Camomilla | Usi, Benefici | Proprietà Medicinali 15 Ago 2022 | In X115

Che Cos’è

La camomilla è una delle più antiche erbe medicinali conosciute dall’uomo.

Appartiene alla famiglia delle Asteraceae (Compositae) ed è rappresentata da due principali varietà:

Le sommità fiorite di queste piante sono ricche di terpenoidi e flavonoidi che contribuiscono ai loro benefici e alle loro proprietà medicinali.

Le camomille vengono sfruttate soprattutto per le proprietà lenitive, per alleviare ansia e depressione, favorire il sonno e calmare infiammazioni di varia natura.

A Cosa Serve

Tradizionalmente, la camomilla è stata usata per curare diverse malattie, comprese le infezioni e i disturbi neuropsichiatrici, respiratori, gastrointestinali ed epatici 2.

È anche usata come sedativo, antispasmodico, antisettico e antiemetico.

Negli esseri umani, è stato affermato che la camomilla induce rilassamento e sedazione; non a caso, viene usata comunemente per trattare il nervosismo e l’insonnia.

Viene anche sfruttata contro tosse, bronchite, febbre, ferite, ulcere della bocca, ustioni, disturbi circolatori, dispepsia, depressione e caduta dei capelli.

Gli oli di camomilla sono comunemente usati in aromaterapia e si trovano in molte lozioni per la pelle, creme, saponi e cosmetici.

In fitoterapia, i preparati di camomilla sono comunemente usati per molti disturbi, come infiammazioni, spasmi muscolari, disturbi mestruali, insonnia, ulcere, ferite, disturbi gastrointestinali, dolori reumatici ed emorroidi 3.

Principi Attivi

La camomilla possiede molte proprietà curative grazie al contenuto di diversi composti naturali con effetti farmacologici, come terpenoidi e flavonoidi 4, 5:

Il flavonoide apigenina, ad esempio, ha un’attività simile alle benzodiazepine e si ritiene che sia il principale componente attivo della camomilla.

Terpenoidi

Flavonoidi

Proprietà e Benefici

Usi Tradizionali

Tradizionalmente, la camomilla è stata usata per secoli come medicinale antinfiammatorio, antiossidante, blando astringente e cicatrizzante 3.

Come medicina tradizionale, è stata usata per curare ferite, ulcere, eczemi, gotta, irritazioni cutanee, lividi, ustioni, afte, nevralgie, sciatica, dolori reumatici, emorroidi, mastiti e altri disturbi.

Esternamente, la camomilla è stata utilizzata per trattare dermatite da pannolino, capezzoli screpolati, varicella, infezioni dell’orecchio e degli occhi, disturbi oculari come dotti lacrimali ostruiti e congiuntivite, infiammazione nasale e irritazione da edera velenosa.

La camomilla sotto forma di estratto acquoso viene spesso utilizzata come blando sedativo per calmare i nervi e ridurre l’ansia, e per trattare l’isteria, gli incubi, l’insonnia e altri problemi di sonno 11.

La camomilla è apprezzata anche come rilassante digestivo ed è stata usata per trattare vari disturbi gastrointestinali tra cui flatulenza, indigestione, diarrea, anoressia, cinetosi, nausea e vomito 12, 13.

Sonno

La camomilla contiene antiossidanti che possono favorire l’addormentamento e migliorare la qualità del sonno.

In particolare, è ricca di apigenina, che si lega ad alcuni recettori nel cervello che possono favorire la sonnolenza e ridurre l’insonnia 3, 14.

La varietà di camomilla più comunemente usata per i suoi effetti ipnotici e sedativi è la camomilla tedesca.

In uno studio su 80 donne con scarsa qualità del sonno dopo il parto, bere camomilla per 2 settimane ha favorito una migliore qualità del sonno e una riduzione dei sintomi depressivi (rispetto al gruppo che non aveva bevuto camomilla) 15.

Un altro studio che ha coinvolto 80 anziani ha prodotto risultati simili. Dopo 4 settimane di consumo di un estratto di camomilla, i partecipanti hanno migliorato la loro qualità del sonno 16.

Un altro studio ha scoperto che le persone che avevano assunto 270 mg di estratto di camomilla 2 volte al giorno per 28 giorni hanno avuto 1/3 di risvegli notturni in meno e si sono addormentate 15 minuti più velocemente rispetto a coloro che non hanno assunto l’estratto 17. Inoltre, hanno riportato un minore affaticamento diurno.

