatamente 82.

D’altronde, anche per questa associazione esistono risultati contrastanti 83.

È anche importante sapere che la somministrazione concomitante di glucosamina e condroitina sembra ridurre l’assorbimento della prima sostanza, anche più del 50% 84.

Avvertenze

Ai pazienti diabetici trattati farmacologicamente che desiderano iniziare la supplementazione di glucosamina, la Arthritis Foundation raccomanda di aumentare la frequenza di monitoraggio della glicemia.

Infatti, è stato documentato un rischio teorico di iperglicemia per questa categoria di pazienti 79.

Controindicazioni

I seguenti gruppi potrebbero dover evitare gli integratori di glucosamina:

L’American Academy of Family Physicians ha annoverato i pazienti con allergia ai crostacei, diagnosi di asma o uso di farmaci per il diabete o warfarin come controindicazioni di evidenza “C” (supportate da consenso, evidenza orientata alla malattia, pratica abituale, opinione di esperti o serie di casi).

Sebbene non sia proibitivo l’uso di glucosamina solfato, i pazienti con uno o più di questi criteri dovrebbero essere monitorati con cautela per i potenziali effetti avversi 85, 79, 86.

Le donne incinte dovrebbero evitare la glucosamina fino a quando non ne sapremo di più sulla sua sicurezza durante la gravidanza. Lo stesso vale per le donne che allattano al seno o per i bambini, a meno che non siano sotto controllo medico 87.

Effetti Collaterali

La glucosamina non ha gravi effetti avversi, ma le possibili reazioni indesiderate includono 79:

Alcuni studi di casi isolati hanno riportato l’incidenza di epatotossicità dopo più di 3 settimane di uso di glucosamina solfato. Tuttavia, tutti i pazienti citati avevano una grave malattia epatica preesistente, con uno degli otto pazienti menzionati che aveva sviluppato insufficienza epatica 88.

I medici hanno anche riportato un caso di peggioramento dei sintomi dell’asma, probabilmente causato da un integratore di glucosamina e condroitina, ma nessun altro studio ha confermato questo effetto 89.

In uno studio clinico su 88 soggetti con artrosi, la glucosamina ha aumentato la pressione oculare, specialmente nei pazienti più anziani. Un piccolo studio osservazionale (17 pazienti) è giunto alla stessa conclusione 90, 91.

A causa di questo effetto, la glucosamina può aumentare il rischio di glaucoma negli anziani 92.

La glucosamina fa ingrassare?

L’integrazione di glucosammina non sembra avere effetti significativi sul peso corporeo.

Negli studi sui topi, ad esempio, ha dimostrato di attenuare l’aumento di peso indotto da una dieta ricca di grassi, mentre ha favorito l’aumento di peso neii ratti a dieta normale 90, 91, 92.

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
X115® FACE | Con Peptidi liftanti di 3a Generazione
Scopri i suoi Benefici
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Nuova Crema Corpo X115® BODY
Scopri i suoi Benefici
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie
Scopri Vitamina C Suprema ®
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come