Resveratrolo | A Cosa Serve | Dosi, Benefici | Pelle e Salute 20 Giu 2022 | In X115

Introduzione

Il resveratrolo è un potente antiossidante naturale, che si ritrova abbondantemente nei frutti color viola e rosso (come uva, mirtilli e frutti di bosco) e in alcuni tipi di frutta secca (come le arachidi).

Nell’uva, il resveratrolo si concentra principalmente nelle bucce e nei semi: per questo motivo, nel vino rosso la concentrazione di resveratrolo è particolarmente elevata 1, 2.

Chimicamente, il resveratrolo è un polifenolo, più precisamente uno stilbene.

A Cosa Serve

L’impiego del resveratrolo si estende in ambito cosmetico, alimentare e clinico, grazie alle sue riconosciute proprietà:

I ricercatori stanno anche esplorando la capacità del resveratrolo di imitare gli effetti della restrizione calorica negli animali.

Se questo effetto fosse confermato nell’uomo, il resveratrolo potrebbe promuovere la longevità allungando la durata della vita 3, 4.

Altri studi stanno concentrando l’attenzione sulle possibili proprietà antitumorali associate al resveratrolo; tuttavia, queste ipotesi sono ancora in attesa di conferme cliniche più specifiche.

Resveratrolo e Paradosso Francese

Nei primi anni ’90, le evidenze epidemiologiche sulla funzione cardioprotettiva del vino rosso spinsero i ricercatori di tutto il mondo a indagare le attività biologiche del resveratrolo 5.

Uno studio, in particolare, evidenziò il famoso “paradosso francese3.

In particolare, si scoprì che la mortalità per malattie cardiovascolari in Francia era relativamente bassa nonostante l’elevato consumo di alimenti ricchi in grassi saturi. Questo paradosso venne spiegato ipotizzando l’azione cardioprotettiva del vino rosso.

Mentre è improbabile che il resveratrolo nel vino rosso spieghi appieno il paradosso francese, alcuni scienziati ritengono che possa dare un contributo nel promuovere la salute del cuore 6.

Aiuta a Vivere più a Lungo?

Il resveratrolo abbonda nella buccia dell’uva, poiché la vite produce resveratrolo per difendersi da tossine e parassiti.

La presenza di resveratrolo nelle bucce d’uva ha portato molte persone ad abbracciare il consumo (moderato) di vino rosso, considerandolo un elisir di lunga vita 5.

Effettivamente, alcune evidenze scientifiche hanno valutato il legame tra il consumo di resveratrolo e la longevità: tuttavia, questa proprietà è stata in parte confermata soltanto su alcuni vermi e lieviti, e sui moscerini della frutta, e comunque mai nell’uomo.

Una revisione degli studi ha concluso che il resveratrolo ha aumentato la durata della vita nel 60% degli organismi studiati, con benefici maggiori negli organismi meno legati all’uomo, come vermi e pesci 7.

Ricerche del tutto preliminari su animali e modelli cellulari ipotizzano che il resveratrolo possa combattere alcuni disturbi legati all’età 6, 8:

Il resveratrolo è parte integrante del complesso antiossidante dei nostri integratori antiage X115 ®.

Criticità

Il resveratrolo presenta il grande problema della scarsa biodisponibilità.

Sebbene venga assorbito dall’intestino un po’ meglio di altri polifenoli (come la quercetina), viene rapidamente degradato dal fegato e inattivato, lasciando poco resveratrolo libero nel flusso sanguigno.

Gli scienziati ipotizzano che la scarsa biodisponibilità del resveratrolo sia una delle ragioni per cui molti dei risultati ottenuti su animali e cellule potrebbero non essere applicabili agli esseri umani 6.

Che cos’è?

Il resveratrolo, chimicamente noto come 3,4,5-tridrossistilbene, è un antiossidante naturale presente in molti alimenti di origine vegetale.

In particolare, si trova:

In questi alimenti, il resveratrolo conferisce un’azione protettiva nei confronti di molti stimoli lesivi ambientali di natura chimica, fisica e microbiologica.

Il resveratrolo è un Polifenolo

Il resveratrolo appartiene a un gruppo di composti chimici chiamati polifenoli.

A quest’ampia categoria di sostanze fitochimiche viene attribuita una serie di proprietà terapeutiche interessanti, prime fra tutti le virtù antiossidanti, antinfiammatorie e protettive dalle malattie cardiovascolari.

