Capelli Bianchi | Cause, Rimedi | Dieta, Vitamine, Farmaci 12 Mag 2022 | In X115

Generalità

L’ingrigimento dei capelli (chiamato anche incanutimento o acromotrichia) accompagna fisiologicamente il normale invecchiamento dell’essere umano.

Attualmente, non esistono trattamenti efficaci per la ripigmentazione dei capelli grigi o imbiancati. L’incanutimento è quindi considerato una condizione irreversibile.

Tuttavia, in rari casi, è possibile assistere allo scurimento dei capelli bianchi. Le possibilità di invertire il processo sono maggiori quando l’incanutimento è precoce e legato a stress o deficit nutrizionali.

In attesa che vengano sviluppati trattamenti o farmaci specifici, alcuni integratori – come il PABA e l’acido pantotenico – possono in alcuni casi fornire un beneficio.

Sul fronte alimentare, considerato il ruolo dello stress ossidativo nell’ingrigimento dei capelli, una dieta ricca di antiossidanti e antinfiammatori naturali può aiutare a prevenire i capelli bianchi.

Infine, diversi report hanno segnalato che alcuni farmaci che prendono di mira le citochine infiammatorie (come lo psoralene e la ciclosporina), o stimolano la melanogenesi (come l’imatinib o il latanoprost), possono indurre la ripigmentazione dei capelli grigi.

Tuttavia, ad oggi, non esistono farmaci o trattamenti approvati per la ripigmentazione dei capelli bianchi o grigi.

A Quale Età i Capelli Imbiancano

L’ingrigimento dei capelli è un segno comune dell’invecchiamento.

Tuttavia, l’età in cui si manifesta varia nelle diverse razze. Ad esempio, mediamente compare a 1 :

In generale, si ritiene che entro i 50 anni la metà delle persone abbia fino al 50% di capelli grigi 1. Tuttavia, un ampio studio ha riportato che solo il 6%-23% delle persone ha il 50% di capelli grigi entro i 50 anni di età 2.

Poiché l’ingrigimento dei capelli è percepito come un segno di vecchiaia, l’incanutimento precoce può avere un effetto negativo sull’autostima dell’individuo.

Secondo quanto riferito dagli studi, si parla di ingrigimento precoce dei capelli quando si manifesta prima dei 20 anni di età nei caucasici e prima dei 30 anni nella popolazione afroamericana.

Cause

I capelli diventano grigi o bianchi a causa della perdita di melanina, il pigmento scuro che viene prodotto da speciali cellule staminali chiamate melanociti.

Quando i melanociti presenti nei follicoli piliferi perdono progressivamente la capacità di produrre melanina, i capelli diventano prima grigi e poi bianchi.

L’esatta origine di questo processo rimane sconosciuta, sebbene sia stata associata a disturbi dell’invecchiamento precoce, atopia e malattie autoimmuni.

Cause Generali

Un problema comune che porta alla morte dei melanociti follicolari è lo stress ossidativo dovuto all’accumulo di perossido di idrogeno (un prodotto naturale del processo di crescita dei capelli) e alla luce ultravioletta (UV) 3, 4, 5, 6.

Altri fattori di rischio significativamente associati ai capelli grigi prematuri includono una dieta vegetariana e l’atopia 7.

Tra le cause reversibili dell’ingrigimento prematuro dei capelli ricordiamo le carenze nutrizionali. Nello specifico, le carenze di vitamina B12, ferro e rame, così come una grave malnutrizione proteica, sono stati collegati all’ipopigmentazione dei capelli 4, 8, 9.

Genetica

Come molte malattie o condizioni, anche l’incanutimento è influenzato da determinati geni.

Ad esempio, l’imbiancamento precoce della chioma può dipendere da una ridotta espressione dei geni che regolano la sintesi di melanina o degli enzimi antiossidanti che proteggono i follicoli dallo stress ossidativo 10, 11, 12.

Poiché questi geni vengono trasmessi da genitore in figlio, spesso si nota una familiarità per l’incanutimento precoce. Questo significa che se i genitori “imbiancano” precocemente, probabilmente lo faranno anche i loro figli.

Inoltre, l’ingrigimento dei capelli può verificarsi precocemente anche a causa di malattie genetiche associate a disturbi dell’invecchiamento precoce, come progeria e pangeria.

Stress Psicologico e Ossidativo

Numerosi studi hanno dimostrato che lo stress psicologico aumenta il carico ossidativo, generando maggiori quantità di radicali liberi.

