Meccanismi e Conseguenze del Rimodellamento delle Fibre Elastiche 25 Feb 2018 | In Tesi Antirughe

Le fibre elastiche, come tutte le proteine della EMC, hanno una notevole longevità e la loro vita è misurata in anni; ciò le predisponene ad un rischio maggiore di invecchiamento molecolare per l’accumulo di danni ripetute, mentre le proteine intracellulari vivono per ore o massimo giorni. Per esempio, si stima che il collagene I e II abbia una vita media tra i 15 e i 95anni e le fibre elastiche posso arrivare all’età dell’individuo.

La sintesi e il deposito di elastina è prevalentemente limitato al periodo fetale e post-natale, invece negli adulti si verifica un decadimento dell’mRNA dell’elastina. Per quanto detto, ogni proteina delle fibre elastiche è tenuta a funzionare per molti anni e a resistere all’accumulo di danni da legami crociati mediati dal glucosio, all’accumulo di lipidi e Calcio e alle modifiche tempo-dipendenti nei residui di acido aspartico. Questi eventi hanno un profondo effetto nel rimodellamento dei tessuti ricchi di elastina. Gli studi recenti sull’invecchiamento cellulare sono concentrati sulla regolazione e attivazione delle MMP ovvero le metalloproteasi che hanno il compito di degradare la matrice. L’azione delle MMP è incrementata dall’esposizione ai raggi UV ed è in grado di catabolizzare componenti delle fibre elastiche come fibrillina-1 e fibulina-5. Questi enzimi hanno però una bassa substrato-specificità che li rende meno efficaci. Studi recenti del 2010 hanno confermato che il collagene I è resistente ai cambiamenti strutturali a dosi di UVR raggiungibili fisiologicamente, invece le microfibrille ricche di fibrillina e il collante tra glicoproteine e fibronectine sono profondamente alterati da UVR alle stesse dosi. La differente sensibilità può essere dovuta alla composizione aminoacidica diversa. Infatti, le fibre elastiche associate a proteine, tranne l’elastina, sono ricche di cromofori UVB (Cys, His, Phe, Tyr e Trp) che assorbono queste radiazioni.

Si può quindi affermare che le fibre elastiche sono sensibili alla degradazione diretta degli UV con conseguenze nell’omeostasi del tessuto. I processi intrinseci ed estrinseci d’invecchiamento causano una perdita di conformità e resistenza del tessuto, e la conseguente formazione delle rughe. Il rimodellamento delle fibre elastiche ha quindi profondi effetti biochimici e cellulari. Frammenti di elastina (detta anche elastochina) possono influenzare il sistema immunitario, agendo sui linfociti per regolare l’espressione dell’elastasi e promuovere l’apoptosi, e sui monociti per contrastare gli stimoli pro-infiammatori. I peptidi di elastina e fibrillina-1 influenzano il fenotipo di cellule non-infiammatorie inducendo l’espressione di MMPs. Per esempio l’elastina induce l’attivazione delle MMP di membrana di tipo 1 e 2 (MT1-MMP, MMP-2), mentre la fibrillina-1 regola l’espressione delle MMP-1 e MMP-3. Tuttavia, alla fine, tutte le MMPs hanno la capacità di degradare le maggiori proteine componenti la EMC e i componenti della DEJ. Da studi recenti si evince che le microfibrille di fibrillina sono importanti anche per l’omeostasi del tessuto perché sequestrano TGFβ. Il TGFβ lega intercellularmente famiglie di proteine latenti legate ad esso formando così un complesso proteico che, a sua volta, si associa extracellularmente a microfibrille ricche di fibrillina. In definitiva il sequestro di TGFβ, l’accumulo di danni nel corso del tempo, i meccanismi degradativi cellulari (MMP) e acellulari (UVR) sono capaci di influenzare profondamente l’architettura, quindi il rimodellamento delle fibre elastiche, e avere anche effetti sulle funzioni biochimiche delle molecole.

Conseguenze strutturali e funzionali del rimodellamento della matrice extracellulare dermicaTrattamenti per le modificazioni del sistema di Fibre Elastiche del Derma

Tratto dalla Tesi della Dr.ssa Virginia Conti – Progettazione e sviluppo di un trattamento cosmeceutico antietà per la medicina estetica – Corso di laurea in Scienze e tecnologie dei prodotti erboristici, dietetici e cosmetici. Università di Ferrara. Relatore: Prof. Silvia Vertuani. Correlatore: Prof. Stefano Manfredini

Dai un Voto a Questo Articolo

Clicca sulle Stelle per Votare

Votazione Media / 5. Conteggio Voti

Se hai Trovato Questo Post Interessante...

Seguici sui nostri Canali Social

Spiacenti che questo Articolo non sia Stato Utile

Aiutaci a Migliorarlo!

Il Gesto d'Amore
Più Prezioso
Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è un trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115® con i Tuoi Amici
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come