Occhiaie | Cause e Soluzioni | Cosmetici e Medicina Estetica 31 Mag 2021 | In X115

Cosa Sono

Le occhiaie sono una comune condizione estetica, caratterizzata dallo scurimento della pelle che ricopre e circonda le palpebre inferiori.

Le occhiaie possono essere associate anche a piccole rughe e a un locale gonfiore (le cosiddette borse sotto gli occhi) o, al contrario, a un leggero infossamento della zona.

Le occhiaie non sono generalmente motivo di preoccupazione medica; tuttavia, gli aloni scuri sotto gli occhi sono esteticamente spiacevoli per molti individui.

Le soluzioni al problema includono interventi comportamentali (dieta e stile di vita), trattamenti topici (cosmetici o farmacologici) e interventi di medicina estetica (come filler, laser, radiofrequenza) o chirurgia estetica (blefaroplastica).

Cause

Visivamente, le occhiaie sono caratterizzate da differenze di colore tra le aree palpebrali e la circostante pelle del viso.

Il colore della cute in queste zone è fortemente associato a fattori intrinseci, come l’origine etnica e la genetica dell’individuo, inclusa la quantità e la qualità di melanina.

Tuttavia, anche numerosi fattori estrinseci e lo stile di vita giocano un ruolo cruciale.

Le cause delle occhiaie possono quindi essere molteplici e includono 1, 2, 3:

Le occhiaie tendono a diventare più evidenti con l’invecchiamento. A partire dai 30-35 anni, il derma inizia infatti ad assottigliarsi a causa della perdita e disorganizzazione delle reti di fibre elastiche e di collagene.

La pelle perde anche la sua elasticità, l’idratazione si riduce, le ghiandole che secernono sebo sono meno efficienti e la pelle è più lenta a guarire. Tutti questi fattori contribuiscono allo sviluppo delle rughe e di altri segni dell’invecchiamento, comprese le occhiaie 4.

Fattori che determinano le occhiaieCause
Accumulo di Melanina
  • Esposizione solare
  • Dermatite atopica
  • Dermatite da contatto
  • Strofinare o graffiare gli occhi
Emoglobina contenuta nei capillari palpebrali e deposito dei suoi prodotti di degradazione (emosiderina, meta-emoglobina, ematina) nella cute
  • Vasi sanguigni troppo dilatati, spessi, fragili o numerosi
  • Stasi di sangue
  • Rottura di capillari locali
  • Pelle sottile e traslucida
  • Infiammazione locale

Perdita di tessuto adiposo nella palpebra o intorno all’occhio

  • Invecchiamento
  • Fattori genetici
  • Fumo
Ombreggiamento dovuto alla forma anatomica dell’orbita
  • Età
  • Fattori genetici
Edema locale (gonfiore)
Fattori comportamentali
  • Stanchezza o mancanza di sonno
  • Edema periorbitale (palpebre gonfie)
  • Disidratazione (occhi infossati)

Diagnosi

La corretta diagnosi delle occhiaie implica un’accurata anamnesi e un esame fisico del paziente, anche con l’ausilio della lampada di Wood.

È importante differenziare l’iperpigmentazione locale dall’ombreggiatura dovuta alla depressione del solco lacrimale. A tal proposito, lo stiramento manuale della pelle della palpebra inferiore può aiutare a distinguere le due condizioni, dato che in quest’ultimo caso l’occhiaia migliora o si risolve allo stiramento della pelle.

Un aumento dell’alone violaceo durante lo stiramento manuale delle palpebre inferiori è invece spia di una pelle molto sottile o ipervascolarizzata 5.

Trattamento

Misure Generali

Le misure generali per prevenire e trattare le occhiaie includono:

Cosmetici e Trattamenti Topici

I prodotti cosmetici e quelli topici da prescrizione possono contenere una serie di diversi principi attivi utili contro le occhiaie, grazie all’azione:

Per ottimizzare i benefici delle 3 vitamine della bellezza, abbiamo sviluppato il siero viso X115® ACE. Un innovativo trattamento multivitaminico che apporta le 3 Vitamine della Bellezza nello Stato più Puro ed Efficace.

Siero Viso

Filtri Solari

I prodotti giorno specifici per il contorno occhi dovrebbero contenere anche filtri solari, meglio se di tipo fisico, per evitare l’azione dannosa dei raggi ultravioletti.

I raggi UV in eccesso sono responsabili della degradazione delle strutture dermiche e favoriscono il deposito locale di melanina, accentuando le occhiaie.

Fai da Te

Anche i rimedi “fai da te”, come impacchi a base di camomilla e bustine di tè fredde*, possono risultare utili, così come massaggi nella zona perioculare dopo aver applicato per qualche minuto un impacco freddo.

