Quercetina | Proprietà, Benefici, COVID-19 | Funziona? 13 Set 2020 | In X115

Che Cos’è

La quercetina è un noto flavonoide, una sostanza fitochimica in origine identificata come vitamina P 1.

Ampiamente distribuita in natura, la quercetina si trova in diverse verdure, foglie, semi e cereali.

Gli studi suggeriscono che l’integrazione con quercetina può produrre effetti antiossidanti, antinfiammatori, antiallergici, antivirali e immunoprotettivi.

Recentemente, la quercetina è salita agli onori della cronaca per la potenziale utilità nella prevenzione e nel trattamento di pazienti con COVID-19 (in associazione alla vitamina C e ad altri trattamenti medici) 2.

Tuttavia, si tratta di considerazioni assolutamente preliminari, che dovranno essere sfidate da adeguati studi clinici.

Sebbene gli integratori di quercetina siano ampiamente disponibili, la maggior parte dei loro presunti benefici per la salute non sono stati verificati da adeguati studi clinici.

Alimenti Ricchi di Quercetina

La quercetina è un pigmento naturale presente in molti:

Le più generose fonti alimentari di quercetina includono cipolle, mele, uva, frutti di bosco, broccoli, agrumi, ciliegie, tè verde, caffè, vino rosso e capperi 3.

I capperi crudi contengono la più alta quantità di quercetina, mentre le mele sono la fonte più comune di questo flavonoide nella dieta media della popolazione.

La quercetina rappresenta circa il 75% di tutti i flavonoidi assunti con la dieta 4. Si stima che una persona media ne assuma 10-100 mg al giorno attraverso varie fonti di cibo 3.

La presenza di quercetina negli alimenti è stata suggerita per essere un mediatore chiave dell’azione cardioprotettiva della dieta mediterranea 5.

E’ anche interessante notare che negli alimenti la quercetina si trova tipicamente associata a molecole zuccherine. La rutina, ad esempio, è costituita da quercetina legata allo zucchero rutinosio.

Non tutti i tipi di quercetina hanno la stessa biodisponibilità. Ad esempio, la quercetina di cipolla viene assorbita meglio della quercetina da buccia di mela 6.

Quercetina e Sistema Immunitario

Esiste un’imponente mole di letteratura a supporto delle proprietà antivirali della quercetina, sia in esperimenti in vitro che in vivo.

Tuttavia, nonostante gli studi incoraggianti su modelli animali, le evidenze provenienti dagli studi clinici sono miste; attualmente, non sappiamo se questo flavonoide possa effettivamente potenziare le difese immunitarie.

Come visto per altri integratori (in primis la vitamina C), il buon senso suggerisce che un certo beneficio potrebbe esserci soltanto in condizioni di forte stress psico-fisico o deficit nutrizionali.

Prevenzione di Influenza e Raffreddore

Sulla base delle prove esistenti, la quercetina potrebbe avere un effetto sulla difesa immunitaria.

In uno studio su 1002 persone, la quercetina (1.000 mg/die) ha ridotto il numero di giorni di malattia e la gravità dei comuni sintomi del raffreddore soltanto in un sottogruppo di persone fisicamente attive di età pari o superiore a 40 anni 4. Considerando l’intera popolazione studiata nel suo complesso, la quercetina è risultata inefficace.

Un altro studio è stato eseguito su atleti di resistenza, i quali hanno notoriamente una maggiore probabilità di ammalarsi di raffreddore o influenza nelle ore che seguono sforzi particolarmente intensi e prolungati.

In questo studio su 40 atleti allenati, la quercetina ha ridotto l’incidenza di infezioni delle vie respiratorie superiori come il comune raffreddore 7. L’integratore è stato somministrato a dosaggi di 100 mg/die prima, durante e due settimane dopo un periodo di 3 giorni in cui i soggetti hanno pedalato 3 ore al giorno al 57% della potenza massima.

In un altro studio, l’integrazione di quercetina (1.000 mg/die) per tre settimane prima, durante e per due settimane dopo una competizione sportiva di ultratrail (160 km) non ha ridotto l’incidenza dell’influenza 8.

Funziona contro il COVID-19?

La quercetina può essere considerata un inibitore piuttosto potente dell’enzima 3CLpro.

3CLpro è un enzima (proteasi) coinvolto nella replicazione virale del SARS-Coronavirus (2003) e del nuovo SARS-CoV-2 (COVID-19); nello specifico, favorisce l’uscita dei suoi replicati dalle cellule parassitate 9, 10.