Questo spiega come mai i fattori emotivi (stress, ansia, paura) possano svolgere un ruolo nell’ingrigimento prematuro dei capelli 13, 14.

Uno studio su giovani adulti ha rivelato che l’ingrigimento precoce dei capelli è strettamente correlato a fattori che causano stress ossidativo in uomini e donne geneticamente predisposti. Tra questi fattori rientrano 15:

Uno studio ha anche trovato una connessione tra lo stress e l’esaurimento delle cellule staminali nei follicoli piliferi dei topi 16. In un altro studio sui topi, i ricercatori hanno scoperto che la risposta allo stress crea danni al DNA che si accumulano nel tempo 17.

Malattie Autoimmuni

I cambiamenti ormonali alla tiroide causati da una malattia autoimmune, come la tiroidite di Hashimoto, possono causare la comparsa prematura di capelli bianchi.

La vitiligine è un’altra condizione associata all’ingrigimento precoce dei capelli. I melanociti nei pazienti con vitiligine risultano infatti più sensibili allo stress ossidativo 18.

L’alopecia areata è una malattia autoimmune che può causare l’improvvisa perdita di chiazze di capelli. Quando i capelli ricrescono possono essere temporaneamente o permanentemente grigi.

Carenze Nutrizionali

Diverse carenze nutrizionali sono state collegate all’ingrigimento prematuro dei capelli:

Fumo

Anche il fumo è stato studiato come agente eziologico nell’acromotrichia a esordio precoce.

Diverse ricerche hanno infatti evidenziato una correlazione significativa tra il fumo e l’ingrigimento prematuro dei capelli.

Ad esempio, uno studio su 107 soggetti ha trovato una connessione tra l’insorgenza dei capelli grigi prima dei 30 anni e il fumo di sigaretta 24.

La possibile spiegazione coinvolge l’effetto pro-ossidante del fumo, che porta a un aumento del danno da radicali liberi ai melanociti del follicolo pilifero 25, 24, 26, 27.

Tiroide

Sia la carenza che l’eccesso di ormoni tiroidei (ipotiroidismo e ipertiroidismo) possono avere effetti deleteri sui capelli, incluso un incanutimento precoce 28.

Infatti, gli ormoni tiroidei T3 e T4 agiscono direttamente sui follicoli piliferi per aumentare la melanogenesi 28.

Si è anche visto che, in presenza di problemi alla tiroide, può verificarsi una ripigmentazione dei capelli dopo il trattamento con terapia ormonale sostitutiva 29.

Esposizione Solare

Un esperimento sui topi ha dimostrato che le radiazioni UV possono causare danni ossidativi ai follicoli piliferi, causando l’ingrigimento dei capelli.

Gli Autori hanno anche dimostrato l’effetto protettivo esercitato dall’enzima antiossidante superossido dismutasi 30.

Importanza degli Antiossidanti

Il fallimento delle difese antiossidanti e il conseguente stress ossidativo danneggiano i melanociti, da cui consegue la scarsa pigmentazione dei capelli 31, 32.

Alcuni Autori hanno dimostrato che nei follicoli piliferi grigi vi è un accumulo di perossido di idrogeno e una scarsa espressione di enzimi antiossidanti 6.

Inoltre, lo stress ossidativo esogeno ha dimostrato di aumentare l’ingrigimento dei capelli 31.

Lo stress ossidativo esogeno può essere il risultato di raggi ultravioletti (UV), inquinamento, fattori emotivi e infiammazione locale.

Rimedi

Dieta, Antiossidanti, Vitamine

Come spiegato, l’ipopigmentazione precoce e reversibile dei capelli può essere osservata in presenza di alcune carenze nutrizionali.

In particolare, i nutrienti per cui è stato osservato un legame tra carenza e incanutimento precoce comprendono vitamina B12, acido folico, rame, ferro, zinco e vitamina D 33, 23

Tutti questi nutrienti possono essere tranquillamente assunti attraverso una dieta varia ed equilibrata, che può essere eventualmente supportata da un integratore multivitaminico – multiminerale a basso dosaggio.

In assenza di gravi carenze nutrizionali, è tuttavia improbabile che l’integrazione vitaminica possa indurre la ripigmentazione dei capelli grigi o bianchi.

In ambito preventivo, potrebbe essere posta particolare attenzione agli alimenti ricchi di antiossidanti, poiché possono contrastare lo stress ossidativo e l’infiammazione che danneggiano i melanociti.