Va comunque precisato che questi benefici erano modesti; inoltre, la camomilla non ha prodotto miglioramenti in altri parametri di durata e qualità del sonno 17.

In uno studio su anziani, l’assunzione di un estratto di camomilla (200 mg, due volte al giorno per 28 giorni consecutivi) ha migliorato significativamente la qualità del sonno rispetto al controllo 18.

Ansia e Depressione

In diversi studi, il consumo a lungo termine di camomilla ha ridotto l’ansia senza effetti collaterali significativi 19, 20.

La camomilla può quindi essere utilizzata come trattamento per i pazienti con disturbo d’ansia generalizzato, aiutando a ridurre la depressione, l’irrequietezza e la preoccupazione costante.

Uno studio ha valutato il trattamento a breve termine dell’ansia generalizzata utilizzando un estratto di camomilla (1.500 mg/die). I ricercatori hanno scoperto che dopo 8 settimane il 58,1% dei partecipanti ha riportato una riduzione dei sintomi ansiosi 21.

Un altro studio ha scoperto che le persone che assumevano dosi giornaliere di estratto di camomilla hanno beneficiato di una riduzione fino al 50% dei sintomi dell’ansia 22.

Un altro studio ha arruolato 57 soggetti, di cui 19 con problemi concomitanti di ansia e depressione, 16 con problemi di ansia e una storia passata di depressione e 22 con problemi di ansia senza depressione attuale o passata.

Come in altri studi, la camomilla ha prodotto un’attività antidepressiva e ansiolitica clinicamente significativa 23.

Salute Digestiva

Diarrea

Tradizionalmente, la camomilla è stata usata per trattare diversi disturbi digestivi, tra cui nausea e meteorismo 3.

Prove limitate suggeriscono che la camomilla può promuovere una migliore digestione riducendo il rischio di vari disturbi gastrointestinali.

Alcuni studi, ad esempio, hanno scoperto che l’estratto di camomilla aiuta a proteggere i topi dalla diarrea. Probabilmente, tale effetto è legato alle sue proprietà antinfiammatorie 24, 25.

In due studi su un totale di 334 persone con diarrea, una miscela di camomilla e pectina di mele ha ridotto la gravità e la durata dei sintomi rispetto al placebo 26, 27.

Un altro studio ha esaminato gli effetti di un estratto di camomilla e pectina di mele assunto per 3 giorni da 79 bambini (età 0,5-5,5 anni) con diarrea acuta non complicata.

La diarrea è finita prima nei bambini trattati con camomilla e pectina (85%), rispetto al gruppo placebo (58%) 28.

Ulcere e Dispepsia

Uno studio su 149 pazienti ha dimostrato che la camomilla, in combinazione con altre erbe, riduce il bruciore di stomaco nei pazienti con disturbi digestivi 29.

Tuttavia, poiché il trattamento era una combinazione che includeva altre erbe, non è possibile stabilire l’efficacia della sola camomilla.

Uno studio sui ratti ha scoperto che la camomilla è utile nella prevenzione delle ulcere allo stomaco, poiché può ridurre l’acidità di stomaco e inibire la crescita dei batteri che contribuiscono allo sviluppo dell’ulcera 30.

Emorroidi

Gli studi suggeriscono che l’unguento alla camomilla può migliorare le emorroidi.

Anche la tintura di camomilla romana può ridurre l’infiammazione associata alle emorroidi 31, 32.

Raffreddore

Uno studio ha suggerito che l’inalazione di vapore con estratto di camomilla (suffumigio) è utile per alleviare i comuni sintomi del raffreddore; tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questi risultati 33.

Pelle

Infiammazioni della pelle

L’applicazione di camomilla sulla pelle, tramite appositi prodotti cosmetici, può migliorare l’idratazione e ridurre l’infiammazione 25, 34, 35.

Uno studio su volontari umani ha dimostrato che i flavonoidi e gli oli essenziali di camomilla possono essere assorbiti dalla pelle, penetrando negli strati più profondi 36.

In uno studio in doppio cieco, una crema alla camomilla si è dimostrata un antinfiammatorio leggermente più efficace rispetto a una crema allo 0,5% di idrocortisone 37.

Le applicazioni topiche di camomilla si sono dimostrate moderatamente efficaci anche nel trattamento della dermatite atopica 38.