Le virtù simil-terapeutiche del resveratrolo sono legate alla sua capacità di dilatare i vasi sanguigni, ridurre l’attività delle cellule coinvolte nella coagulazione del sangue, e ridurre dolore e infiammazione 9.

A Cosa Serve

Le proprietà attribuitegli dalla letteratura scientifica hanno reso il resveratrolo estremamente popolare.

Le persone scelgono di integrare l’alimentazione con resveratrolo per vari motivi:

Proprietà

Al resveratrolo vengono riconosciute varie attività simil-terapeutiche, alcune approvate, ma per la maggior parte incerte perché non ancora dimostrate nell’uomo.

Tra queste, le proprietà più apprezzate sono quelle:

Grazie a queste proprietà, il resveratrolo può svolgere un ruolo importante per la salute umana, contribuendo a:

Ad esempio, secondo una revisione scientifica di 25 studi, l’integrazione di resveratrolo avrebbe un forte beneficio per i pazienti obesi e diabetici, aiutandoli a ridurre la circonferenza vita e i valori di emoglobina glicata e colesterolo 17.

Salute del Cuore e Colesterolo

Durante uno studio, la somministrazione di un estratto d’uva arricchito in resveratrolo per 6 mesi ha diminuito il colesterolo del 4,5%.

Il colesterolo è invece sceso soltanto del 2,9% nei partecipanti che hanno assunto l’estratto d’uva non arricchito in resveratrolo ed è rimasto invariato nel gruppo placebo 18.

Inoltre, una revisione del 2015 ha concluso che dosi elevate di resveratrolo possono aiutare a ridurre la pressione sistolica (detta anche pressione massima) 19.

Un’altra meta-analisi del 2019 sottolinea il beneficio del resveratrolo nel promuovere la salute cardiovascolare, soprattutto se utilizzato in dosi giornaliere elevate (≥300 mg/die) e nei pazienti diabetici 20.

Secondo un’altra revisione, l’integrazione di resveratrolo sembra migliorare la salute cardiometabolica, diminuendo alcuni fattori di rischio (HOMA-IR, Colesterolo LDL e Totale) associati alle malattie cardiache 21.

Benefici del Vino Rosso

Prove limitate suggeriscono che il vino rosso, bevuto con moderazione, sostiene la salute del cuore.

È stato ad esempio dimostrato che il vino rosso aumenta i livelli di colesterolo HDL “buono”, che è collegato a tassi più bassi di malattie cardiache 22.

Un’analisi di 19 studi ha concluso che bere 1-2 bicchieri di vino al giorno (150-300 ml) riduce il rischio di malattie cardiache 23.

In effetti, il consumo moderato di vino è stato collegato a un rischio inferiore del 30% di morire per malattie cardiache 24.

Secondo gli studi osservazionali, negli adulti, la protezione massima dalle malattie cardiovascolari e dalla mortalità collegata si otterrebbe con un consumo di alcol pari a 21 grammi al giorno sottoforma di vino 25.

Tale quantità equivale a circa 220 ml di vino a media gradazione alcolica.

Glicemia e Diabete

Il resveratrolo può migliorare la sensibilità all’insulina, prevenendo il diabete e le sue complicanze, come osservato negli animali 26, 27, 13, 28.

In 11 uomini sani ma obesi, il resveratrolo (150 mg/die) ha aumentato la sensibilità all’insulina e abbassato la glicemia dopo 30 giorni 29.

Secondo una revisione, l’integrazione di resveratrolo è utile nei pazienti con sindrome metabolica per ridurre la glicemia 21.

Secondo uno studio su 28 uomini obesi con sindrome metabolica, 1 grammo di resveratrolo 2 volte al giorno per 30 giorni ha avuto un piccolo effetto nel migliorare il controllo glicemico, con un beneficio maggiore nei soggetti caucasici (in cui ha anche aumentato la sensibilità all’insulina) 30.

In uno studio su 30 donne con sindrome dell’ovaio policistico, il trattamento con resveratrolo (1,5g al giorno per 3 mesi) ha ridotto i livelli di ormoni androgeni circolanti e l’insulina a digiuno, aumentando la sensibilità all’insulina 31.

Infiammazione e Alzheimer

Le potenziali proprietà antinfiammatorie associate al resveratrolo potrebbero supportare l’attività antiossidante dello stesso.

Da un’analisi di 16 studi clinici, emerge che l’integrazione di resveratrolo è in grado di aumentare i valori di un potente enzima antiossidante chiamato glutatione perossidasi 32.

