Zinco | Funzioni e Proprietà | Benefici per la Pelle 23 Giu 2020 | In X115

Funzioni dello Zinco

Lo zinco è un oligoelemento essenziale per la vita.

Le sue principali funzioni biologiche possono essere ricondotte all’attività:

Fonti Alimentari e Carenze

Poiché il corpo non ha modo di conservarlo a lungo, è necessaria un’assunzione giornaliera di zinco.

Carenza di Zinco – Cause e Sintomi

Tralasciando le gravi carenze di zinco, attribuibili per lo più a quadri patologici gravi  caratterizzati da severe enteropatie, il deficit marginale di zinco può presentarsi in numerose condizioni, come:

In questi casi, le carenze si manifestano con sintomi generalmente lievi (quali eruzioni cutanee, diarrea e deficit del sistema immunitario con infezioni ricorrenti), reversibili alla reintroduzione dello zinco nelle opportune quantità.

Carenze croniche e prolungate nel tempo potrebbero invece determinare un rallentamento della crescita e la comparsa di segni neurologici, anche gravi. Tuttavia in assenza di condizioni predisponenti, la carenza di zinco è fortunatamente rara grazie alla buona presenza negli alimenti.

I sintomi di una lieve carenza di zinco comprendono diarrea, riduzione dell’immunità, perdita di capelli, diminuzione dell’appetito, disturbi dell’umore, pelle secca, problemi di fertilità e compromissione della guarigione delle ferite 1.

Zinco negli Alimenti

Lo zinco abbonda nei molluschi, nei crostacei, nelle carni rosse, nella frutta secca, nei legumi e nei cereali integrali.

Si segnala la bassa biodisponibilità dello zinco nelle fonti vegetali per la contestuale presenza di acido fitico che ne riduce sensibilmente l’assorbimento intestinale.

Scopri gli Alimenti più Ricchi di Zinco »

Integratore Collagene Antirughe

X115®+PLUS – Integratore Antiage | Day & Night | Con Peptidi di Collagene (5g), Acido Ialuronico, Zinco, Rame, Vitamina C, Antiossidanti ed Estratti Vegetali Biostimolanti

Zinco, Pelle e Bellezza

La pelle contiene una quantità relativamente elevata di questo minerale, pari a circa il 5-6% dello zinco corporeo 2.

Lo zinco è presente a livelli cinque volte più alti nell’epidermide rispetto al derma.

Poiché questo minerale svolge ruoli critici nella sintesi del collagene, nella funzione immunitaria e nella risposta infiammatoria, lo zinco è considerato importante per una corretta guarigione delle ferite.

Lo zinco, sia orale che topico, può essere d’aiuto per una varietà di condizioni della pelle (p. es. acne, verruche, rosacea, eczema, psoriasi, melasma e forfora), probabilmente a causa delle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti 3.

Differenti patologie cutanee, come l’eritema, l’acne e le patologie infiammatorie della cute hanno risposto positivamente sia all’integrazione orale con zinco che all’utilizzo di creme per uso topico, evidenziando la capacità di questo elemento di:

Al fianco dell’azione “antiaging dermatologica” lo zinco espleta un’azione fondamentale dal punto di vista sistemico nel controllo dell’invecchiamento e delle sue complicanze.

Zinco e Ferite

Mentre una carenza può rallentare la guarigione delle ferite, l’integrazione con zinco può accelerare il recupero.

Due studi su 58 partecipanti mostrano che la somministrazione di zinco (orale o endovenosa) può accelerare il processo di guarigione dopo un intervento chirurgico o ustioni 4, 5.

In uno studio di 12 settimane su 60 persone con ulcere del piede diabetico, i pazienti trattati con 200 mg di zinco al giorno hanno subìto riduzioni significative delle dimensioni dell’ulcera rispetto al gruppo placebo 6.

Zinco e Acne

L’acne è una malattia della pelle comune che si stima colpisca fino al 9,4% della popolazione globale 7.