Ad esempio, è stato riscontrato che un preparato topico alla camomilla aveva un’efficacia pari a circa il 60% rispetto a una crema allo 0,25% di idrocortisone 39.

Guarigione delle Ferite

In uno studio su 72 pazienti, le ferite causate da un intervento chirurgico sono guarite più velocemente quando trattate con una crema alla camomilla rispetto a una crema all’idrocortisone 40.

Diversi studi sugli animali hanno dimostrato che l’estratto di camomilla favorisce la guarigione delle ferite 41, 42, 43.

Ad esempio, l’estratto di camomilla ha aumentato il tasso di contrazione della ferita e la formazione di cellule cutanee nei ratti aumentando l’idrossiprolina (un peptide presente nella pelle che è responsabile della guarigione) 44.

Mucosite da Radiochemioterapia

Una revisione della letteratura scientifica conclude che l’applicazione topica di camomilla sembra essere raccomandabile nella prevenzione e nella terapia della mucosite orale indotta dalla chemioterapia 45.

Occhiaie

Uno studio spagnolo ha dimostrato che l’applicazione di una crema topica a base di camomilla sotto gli occhi può aiutare ad attenuare gli aloni scuri (occhiaie) e il gonfiore (borse) nella zona perioculare 46.

Rughe

In uno studio clinico su 40 donne, una crema all’apigenina (attivo caratteristico della camomilla) ha aumentato la densità e l’elasticità della pelle, riducendo la profondità delle rughe. Nelle cellule, ha anche ridotto il danno causato dalle radiazioni UV 47.

Glicemia e Diabete

Gli effetti antinfiammatori della camomilla possono favorire il controllo della glicemia, prevenendo i danni alle cellule del pancreas causati dall’iperglicemia cronica 3.

In uno studio su 64 persone diabetiche, l’assunzione quotidiana di un infuso alla camomilla [(3 g/150 ml di acqua calda) 3 volte al giorno subito dopo i pasti per 8 settimane] ha ridotto significativamente la glicemia rispetto all’assunzione di acqua 48.

Inoltre, diversi studi sugli animali suggeriscono che la camomilla può abbassare notevolmente la glicemia a digiuno e post-prandiale 49, 50, 51.

Uno studio su ratti diabetici ha anche provato che l’estratto di camomilla può migliorare la guarigione delle ulcere orali 52.

Salute del Cuore

La camomilla è una grande fonte di antiossidanti flavonici, che possono svolgere un ruolo nel sostenere e proteggere la salute cardiovascolare.

I flavoni, in particolare, sono stati studiati per il loro potenziale di abbassare la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo 53, 54.

Uno studio su 64 pazienti diabetici ha rilevato che coloro che bevevano camomilla durante i pasti presentavano notevoli miglioramenti nei livelli di colesterolo totale, trigliceridi e colesterolo LDL “cattivo”, rispetto a coloro che bevevano acqua 48.

Dolore

Uno studio ha indagato l’efficacia dell’applicazione di olio essenziale di camomilla diluito sulla pelle per il trattamento dell’artrosi. Ai partecipanti è stato chiesto di applicare l’olio 3 volte al giorno per 3 settimane.

I ricercatori hanno scoperto che rispetto ai partecipanti che non hanno utilizzato questo trattamento, l’olio essenziale di camomilla ha ridotto significativamente la necessità di farmaci antidolorifici 55.

Un altro studio ha esaminato l’efficacia dell’olio di camomilla topico per la sindrome del tunnel carpale. Dopo 4 settimane, i punteggi di gravità dei sintomi erano significativamente inferiori rispetto al gruppo placebo 56.

Inoltre, studi clinici hanno dimostrato che M. chamomilla potrebbe mostrare un interessante effetto analgesico sulle donne durante il parto 57, 58.

l dolore perineale è il disturbo più comune delle madri dopo i tagli chirurgici per aiutare il parto (episiotomia). Uno studio in triplo cieco su 114 donne ha dimostrato che la crema alla camomilla può ridurre questo dolore nelle donne che hanno partorito per la prima volta 59.

In un altro studio clinico, un oleogel alla camomilla ha aiutato ad alleviare il dolore nei pazienti con emicrania senza aura 60.

La pianta era anche efficace nell’alleviare il dolore al seno (mastalgia da lieve a moderata), che precede le mestruazioni 61.