* Mettere a bagno per cinque minuti due bustine di tè verde o nero in acqua calda. Lasciarle raffreddare in frigorifero per 15-20 minuti. Una volta che sono fredde, applicarle sugli occhi chiusi per 10-20 minuti. Dopo la rimozione, sciacquare gli occhi con acqua fredda.

Il tè contiene caffeina e antiossidanti che possono aiutare a stimolare la circolazione sanguigna, restringere i capillari e ridurre la ritenzione di liquidi sotto la pelle.

Trucco

Un buon trucco è naturalmente in grado di mascherare l’aspetto delle occhiaie. A tale scopo, si possono usare correttori riflettenti la luce (di colore giallo o dorato) coperti da cipria traslucida.

Detersione

Come regola generale, chi è affetto dal problema delle occhiaie non deve trascurare una detersione minuziosa per eliminare tracce di ombretti e mascara.

È importante utilizzare detergenti caratterizzati da un pH vicino al quello del liquido lacrimale e formulati con ingredienti ben tollerati dalla cute del contorno occhi.

Integratori

Le occhiaie vengono solitamente trattate con rimedi topici e trattamenti locali.

Sebbene abbiano un’azione meno specifica, alcuni integratori possono contribuire a migliorare l’inestetismo e l’aspetto generale della pelle.

Ad esempio, diversi studi clinici dimostrano che gli integratori di collagene possono aiutare a rallentare l’invecchiamento della pelle, riducendo le rughe e la secchezza cutanea 6, 7, 8, 9.

Allo stesso modo, l’assunzione di integratori di acido ialuronico a dosi di 120-240 mg al giorno per almeno un mese ha dimostrato di aumentare significativamente l’idratazione della pelle e ridurre la pelle secca e le rughe negli adulti 10, 11, 12, 13.

Potenzialmente utili sono anche tutti quegli estratti vegetali in grado di rinforzare il microcircolo, come quelli di centella asiatica, meliloto, vite rossa, ippocastano, rusco e flavonoidi da agrumi.

Un Consiglio per la Tua Bellezza

Per la tua bellezza, ti consigliamo l’integratore antirughe X115®+PLUS2.

L’integratore X115®+PLUS2 si distingue per un ricco e completo contenuto di attivi antiage, con collagene e acido ialuronico, resi ancora più efficaci dalla doppia formulazione "Day & Night" e dall’uso di flaconcini monodose bifasici.

Integratore Collagene Antirughe

X115®+PLUS – Integratore Antiage | Doppia Formula Day & Night | Con Collagene (5g), Acido Ialuronico ed Estratti Vegetali Biostimolanti | Sostiene la Naturale Attività dei Fibroblasti nella Sintesi di Collagene, Acido Ialuronico ed Elastina

Medicina Estetica

Laser e Luce pulsata intensa

Il principio di funzionamento del laser si basa sulla generazione di un fascio luminoso ad alta energia, che può essere modulato per intensità, lunghezza d’onda e durata dell’impulso, in modo da essere assorbito da un bersaglio specifico (cromoforo).

Le occhiaie iperpigmentate possono essere trattate, a seconda dei casi, con laser non invasivi che mirano al cromoforo melanina o all’emoglobina.

Vari tipi di laser possono quindi essere utilizzati per il trattamento delle occhiaie, come: laser a rubino Q Switched (694 nm), laser ad alessanderite Q Switched e laser Nd:Yag (1064 nm) 14, 15.

In alternativa a questi laser, è possibile usare dispositivi a luce pulsata intensa, impostati per colpire e distruggere i pigmenti dermici ed epidermici emoglobina e melanina.

Altri tipi di trattamenti laser vengono eseguiti per esfoliare gli strati cutanei superficiali (laser resurfacing), producendo un danno tissutale controllato. In questo modo, oltre a trattare l’irregolarità pigmentaria (eliminando per ablazione le cellule pigmentate superficiali), è possibile ridurre le rughe migliorando la tensione della pelle e il collagene.

A tale scopo possono essere utilizzati laser a CO2 ed Er:YAG, sfruttando la tecnologia frazionata per ridurre il danno termico e diminuire di conseguenza le complicanze e i tempi di inattività 16, 17.

I trattamenti laser ablativi sono maggiormente indicati quando la zona del contorno occhi ha perso di tonicità ed è solcata da piccole rughe.

I trattamenti laser possono naturalmente essere abbinati anche a trattamenti topici 18.

Radiofrequenza

I dispositivi a radiofrequenza utilizzano l’energia prodotta da una corrente elettrica per creare un effetto termico nel derma profondo, che si traduce in un’immediata contrazione del collagene e nel graduale aumento della sua sintesi (neocollagenesi).