Le persone con acne tendono ad avere livelli più bassi di zinco. Pertanto, gli integratori possono aiutare a ridurre i sintomi 8.

Nelle persone con acne vulgaris, i gruppi integrati con zinco (per via orale) hanno mostrato un significativo miglioramento dei sintomi rispetto ai gruppi placebo 9, 10, 11, 12.

Inoltre, lo zinco può essere utili anche per via topica.

L’acne è guidata dall’ostruzione di ghiandole, batteri e infiammazioni che producono un eccesso di sebo 13. Gli studi suggeriscono che i trattamenti topici e orali di zinco possono trattare efficacemente l’acne riducendo l’infiammazione, inibendo la crescita dei batteri P. acnes e sopprimendo l’attività delle ghiandole oleose 14.

Uno studio su persone con acne rosacea (una malattia infiammatoria cronica caratterizzata da vampate di calore, piccoli vasi sanguigni e protuberanze rosse sul viso) ha mostrato che lo zinco orale ha ridotto i sintomi della malattia 15, 16.

Lo zinco può anche trattare la dermatite seborroica (forfora). Gli studi dimostrano che gli shampoo contenenti zinco possono ridurre significativamente il ridimensionamento e l’infiammazione associati alla forfora 17.

Zinco e Azione Antirughe

Lo zinco protegge la pelle dai danni del sole, che possono causare l’invecchiamento cutaneo e il cancro.

Uno studio sull’uomo ha scoperto che una crema solare contenente ossido di zinco era superiore all’ossido di titanio nel fornire protezione contro l’irradiazione ultravioletta (UV) 18, 19.

In uno studio su donne sane di età pari o superiore a 35 anni, l’assunzione di un integratore antirughe per 12 settimane ha migliorato significativamente l’idratazione, l’elasticità, la rugosità e la densità della pelle 20.
L’integratore in questione conteneva 2,5 g di peptidi di collagene, 666 mg di estratto di frutta acerola, 80 mg di vitamina C, 3 mg di zinco, 2,3 mg di vitamina E e 50 µg di biotina.

Integratore Collagene Antirughe

X115®+PLUS – Integratore Antiage | Day & Night | Con Peptidi di Collagene (5g), Acido Ialuronico, Zinco, Rame, Vitamina C, Antiossidanti ed Estratti Vegetali Biostimolanti

In uno studio, l’applicazione di una crema contenente lo 0,1% di malonato di rame-zinco per 8 settimane, ha prodotto una significativa rigenerazione delle fibre elastiche nel derma papillare che ha portato all’eliminazione delle rughe 20.

Zinco e Protezione Solare

L’ossido di zinco è un ingrediente comune nei filtri solari topici, per la sua capacità di bloccare i raggi UV.

A elevate concentrazioni, l’ossido di zinco ha lo svantaggio di lasciare un antiestetico strato bianco quando applicato sulla pelle.

Di solito, a meno che le proprietà barriera della pelle non siano interrotte (ad es. pazienti ustionati) o venga applicata una dose estremamente elevata (> 40%), i livelli di zinco nel sangue non vengono alterati dall’applicazione topica.

L’impiego dell’ossido di zinco come filtro UV nei prodotti solari è considerato sicuro 21.

Maggiori informazioni sull’Ossido di Zinco nei Cosmetici »

Controindicazioni ed Effetti collaterali

L’uso di integratori a base di zinco, soprattutto se protratto a lungo, potrebbe determinare una deficienza di rame con la sintomatologia legata a tale deficit.

L’intossicazione da sovradosaggio di zinco (ingestione di più di 200 mg/die di zinco) si caratterizza per dolori addominali, diarrea, nausea e vomito.

Per questo motivo, l’uso dello zinco, soprattutto se contestuale a una terapia farmacologica in pazienti con patologie, dovrebbe essere supervisionato dal medico.

Bibliografia

Il Gesto d'Amore
Più Prezioso
Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è un trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come