Beta Carotene | Funzion, Benefici | Cibi Ricchi, Pelle e Salute 01 Giu 2022 | In X115

Cos’è

Il beta-carotene (β-carotene) è un pigmento naturale di colore giallo-arancio.

Appartiene alla vasta famiglia dei carotenoidi e svolge un ruolo importante per la salute dell’organismo.

Il beta-carotene è un antiossidante naturale. Inoltre, può essere convertito in vitamina A nel corpo.

Per le sue importanti proprietà, il beta carotene viene usato come integratore nella prevenzione e nel trattamento di differenti disordini, sia di natura sistemica che di natura cutanea.

Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che molto spesso l’integrazione non riesce a replicare i benefici offerti da una dieta naturalmente ricca di carotenoidi.

Addirittura, per certe categorie di pazienti (come fumatori e alcolisti) l’integrazione di β-carotene ad alte dosi sembra peggiorare lo stato di salute.

Alimenti Ricchi di Beta-Carotene

Le caratteristiche cromatiche del Beta Carotene conferiscono al cibo in cui è presente una tipica colorazione giallo-arancio.

Pertanto, gli alimenti più ricchi di beta-carotene includono:

Per fare alcuni esempi, secondo i dati del Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti (USDA):

Il beta-carotene contribuisce per circa il 30-35% all’apporto dietetico di vitamina A nei paesi occidentali, mentre nei paesi in via di sviluppo (dove l’accesso agli alimenti carnei è minore) rappresenta la fonte più abbondante, e in alcuni casi unica, di vitamina A 1, 2.

Lista Cibi Ricchi di Beta-Carotene

CiboPorzioneβ-Carotene (mg) 27
Succo di carota, in scatola1 tazza (237ml)22,0
Zucca, in scatola1 tazza (237ml)17,0
Spinaci, surgelati, cotti1 tazza (237ml)13,8
Patate dolci al forno1 patata media13,1
Carote Cotte1 tazza (237ml)13,0
Cavolo nero, congelato, cotto1 tazza (237ml)11,6
Cavolo, congelato, cotto1 tazza (237ml)11,5
Cime di rapa, congelate, cotte1 tazza (237ml)10,6
Torta di zucca1 pezzo7,4
Zucca invernale, cotta1 tazza (237ml)5,7
Carote, crude1 carota media5,1
Verdure di tarassaco, cotte1 tazza (237ml)4,1
Melone, crudo1 tazza (237ml)3,2

Assorbimento e Biodisponibilità

Nonostante la relativa bassa presenza negli alimenti, il Beta Carotene presenta una buona biodisponibilità.

Gli studi suggeriscono che il suo assorbimento da fonti vegetali varia dal 5% al 65% nell’uomo 3. Ciò dipende da molti fattori diversi, come il contenuto di grassi e fibre del cibo.

In generale, l’assorbimento dei carotenoidi alimentari aumenta:

Al contrario, l’assorbimento di carotenoidi si riduce quando il pasto è ricco di fibre e steroli vegetali.

Funzioni e Benefici

Funzione Antiossidante

Il beta-carotene ha proprietà antiossidanti. Ciò significa che aiuta a proteggere contro l’eccesso di molecole instabili chiamate radicali liberi e a prevenire lo stress ossidativo correlato 5, 6.

Troppi radicali liberi possono danneggiare le cellule, contribuire all’invecchiamento e portare alla progressione di malattie come quelle cardiovascolari, cancro, diabete di tipo 2 e morbo di Alzheimer 7, 8.

Di conseguenza, il beta-carotene può aiutare a prevenire queste malattie, proteggendo le proteine, i grassi e il DNA dallo stress ossidativo.

Il beta-carotene è anche un componente normale del latte umano, dove contribuisce alle difese antiossidanti nei neonati e nei bambini 9.

In uno studio, 12 donne sane sottoposte a una dieta a basso contenuto di beta-carotene hanno sperimentato un aumento dello stress ossidativo e una riduzione dell’attività antiossidante della superossido dismutasi (SOD) 10.

In un altro studio, l’integrazione di 90 mg di beta-carotene per tre settimane ha aumentato la capacità antiossidante del plasma di donne anziane 11.

Il beta-carotene è un pigmento di origine vegetale (carotenoide). È una fonte di vitamina A e un importante antiossidante.

Funzione Neuroprotettiva

Lo stress ossidativo contribuisce all’invecchiamento del cervello e alla degenerazione dei neuroni.

Pertanto, gli antiossidanti come il beta-carotene possono aiutare a proteggere la funzione cerebrale 12.

In una meta-analisi di 7 studi, l’elevata assunzione alimentare di beta-carotene era collegata a un minor rischio di Alzheimer 13.

In uno studio clinico su quasi 6.000 persone, quelle che hanno ricevuto un’integrazione a lungo termine di beta-carotene hanno ottenuto risultati migliori nelle attività cognitive, oltre a esibire una migliore memoria 12.