In uno studio sui topi è stato ad esempio dimostrato che alcuni flavonoidi topici (come la sterubina, la luteolina e l’idrossigenkwanina), applicati durante la guarigione delle ferite, aiutano a rigenerare peli pigmentati 34.

Acido Pantotenico

Il pantotenato di calcio è un integratore comunemente prescritto per trattare l’incanutimento precoce.

In un piccolo studio, 200 mg al giorno di pantotenato di calcio hanno trattato con successo l’ingrigimento precoce dei capelli. Inoltre, gli Autori hanno osservato benefici maggiori quando l’integrazione era associata all’estirpazione dei capelli grigi 35.

Un altro studio prospettico ha indagato gli effetti di 100 mg di pantotenato di calcio e 200 mg di PABA al giorno, per trattare i capelli grigi di 27 soggetti con incanutimento correlato all’età e di 6 soggetti con incanutimento precoce.

Lo studio ha rilevato che il 6% dei pazienti (tutti incanutiti dall’età) ha ottenuto un netto cambiamento di colore dei capelli, mentre il 21% ha ottenuto solo un leggero cambiamento di colore dopo 8 mesi di integrazione 36.

Lo studio ha anche notato che i capelli ripigmentati sono tornati grigi dopo che i partecipanti hanno interrotto l’integrazione.

PABA

Alcuni piccoli studi hanno riportato uno scurimento temporaneo dei capelli in seguito all’assunzione di acido P-aminobenzoico (PABA).

Nel 1941, uno studio sulla ripigmentazione dei capelli grigi è stato eseguito su 50 pazienti con incanutimento prematuro o correlato all’età 37. Lo studio ha riportato un marcato scurimento soggettivo dei capelli in tutti i pazienti dopo 2 mesi di trattamento con PABA a dosi di 200 mg al giorno.

Un altro studio ha indagato l’effetto del PABA a dosi elevate (12-24 g/die) sui capelli grigi legati all’età, quando utilizzato per il trattamento di malattie sistemiche come linfoblastoma cutaneo, dermatomiosite, dermatite erpetiforme e sclerodermia 33. Dopo 2-10 mesi di trattamento, il 35% dei pazienti ha notato uno scurimento dei capelli.

Va infine notato che alcuni ricercatori hanno concluso che il PABA non dovrebbe essere assunto al solo scopo di scurire i capelli, a causa dei suoi effetti collaterali sconosciuti 38, 4.

Ormoni

Nel corso di protocolli anti-età ormonali contenenti l’ormone della crescita umano, sono stati osservati un miglioramento dello spessore e della struttura dei capelli nel 38% dei pazienti, alcuni casi di scurimento dei capelli e raramente un aumento della crescita dei capelli 39.

Psoraleni e UVA

PUVA, acronimo di psoraleni e UV-A, è una terapia basata sull’impiego della luce (in particolare della sua componente UV) per trattare alcune malattie dermatologiche.

Secondo uno studio, questo trattamento può indurre la ripigmentazione dei capelli nei pazienti con incanutimento prematuro.

Questo studio su 37 pazienti sani, di età compresa tra 10 e 20 anni e con capelli bianchi prematuri, ha osservato che dopo 13 mesi di trattamento il 46% dei pazienti ha notato una ripigmentazione completa dei capelli, senza ricadute al follow-up di 8 mesi 40. Altri 7 pazienti hanno mostrato una ripigmentazione parziale.

Farmaci

Sebbene in letteratura siano riportati oltre 130 casi di ripigmentazione dei capelli grigi indotta da farmaci, è interessante notare che molti di questi farmaci sono stati utilizzati da milioni di pazienti e solo una piccola minoranza di essi ha ottenuto la ripigmentazione dei capelli 41.

La maggior parte di questi medicinali (come lo psoralene e la ciclosporina) hanno un’azione antinfiammatoria, con la quale riducono mediatori dell’infiammazione come IL-2, IL-6 e TNF-α.

In effetti, citochine proinfiammatorie come il fattore di necrosi tumorale-α, IL-6 e IL-1 sono noti inibitori della melanogenesi 1.

Altri farmaci, come l’imatinib o il latanoprost, possono indurre la ripigmentazione dei capelli grigi stimolando la melanogenesi 41.

Tuttavia, va ribadito che si tratta di semplici osservazioni e che non esistono farmaci efficaci autorizzati per scurire i capelli bianchi.

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie?
Scopri Vitamina C Suprema ®
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come