Secondo una meta-analisi di studi randomizzati controllati, il resveratrolo (in una dose ≥500 mg/die) è in grado di ridurre i livelli di alcune citochine infiammatorie, come TNF-α e IL-6 33.

Secondo un’altra meta-analisi di studi randomizzati controllati, il resveratrolo è efficace nel ridurre i livelli proteina C reattiva, soprattutto quando l’integrazione avviene per almeno10 settimane con dosi di almeno 500 mg/die 34.

Queste proprietà del resveratrolo potrebbero essere sfruttate per:

In merito al morbo di Alzheimer, una recente revisione suggerisce che – nonostante i pochi studi sull’uomo – il resveratrolo sembra rallentare il declino cognitivo e funzionale dei pazienti 38.

Per quanto riguarda i benefici per l’artrosi, l’integrazione di resveratrolo (500 mg/die per 90 giorni) ha dimostrato di ridurre notevolmente il dolore e l’infiammazione, e di migliorare la funzionalità del ginocchio nei pazienti con gonartrosi 39, 40.

L’associazione di resveratrolo ad altri attivi utili come collagene, acido ialuronico e condroitina solfato, rende il nostro integratore X115®+PLUS3 particolarmente utile, non solo per la bellezza della pelle, ma anche per promuovere il benessere delle articolazioni.

Azione Antiallergica

Secondo recenti studi, sembra che l’azione del resveratrolo sia efficace per ridurre i sintomi delle allergie da fieno, ovvero le allergie stagionali.

L’uso di uno spray nasale contenente resveratrolo, per tre volte al giorno, per 1-2 mesi sembra utile nel ridurre la sintomatologia, sia negli adulti che nei bambini affetti da allergie stagionali.

In uno studio su 100 persone con febbre da fieno, uno spray intranasale contenente resveratrolo allo 0,1%, utilizzato tre volte al giorno per 4 settimane, ha ridotto i sintomi nasali e migliorato la qualità della vita 41.

In un altro studio su 68 bambini con febbre da fieno indotta da pollini, uno spray intranasale a base di resveratrolo allo 0,05% e beta-glucano allo 0,33%, somministrato 3 volte al giorno per 2 mesi, ha migliorato sintomi come prurito, starnuti, naso che cola e ostruzione nasale 42.

Fa Dimagrire?

Secondo una revisione e meta-analisi di 28 studi RCT, il resveratrolo può favorire il dimagrimento 43.

Emerge infatti un effetto modesto ma significativo sul peso (-0,51 kg in media), sul BMI e sulla circonferenza vita (-0,79 centimetri).

Gli effetti dimagranti erano più pronunciati quando il resveratrolo veniva somministrato a soggetti obesi, per almeno tre mesi e a dosi inferiori a 500 mg al giorno.

Tuttavia, il resveratrolo non sembra ridurre la massa grassa e – come sottolinea un’altra meta-analisi – non produce alcun effetto significativo sulla perdita di peso 44.

Benefici per la Pelle

Il resveratrolo sembra agire efficacemente come antiossidante.

A livello della pelle, quest’azione antiradicalica aiuta a prevenire i danni cellulari indotti dai radicali liberi prodotti dal sole e dall’inquinamento.

Le proprietà antiossidanti del resveratrolo vengono abilmente sfruttate in ambito cosmetico per la realizzazione di prodotti antiage, dedicati al benessere della pelle.

Anche l’uso interno come integratore antirughe può essere benefico.

Proprietà Antinfiammatorie

Per uso topico, le proprietà antinfiammatorie del resveratrolo vengono talvolta sfruttate per alleggerire segni e sintomi generati dall’acne.

In questo caso, i cosmetici a base di resveratrolo vanno applicati direttamente sulla pelle, una volta al giorno, per almeno 60 giorni.

Durante uno studio clinico su 20 persone con acne, un gel a base di resveratrolo ha mostrato risultati positivi dopo 2 mesi di trattamento. In particolare, ha ridotto la gravità dell’acne di quasi il 70% e migliorato la salute generale della pelle di oltre il 50% senza effetti negativi 45.

In studi preliminari su modelli animali, il resveratrolo ha protetto dalla psoriasi e sa varie forme di dermatite indotte chimicamente 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52.

Ha inoltre accelerato la guarigione delle ferite, aumentando la deposizione di collagene e stimolando l’attività dei fibroblasti 53, 54, 55, 56, 57, 58, 59.