Tale beneficio è stato particolarmente rilevante per le persone che hanno assunto il beta-carotene per oltre 15 anni, mentre l’integrazione a breve termine si è dimostrata inefficace.

Una revisione Cochrane del 2018 ha riscontrato piccoli benefici sulla funzione cognitiva e sulla memoria associati all’integrazione di beta carotene 14. Più in generale, mangiare frutta e verdura, comprese quelle ricche di beta carotene, può diminuire il rischio di declino cognitivo e condizioni come la demenza 15.

Cancro e Salute del Cuore

I risultati degli studi osservazionali suggeriscono che le diete ricche di carotenoidi da frutta e verdura sono associate a rischi inferiori di malattie cardiovascolari e alcuni tumori 16, 17, 18, 19.

Ad esempio, uno studio su uomini finlandesi ha rilevato che basse concentrazioni sieriche di β-carotene erano fortemente correlate a un aumento del rischio di mortalità per malattie cardiovascolari 20.

In particolare, gli uomini nel quartile più basso dei livelli di β-carotene hanno mostrato un rischio 2 volte maggiore di mortalità per malattie cardiovascolari rispetto a quelli nel quartile più alto

Una meta-analisi di 19 studi su oltre 500.000 persone ha suggerito che una maggiore assunzione di beta-carotene con la dieta diminuisce il rischio di cancro ai polmoni 18.

Secondo un’altra meta-analisi di 5 studi su oltre 3.700 soggetti, la maggiore assunzione di beta-carotene con la dieta, rispetto a quella più bassa, riduce del 16% il rischio di cancro ovarico 21.

Importanza della dieta

In generale, la ricerca suggerisce che le diete ricche di alimenti ad alto contenuto di antiossidanti possono aiutare a proteggere dallo sviluppo di alcuni tipi di cancro 22.

Al contrario, gli integratori di beta-carotene ad alte dosi non hanno ridotto il rischio di malattie cardiovascolari o di cancro in grandi studi randomizzati 23.

Tra le possibili spiegazioni, è verosimile che negli alimenti il beta-carotene sia naturalmente associato ad altri nutrienti e fitochimici utili per la salute, come vitamine, minerali, fibre e polifenoli.

Rischi per Fumatori e Persone esposte all’Amianto

Due studi RCT hanno scoperto che gli integratori di β-carotene ad alte dosi aumentavano il rischio di cancro ai polmoni nei fumatori e negli ex lavoratori dell’amianto 24, 25, 26.

Similmente, il beta-carotene ha aumentato il rischio di infarto e malattie cardiache in diversi ampi studi su fumatori maschi 27, 28, 25, 29.

L’integrazione di beta-carotene potrebbe quindi essere protettiva o innocua per chi non fuma, mentre sembrerebbe nuocere a chi beve regolarmente alcolici o fuma 30, 31, 32, 33.

Secondo una meta-analisi di 9 studi, le persone che fumano e i lavoratori esposti all’amianto dovrebbero evitare gli integratori di beta-carotene perché possono aumentare il rischio di contrarre il cancro ai polmoni o allo stomaco 35.

Inoltre, una meta-analisi di 6 studi, tra cui oltre 40.000 partecipanti, ha rilevato che gli integratori di beta-carotene aumentavano il rischio di cancro alla vescica 34.

Longevità

Una meta-analisi di 41 studi osservazionali (su oltre 500.000 persone) suggerisce che un aumento dei livelli ematici e/o dell’apporto dietetico di beta-carotene si collega a una riduzione della mortalità per tutte le cause 36.

Secondo un’altra meta-analisi su oltre 25.000 persone, livelli ematici più elevati di beta-carotene erano collegati a un ridotto rischio di morte per tutte le cause. Allo stesso modo, su un campione di 150.000 persone, una maggiore assunzione di beta-carotene nella dieta era collegata a un ridotto rischio di mortalità per qualsiasi causa 37.

Tuttavia, è bene non esagerare con l’assunzione di β-carotene, specialmente attraverso gli integratori.

Infatti, in una meta-analisi di 53 studi (su oltre 240.000 partecipanti), l’integrazione di beta-carotene a una dose superiore alla RDA (9,6 mg/die) è risultata associata a un lieve aumento della mortalità 38.

Salute della Pelle

Molti studi hanno dimostrato che il beta-carotene e altri carotenoidi aiutano a proteggere la pelle dai raggi UV, esercitando effetti antiossidanti 6, 39.

Secondo una meta-analisi di 7 studi (135 soggetti), l’integrazione di beta-carotene protegge dalle scottature solari. Tuttavia, la protezione diventa effettiva soltanto dopo almeno 10 settimane di integrazione 40.