La quercetina è stata anche identificata come un composto in grado di bloccare l’ingresso di SARS-Coronavirus nelle cellule 11.

Si tratta naturalmente di evidenze del tutto preliminari, derivanti da studi cellulari. Tali prove sono assolutamente insufficienti per raccomandare l’uso preventivo o terapeutico della quercetina.

Quercetina e Sport

Una revisione di 11 studi sull’uomo ha rilevato che l’assunzione di quercetina può migliorare leggermente le prestazioni negli esercizi di resistenza 12.

Tuttavia diversi studi suggeriscono che l’assunzione di quercetina prima dell’esercizio fisico non riduce l’affaticamento, né migliora la capacità di esercizio.

In due studi clinici su un totale di oltre 200 persone, gli effetti della quercetina sulla capacità di esercizio di resistenza (VO2 max e prestazioni) sono risultati insignificanti 12, 13.

In due studi più piccoli e meno affidabili, la quercetina (1.000 mg/die) ha aumentato la resistenza fisica e ridotto l’affaticamento (in 12 persone non allenate e in 10 giovani uomini dopo l’allenamento di resistenza) 14, 15.

Altre Proprietà e Benefici

Azione Antiossidante

Gli effetti benefici dei flavonoidi come la quercetina derivano dalla capacità di funzionare come antiossidanti all’interno dell’organismo 16.

Come tutti gli antiossidanti, anche la quercetina aiuta a neutralizzare i radicali liberi.

I radicali liberi sono molecole instabili che possono causare danni cellulari (stress ossidativo) quando i loro livelli diventano troppo alti.

I danni causati dai radicali liberi sono stati collegati a numerose condizioni croniche, tra cui cancro, malattie cardiache e diabete 17.

E’ interessante notare come, nella sua attività detossificante dai radicali liberi, la quercetina si ossidi facilmente divenendo essa stessa un agente pro-ossidante 18. Sia la vitamina C che il glutatione aiutano a rigenerare la forma ridotta della quercetina.

Questo meccanismo, chiamato “paradosso antiossidante”, è il motivo per cui gli attuali approcci nutrizionali prevedono l’associazione di antiossidanti multipli, mentre viene scoraggiata l’assunzione di singoli antiossidanti ad alte dosi.

Integratore Collagene Antirughe

X115®+PLUS – Integratore Antiage | Doppia Formula Day & Night | Con Collagene (5g), Acido Ialuronico e Pool di Antiossidanti: Ulivo, Cacao, Melograno, Centella, Echinacea, Astaxantina, Resveratrolo, Acido Lipoico.

Azione Antinfiammatoria

La ricerca mostra che alti livelli di radicali liberi possono portare a una maggiore risposta infiammatoria 16.

A sua volta, l’infiammazione cronica e persistente è legata a problemi di salute, inclusi alcuni tipi di cancro, così come malattie cardiache e renali 19.

Secondo studi preliminari, la quercetina può aiutare a ridurre l’infiammazione 20, 21, ma ancora una volta le prove sono limitate.

Benefici per la Prostatite

In un piccolo studio, la quercetina ha ridotto del 75% i sintomi dell’infiammazione della prostata 22.

In un successivo approfondimento in un gruppo di 30 uomini, la quercetina ha ridotto l’infiammazione della prostata e il dolore nel 67% dei pazienti, dopo 1 mese di trattamento a dosi di 1.000 mg/die (500mg due volte al giorno).

Successivamente, l’associazione della quercetina con bromelina, papaina, Serenoa repens e cranberry ha migliorato i sintomi in oltre l’80% degli uomini 23.

Contro l’Artrite Reumatoide

In uno studio, le persone con artrite reumatoide che hanno consumato molte bacche crude, frutta, verdura, noci, radici, semi e germogli ricchi di quercetina e altri antiossidanti hanno beneficiato di una riduzione dei sintomi 24.

Uno studio di 8 settimane su 50 donne con artrite reumatoide ha osservato che i partecipanti che hanno assunto 500 mg di quercetina al giorno hanno sperimentato una significativa riduzione della rigidità e del dolore articolare al mattino e post-attività 25.

Mostravano anche ridotti marcatori dell’infiammazione, come il TNFα, rispetto alle pazienti che avevano ricevuto un placebo.

Sebbene questi risultati siano promettenti, sono necessarie ulteriori ricerche sull’uomo per comprendere le potenziali proprietà antinfiammatorie della quercetina.

Contro le Allergie

Le potenziali proprietà antinfiammatorie della quercetina potrebbero fornire sollievo dai sintomi allergici.