Lotta ai Radicali Liberi

Il resveratrolo è una sostanza molto interessante dal punto di vista cosmetico: infatti, soprattutto quando associato ad altri componenti attivi, può rappresentare un concreto ausilio nella lotta ai radicali liberi.

In diversi studi su modelli animali, l’applicazione topica di resveratrolo ha infatti protetto dai danni indotti dalle radiazioni ultraviolette 60, 61, 62.

In un simile contesto, va ricordato come il foto-invecchiamento sia strettamente correlato al grado di esposizione alla luce solare e alle radiazioni UV in generale.

Con l’avanzare dell’età, la pelle viene sottoposta a un processo degenerativo cronico, che si ripercuote soprattutto sul piano estetico con la comparsa dei tipici segni dell’invecchiamento, quali rughe, macchie della pelle, perdita di tono cutaneo e di luminosità.

Contro l’Invecchiamento della Pelle

Le prime evidenze sperimentali hanno dimostrato come il resveratrolo possa:

In uno studio su 5 soggetti (25 trattati e 25 con placebo), l’assunzione di un integratore contenente un estratto d’uva ricco di resveratrolo e procianidina per 60 giorni, ha aumentato l’idratazione e l’elasticità della pelle.

Ha inoltre ridotto la rugosità della pelle, la profondità delle rughe e l’intensità delle lentiggini solari 63.

In un altro studio clinico su 30 soggetti, l’integrazione con un cocktail antiossidante (10 mg di trans-resveratrolo, 60 µg di selenio, 10 mg di vitamina E e 50 mg di vitamina C) non ha migliorato in modo apprezzabile i segni dell’invecchiamento cutaneo, pur migliorando lo stato antiossidante cutaneo 64.

Contro le Macchie della Pelle

Studi in vitro e in vivo hanno dimostrato che il resveratrolo aiuta a ridurre la pigmentazione della pelle 65.

Tutti questi presunti benefici del resveratrolo per la bellezza della pelle mancano ancora di una convalida clinica sufficiente. Pertanto, sono necessari studi clinici ben progettati prima che il resveratrolo possa essere ampiamente utilizzato in contesti clinici 66.

Uso nei Cosmetici

In cosmesi, il resveratrolo viene utilizzato per far fronte ai segni estetici dell’invecchiamento cutaneo, quali:

Per queste capacità, il resveratrolo rientra nella formulazione di vari prodotti cosmeceutici e nutraceutici: si tratta, rispettivamente, di "cosmetici" e "integratori" speciali, che vengono arricchiti e potenziati con molecole dalle proprietà simil-terapeutiche, pur non potendo essere definiti propriamente farmaci.

A livello cutaneo, il resveratrolo può fornire un prezioso stimolo contro la perdita di elasticità e la comparsa di rughe e macchie cutanee.

Per queste proprietà, può essere sfruttato per la realizzazione di prodotti cosmetici, quali ad esempio:

Uso negli Integratori

Solitamente, negli integratori antiossidanti, il resveratrolo viene associato ad altri ingredienti attivi, al fine di potenziare l’azione antiossidante.

Gli integratori di resveratrolo possono essere disponibili in più formati: compresse, capsule, polvere da diluire in acqua o in comodi flaconcini monodose, pronti all’uso.

Inoltre, molto spesso, all’interno della formula, non mancano molecole attive dotate di funzione differente, in grado di agire su più fronti e determinare un effetto antiage più ampio ed efficace.

Tra le sostanze antiossidanti più interessanti che possiamo trovare in un integratore antiage ricordiamo:

Tutti questi princìpi attivi sono contenuti nel nostro integratore X115®+PLUS3.

Dosi e Modo d’Uso

Le prove dagli studi clinici non sono sufficienti per fornire linee guida specifiche riguardanti il dosaggio del resveratrolo.

Le dosi utilizzate negli studi cellulari sono di gran lunga superiori a quelle riscontrate negli integratori, anche in quelli che propongono dosaggi molto alti di resveratrolo 67.

In generale, gli studi a dose singola suggeriscono varie ipotesi e interpretazioni 68:

Alte dosi di resveratrolo altamente biodisponibile (pari a 5 g/die) somministrate a pazienti oncologici non hanno causato effetti collaterali gravi, ma alcuni pazienti hanno manifestato nausea e disturbi allo stomaco 69, 70.

Nonostante i numerosissimi studi pubblicati in letteratura, non è ancora possibile definire un dosaggio univoco in grado di rispondere alle differenti esigenze della popolazione.