Un’altra revisione sostiene che assumere molti micronutrienti antiossidanti, incluso il beta carotene, può aumentare le difese cutanee contro i raggi UV; inoltre, aiuta a mantenere la salute e l’aspetto della pelle.

Tuttavia, la protezione solare fornita dal beta-carotene alimentare è notevolmente inferiore rispetto a quella delle creme solari 41.

Un altro studio su 30 donne sane ha esaminato l’effetto di 2 diverse dosi (30 e 90 mg/die) di beta-carotene su rughe, elasticità della pelle, contenuto di collagene e danno al DNA indotto dai raggi UV.

sÈ interessante notare che solo la bassa dose (30 mg/die) ha migliorato le rughe e l’elasticità del viso, e ha contrastato il fotoinvecchiamento 42.

Difese Immunitarie

Le numerose indagini condotte sull’uso del Beta Carotene in ambito dermatologico e antiaging, hanno dimostrato come la corretta supplementazione possa contribuire anche al mantenimento delle difese immunitarie.

Più precisamente, è stata dimostrata la capacità del Beta Carotene di potenziare l’attività dei linfociti T e B, aumentando la sua azione protettiva nei confronti di potenziali cellule maligne trasformate dall’azione genotossica delle radiazioni ultraviolette.

Questa importante attività donerebbe al Beta Carotene un ruolo protettivo anche nei confronti delle conseguenze più gravi del photoaging.

Inoltre, il beta-carotene può migliorare le risposte immunitarie cellulo-mediate, in particolare negli anziani 43, 44.

Bellezza

Le numerose e caratterizzate proprietà antiossidanti e immunoprotettive del beta-carotene ne hanno esteso l’uso anche alla medicina antiaging e alla cosmetologia.

In questo senso, l’uso di Beta Carotene si è rivelato prezioso nel

Il beta-carotene dietetico è tuttavia più efficace rispetto a quando viene applicato sulla pelle perché è più stabile 45.

La stessa molecola è stata anche utilizzata come colorante per la cute, al fine di donare alla pelle un colorito bronzeo esteticamente più valido.

Ulteriori possibili campi di applicazione di questo importante antiossidante includono l’orticaria e l’edema da eccessiva esposizione alle radiazioni ultraviolette, le manifestazioni cutanee di patologie autoimmuni come il Lupus eritematoso sistemico e le reazioni foto allergiche.

Dosi e Modo d’Uso

Quanto beta-carotene assumere?

L’assunzione dietetica quotidiana raccomandata di vitamina A è di:

Si tenga presente che 1 μg di RAE equivale a:

Pertanto, per soddisfare il fabbisogno quotidiano di vitamina A di un adulto soltanto attraverso il beta-carotene alimentare, occorrono da 8,4 mg (donna) a 10,8 mg (uomo) di beta carotene al giorno.

Se invece parliamo di integratori ne bastano da 1,4 mg (donna) a 1,8 mg (uomo) al giorno.

Gli integratori di β-carotene disponibili in commercio di solito contengono tra 1,5 mg e 15 mg di β-carotene sintetico o naturale (principalmente dall’alga Dunaliella salina) per capsula. A scopo precauzionale, specialmente nei fumatori, sembra opportuno non superare i 4-5 mg al giorno.

Effetti Collaterali

Nonostante il Beta Carotene sia utilizzato ormai da differenti anni nella medicina ufficiale, gli studi relativi alla sicurezza di questa molecola sollevano qualche criticità.

In generale, il rischio di ipervitaminosi A è molto basso, grazie alla presenza di un controllo a feedback. Infatti, la capacità di conversione del β-carotene in vitamina A diminuisce quando le riserve corporee sono elevate.

Nonostante ciò, è stato segnalato che il consumo eccessivo e prolungato di alimenti ricchi di beta-carotene può causare tossicità vitaminica 46.

Inoltre, nel tempo, mangiare quantità estremamente elevate di beta-carotene può provocare una condizione innocua chiamata carotenodermia, in cui la pelle assume un colore giallo-arancione.

I rischi di effetti avversi sembrano maggiori quando i supplementi di beta-carotene vengono associati a stili di vita insalubri, come l’abuso di alcool o il fumo di sigaretta 30, 47, 33, 27, 28.

Pertanto, vista l’incertezza presente nel panorama scientifico, sembra appropriato affidare a un medico esperto la decisione di iniziare la supplementazione con beta-carotene.

Gli esperti di salute di solito raccomandano di preferire all’assunzione di integratori di beta carotene una dieta ricca di frutta e verdura, che sono ricche di antiossidanti e altri importanti nutrienti.

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
X115® FACE | Con Peptidi liftanti di 3a Generazione
Scopri i suoi Benefici
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Nuova Crema Corpo X115® BODY
Scopri i suoi Benefici
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie
Scopri Vitamina C Suprema ®
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come