Inoltre, alcune revisioni hanno raccolto studi sull’uso di M. chamomilla nel trattamento della sindrome premestruale 62 e della dismenorrea primaria, e nella riduzione del sanguinamento mestruale 63.

In un altro studio, l’applicazione topica di olio di camomilla ha ridotto il dolore lombare (alla bassa schiena) in un gruppo di 90 tecnici di emergenza preospedaliera 64. Nello studio, i sanitari avevano applicato 1,5 cc di olio di camomilla nella regione lombare, 3 volte al giorno per 3 settimane.

Salute Orale

Come sostituto della saliva, la camomilla è stata utilizzata contro la sindrome della bocca che brucia 65 e la xerostomia (sensazione di secchezza della bocca) 66.

Come collutorio, è stata utilizzata per trattare la gengivite, consentendo la diminuzione dell’accumulo di biofilm e del sanguinamento gengivale 67.

Braga et al. hanno scoperto che un collutorio contenente l’estratto acquoso di camomilla ha mostrato un effetto anti-carie 68.

Un’orabase contenente estratto di camomilla ha anche alleviato il dolore nei pazienti con stomatite aftosa minore della mucosa orale 69.

Xerostomia

La xerostomia, nota anche come sindrome della bocca secca, è causata da una diminuzione della quantità di saliva.

In uno studio su 74 pazienti con xerostomia, un sostituto della saliva a base di camomilla e semi di lino è stato efficace nell’alleviare i sintomi nei partecipanti. I partecipanti che hanno assunto la camomilla hanno provato sollievo in bocca e hanno avuto una maggiore facilità nella deglutizione del cibo 70.

Dosi e Modo d’Uso

La camomilla è più spesso usata come tisana, ma può anche essere inalata, applicata localmente o assunta per via orale sotto forma di compresse o capsule.

Può anche essere assunta in combinazione con altri estratti erboristici sinergici o complementari, come passiflora, aloe o valeriana.

Uno dei modi più famosi per usare la camomilla è preparare il tè (o infuso o tisana) di camomilla. La ricetta più comune è 1 cucchiaio di fiori di camomilla essiccati per una tazza (200-250ml) di acqua calda.

Oltre a servire come bevanda, il tè può anche essere usato come collutorio o per gargarismi.

La camomilla può anche essere applicata sulla pelle sotto forma di crema o unguento per ridurre il gonfiore e il dolore.

L’olio di camomilla è usato in aromaterapia. L’inalazione dell’olio vaporizzato è consigliata per alleviare l’ansia e la depressione generale.

Controindicazioni

La sicurezza del consumo di camomilla non è stata stabilita nei bambini piccoli, nelle donne in gravidanza o in allattamento e nelle persone con malattie del fegato o dei reni.

Interazioni farmacologiche

La camomilla può interagire con farmaci come il warfarin, un comune anticoagulante.

In un caso di studio, un paziente che assumeva warfarin insieme alla camomilla ha sperimentato un aumento del sanguinamento interno 71, 72.

La camomilla può anche rallentare l’azione dell’enzima CYP3A4 nel metabolizzare vari farmaci, come l’immunosopressore ciclosporina. Pertanto, i pazienti che assumono ciclosporina dovrebbero evitare i prodotti a base di camomilla per prevenire un accumulo tossico del farmaco nel corpo 73.

Effetti Collaterali

Gli effetti collaterali della camomilla sono rari e possono includere nausea, vertigini e reazioni allergiche.

È più probabile che le reazioni allergiche si verifichino in individui allergici alle piante della famiglia delle margherite, come l’ambrosia e i crisantemi 3.

Inoltre, i prodotti cosmetici che contengono camomilla possono essere irritanti per gli occhi se entrano in contatto diretto con essi 3.

Ad esempio, in uno studio è stato dimostrato che il lavaggio degli occhi con camomilla in pazienti con raffreddore da fieno (rinite allergica) e congiuntivite aggrava l’infiammazione oculare, mentre non è stato osservato alcun peggioramento dell’infiammazione quando la camomilla è stata ingerita per via orale 74.

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
X115® FACE | Con Peptidi liftanti di 3a Generazione
Scopri i suoi Benefici
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Nuova Crema Corpo X115® BODY
Scopri i suoi Benefici
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie
Scopri Vitamina C Suprema ®
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come