La quercetina ha ridotto le allergie e bilanciato la risposta immunitaria in studi cellulari e animali 26, 27.

Uno studio ha ad esempio dimostrato che l’assunzione di integratori di quercetina ha soppresso le reazioni anafilattiche legate alle arachidi nei topi 28.

La rilevanza di queste prove per l’uomo non è nota, e si attendono adeguati studi clinici.

Salute del Cuore

La ricerca suggerisce che la quercetina può aiutare a ridurre i livelli di pressione sanguigna e offrire altri benefici per la salute cardiovascolare.

La quercetina (730 mg al giorno per 28 giorni) ha abbassato la pressione sanguigna in uno studio su 41 persone con pressione alta 29.

In uno studio condotto su 72 donne con diabete di tipo 2, la quercetina (500 mg/die) ha ridotto la pressione sanguigna sistolica dopo 10 settimane di trattamento 30.

Allo stesso modo, una revisione di 9 studi sull’uomo su 580 persone ha rilevato che l’assunzione di più di 500 mg di quercetina al giorno riduce la pressione sanguigna sistolica e diastolica, in media di 5,8 mm Hg e 2,6 mm Hg rispettivamente 31.

In uno studio su 92 fumatori, 100 mg di quercetina da buccia di cipolla hanno ridotto il colesterolo totale e LDL, mentre hanno aumentato il colesterolo HDL “buono”. Inoltre hanno a ridotto la glicemia e la pressione sanguigna 32.

Controllo della Glicemia

La ricerca sull’uomo e soprattutto sugli animali indica che la quercetina può ridurre i livelli glicemici a digiuno e proteggere dalle complicanze del diabete 33, 34, 35.

Benefici Antiaging

La ricerca in vitro e sugli animali suggerisce che la quercetina può aiutare a ringiovanire o eliminare le cellule che invecchiano e ridurre i marcatori dell’invecchiamento 21.

La quercetina ha prolungato la durata della vita e indotto una maggiore resistenza allo stress nei vermi. Un altro studio ha suggerito che la quercetina aumenta la capacità dei vermi di gestire lo stress, aumentando la loro durata media della vita del 15% 36, 37.

Tuttavia, non vi sono prove che questi benefici possano essere riscontrati anche nell’uomo 38.

Dosi e Modo D’Uso

Il dosaggio di quercetina usato negli studi clinici analizzati varia indicativamente tra 100 e 1.000 mg al giorno.

La dose più comune è di 500-1.000 mg al giorno 4.

Il problema principale con la quercetina è la sua scarsa biodisponibilità, il che significa che il corpo la assorbe male. La biodisponibilità della quercetina nei tipici integratori orali è del 2% circa 39, 40.

Pertanto, gli integratori possono includere altri composti, come la vitamina C o enzimi digestivi come la bromelina, che possono aumentarne l’assorbimento 41, 42.

E’ stato anche proposto che l’assunzione di quercetina in forma liposomiale o di nano-quercetina ne aumenti la biodisponibilità 43, 44, 45.

Inoltre, alcune ricerche indicano che la quercetina ha un effetto sinergico con altri integratori di flavonoidi, come il resveratrolo, la genisteina e le catechine 46, 47, 48.

Controindicazioni

Considerata l’assenza di studi sulla sicurezza per le donne incinte e che allattano, l’assunzione di quercetina è da ritenersi controindicata in gravidanza e allattamento (salvo diverso consiglio medico) 49.

Come con qualsiasi altro integratore, è buona regola consultare il proprio medico prima di assumere quercetina, poiché può interagire con alcuni farmaci, inclusi antibiotici e farmaci per la pressione sanguigna 49.

Effetti Collaterali

La supplementazione orale con glicosidi di quercetina a dosi comprese tra 3 mg/giorno e 1.000 mg/giorno per un massimo di tre mesi non ha prodotto effetti avversi significativi negli studi clinici analizzati 50.

Il succitato studio su 30 pazienti con prostatite cronica ha riportato un caso di mal di testa e un altro di formicolio alle estremità legati all’uso di quercetina (1.000 mg/die per un mese); entrambi i problemi sono stati risolti al termine dello studio 23.

Un consiglio per la Tua Bellezza

Siero Viso

X115® ACE | Pure Vitamins Antiage Complex |
3 Formule Mono-Concentrate a Utilizzo Ciclico | Altamente Biodisponibili | In flaconcini monodose bifasici | Le Vitamine A | C | E | nello Stato più Puro ed Efficace | Per un Trattamento di Bellezza ai Massimi Livelli

Il Gesto d'Amore
Più Prezioso
Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH

X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come