È stato quindi segnalato l’uso di dispositivi a radiofrequenza per ottenere il rafforzamento della pelle nella regione periorbitale. Questi dispositivi producono un rafforzamento del collagene che molti Autori descrivono come da lieve a moderato e inferiore rispetto agli effetti osservati con i laser ablativi o frazionati.

Tuttavia, considerato l’eccellente profilo di sicurezza, la radiofrequenza rimane una scelta desiderabile se si desiderano effetti lievi con un basso profilo di rischio 19, 20, 21, 22.

Peeling Chimico

I peeling chimici sfruttano sostanze capaci di esfoliare e rigenerare la cute. Ne consegue l’asportazione delle cellule pigmentate e l’induzione di un processo infiammatorio che stimola il rinnovamento cutaneo e la sintesi di collagene.

Il peeling chimico è efficace nel trattamento delle occhiaie dovute sia alle irregolarità del pigmento della pelle che ai contributi delle rughe del contorno occhi.

I medici possono usare vari alfaidrossiacidi (come l’acido glicolico), acido salicilico, acido retinoico (tretinoina), TCA (acido tricloroacetico), a concentrazioni più o meno elevate in base al tipo di peeling.

Maggiore è l’aggressività della sostanza, migliori saranno i risultati, ma maggiori saranno anche gli effetti collaterali (arrossamento, crosticine, edemi) e la loro durata.

L’acido lattico al 15% è stato utilizzato nell’iperpigmentazione periorbitale in combinazione con acido tricloroacetico al 3,75% ed è stato riscontrato che quasi tutti i pazienti hanno mostrato un miglioramento estetico significativo 23.

Per il trattamento dell’iperpigmentazione periorbitale nella pelle da media a più scura, è meglio estendere il peeling all’intero viso, per evitare che si crei un contrasto visivo.

Per lo stesso motivo, per un risultato ottimale si consiglia un pretrattamento con un agente sbiancante a base di tretinoina e idrochinone per 2-4 settimane prima del peeling chimico 1.

Filler

I filler dermici vengono utilizzati per trattare le occhiaie, iniettando una sostanza riempitiva nell’area interessata dall’inestetismo.

In genere, si utilizza un gel di acido ialuronico, che permette un rimodellamento tridimensionale del complesso periorbitale colmando le depressioni e le irregolarità del contorno occhi che possono provocare ombre scure.

La loro facilità d’uso, l’ampia disponibilità e la potenziale inversione dell’effetto con ialuronidasi rendono i filler una modalità di trattamento efficace per affrontare il deficit di volume nella regione periorbitale.

Lipofiller

Il trapianto di grasso autologo viene utilizzato per trattare le occhiaie dovute a una pelle della palpebra inferiore molto sottile e traslucida.

Il trasferimento di grasso produce quindi un aumento del volume profondo che riduce al minimo l’irregolarità superficiale, cancellando così le depressioni.

Come per i filler, è stato dimostrato che il trasferimento di grasso ha un alto tasso di soddisfazione del paziente 24, 25.

Biorivitalizzazione / Biostimolazione

La biorivitalizzazione prevede l’iniezione di principi attivi con un effetto biologico "curativo".

La soluzione iniettata può comprendere vitamine, amminoacidi, minerali, coenzimi e acidi nucleici, peptidi, PRP (plasma arricchito in piastrine) e acido ialuronico.

Lo scopo è quello di stimolare la pelle a rinnovarsi, fornendole gli stimoli e i substrati nutritivi adeguati per appianare le rughe più sottili e aumentare di spessore ed elasticità.

Carbossiterapia

In uno studio, gli Autori hanno utilizzato iniezioni sottocutanee di CO2 una volta alla settimana per 7 settimane nell’area periorbitale, riscontrando un miglioramento significativo delle linee sottili e dell’iperpigmentazione periorbitale 26.

Chirurgia

La blefaroplastica aiuta ad eliminare le occhiaie causate dalle ombre che sono proiettate da depositi di grasso o pelle in eccesso.

A seconda delle caratteristiche del paziente, sono disponibili diverse tecniche di blefaroplastica della palpebra inferiore.

Crema Viso Antirughe
X115® Crema Antirughe Woman | Multi-Azione | Ideale per Pelli Secche – Mature – Formula “SOS” Multi-Azione | Senza Profumo | Idratante con Allantoina, Pantenolo, Acido Ialuronico Idrolizzato | Emolliente con Burro di Karité e Oli di Argan, Avocado, Acai | Liftante con GABA e Acetyl hexapeptide-8 | Made in Italy

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie?
Scopri Vitamina C Suprema ®
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come