Per il Controllo della Glicemia

In diversi studi, si è valutato l’effetto del resveratrolo sul controllo del glucosio nel sangue e sulla sensibilità all’insulina in pazienti di vario tipo 71:

Il dosaggio variava da 8 a 1.500 mg/giorno, per un periodo variabile da 2 settimane a 6 mesi, senza provocare effetti collaterali.

Per l’Alzheimer

Il resveratrolo ad alte dosi (da 0,5 a 2g/giorno) è stato fatto assumere a pazienti malati di Alzheimer di gravità lieve o moderata per 12 mesi, senza osservare effetti collaterali 72.

Per la Bellezza della Pelle

Nei flaconcini DAY del nostro integratore antiage X115®+PLUS3 abbiamo inserito un complesso multi-antiossidante con 150 mg di resveratrolo (150 mg), flavonoidi di melograno, cacao e olivo, con acido lipoico, astaxantina, coenzima Q10, vitamina E e biotina.

Migliorare la Biodisponibilità del Resveratrolo

È stato suggerito che la biodisponibilità del resveratrolo possa aumentare 70, 71:

Effetti Collaterali

Le reazioni avverse al resveratrolo a basse dosi e a cicli di trattamento brevi sono piuttosto rare 72.

Dosaggi più elevati (>1g/giorno) possono provocare effetti collaterali di natura gastrointestinale.

Tossicità per Assunzione Orale

Studi limitati su animali suggeriscono che il resveratrolo a basse dosi non è tossico; tuttavia, a dosaggi più elevati è stata segnalata una tossicità renale 73.

Non sono disponibili dati sulla tossicità a lungo termine nell’uomo.

In generale:

Effetti Collaterali dell’Applicazione Topica

Applicato sulla pelle per un massimo di 30 giorni, il resveratrolo è probabilmente sicuro.

Interazione Farmacologiche

Nonostante la relativa sicurezza della molecola, è importante specificare come il resveratrolo possa interagire con alcune sostanze farmacologiche, quali in particolare 73:

Avvertenze

Gravidanza e Allattamento

Utilizzato in gravidanza e durante l’allattamento, il resveratrolo potrebbe essere sicuro, quando utilizzato nelle quantità presenti negli alimenti.

Attenzione

Il vino non dev’essere utilizzato come fonte di resveratrolo durante la gravidanza e l’allattamento. Negli adulti, il consumo di vino dev’essere da basso a moderato: il consumo eccessivo di alcol aumenta infatti la prevalenza di infarto miocardico, cardiomiopatia, aritmie cardiache, ipertensione, shock emorragico e morte improvvisa 74, 75.

Bambini

Il resveratrolo è probabilmente sicuro quando somministrato nei bambini per un periodo fino ai 2 mesi, come spray nasale.

Interventi Chirurgici

Il resveratrolo potrebbe aumentare il rischio di sanguinamento durante e dopo un intervento di chirurgia: pertanto, si raccomanda di non utilizzare il resveratrolo nelle due settimane antecedenti a un intervento programmato.

Altre Avvertenze

Il resveratrolo potrebbe rallentare la coagulazione del sangue e aumentare il rischio di sanguinamento nelle persone con disturbi emorragici.

Inoltre, il resveratrolo potrebbe agire come estrogeno in presenza di:

Si sconsiglia l’utilizzo del resveratrolo in presenza di condizioni che potrebbero aggravarsi in seguito all’esposizione agli estrogeni.

Conclusione

Pubblicità: Verità o Inganno?

I produttori di cosmetici e integratori a base di resveratrolo stuzzicano indubbiamente la curiosità del consumatore, con la promessa di una vita più sana e di una bellezza eterna.

Ovviamente, queste promesse non possono essere mantenute con la sola integrazione di resveratrolo: per mantenere la pelle bella e assicurarsi una vita sana, è importante seguire un’alimentazione corretta e uno stile di vita adeguato.

Ulteriori Strategie Anti-Age

L’azione del resveratrolo può essere supportata dalla messa in pratica di altre strategie anti-invecchiamento, che – in base alla gravità della condizione – possono includere:

L’integrazione di resveratrolo, unita all’applicazione topica di prodotti antiossidanti/antiage specifici o alla messa in pratica di strategie di medicina/chirurgia estetica, può aiutare a raggiungere e mantenere risultati antiage reali, più facilmente.

Per saperne di più, leggi la nostra guida con 30 Consigli per Eliminare le rughe »

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Nuova Corpo X115® BODY
Scopri i suoi Benefici
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie?
Scopri Vitamina C Suprema ®
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come