Laser Alessandrite | Usi Estetici | Risultati, Effetti Collaterali 04 Mag 2021 | In X115

Che Cos’è

I laser funzionano emettendo un fascio di luce focalizzato ad alta energia.

In base alla lunghezza d’onda, alla durata degli impulsi luminosi e alla capacità di penetrazione nella pelle, diversi tipi di laser possono trattare differenti problemi dermatologici 1, 2, 3.

Il laser ad alessandrite produce luce con una specifica lunghezza d’onda nello spettro infrarosso (755 nm). È per questo considerato un laser a luce rossa.

Il suo bersaglio elettivo è la melanina, presente in abbondanza all’interno del bulbo del pelo in fase di crescita. Questo lo rende particolarmente adatto per l’epilazione e il trattamento di lesioni pigmentate.

Laser Cromofori

Gli effetti collaterali riportati sono scarsi e si tratta essenzialmente di ipopigmentazioni (in genere transitorie) in soggetti con pelle di fototipo superiore al III.

I laser ad alessandrite sono disponibili anche in modalità Q-Switched, che permette di far produrre al laser un fascio ad alta intensità a impulsi molto brevi.

fototipi

A Cosa Serve

Il laser ad alessandrite è un laser non ablativo utilizzato principalmente in medicina estetica, per 4:

Il laser ad alessandrite può essere utilizzato anche per trattare lesioni vascolari minori e per procedure mediche specifiche come la litotripsia laser (frantumazione dei calcoli).

Al di fuori del campo medico, il laser ad alessandrite viene usato in campo industriale, ad esempio per foratura, incisione e marcatura dei metalli, lavorazione superficiale di rivestimenti metallici e ceramiche, spettroscopia e LIDAR.

Lesioni vascolari

Il laser ad alessandrite è indicato per trattare teleangectasie (“spider veins”, vene a tela di ragno) e malformazioni vascolari capillari.

Per queste applicazioni, gli impulsi luminosi prendono di mira il pigmento rosso (emoglobina).

Risultati

Le lesioni vascolari possono richiedere più trattamenti. Il numero di sedute dipenderà dalla forma, dalle dimensioni e dalla posizione delle lesioni, nonché dal tipo di pelle.

I piccoli vasi rossi di solito possono essere rimossi in 1-3 sedute e sono generalmente invisibili direttamente dopo il primo trattamento.

Potrebbero essere necessarie diverse sessioni per rimuovere lesioni vascolari più prominenti e vene varicose.

Lesioni pigmentate

Il laser ad alessandrite è indicato per il trattamento di macchie dell’età (lentigo solari), lentiggini, nevi melanocitici congeniti, nevo di Ota e melanocitosi dermica acquisita.

Per queste applicazioni, gli impulsi luminosi prendono di mira la melanina.

Epilazione

Il laser ad alessandrite può essere adattato per colpire il follicolo pilifero, provocando la caduta dei peli e riducendo al minimo l’ulteriore crescita.

Il laser ad alessandrite può essere utilizzato per la depilazione in qualsiasi sede, comprese le ascelle, la zona bikini, il viso, il collo, la schiena, il petto e le gambe.

Generalmente inefficace per i peli di colore chiaro, è molto utile per il trattamento di peli scuri in pazienti con pelle chiara (fototipo da I a III, e forse IV con pelle di colore chiaro).

Si raccomanda estrema cautela nei pazienti abbronzati o dalla pelle più scura, poiché il laser ad alessandrite può anche distruggere la melanina, con conseguente formazione di macchie bianche sulla pelle.

Risultati

La depilazione laser richiede solitamente sessioni multiple (da 3 a 6 sessioni o più), ogni 3 – 8 settimane.

A seconda della zona, la pelle rimarrà completamente pulita e liscia per circa 6-8 settimane dopo il trattamento. Il momento ideale per ripetere il laser è quando i peli sottili ricominciano a crescere nell’area trattata.

Secondo vari studi, la riduzione dei peli a distanza di 6 mesi dall’ultimo trattamento è indicativamente del 50-80% 5, 6, 7, 8. Il numero di sedute per raggiungere un risultato ottimale varia da 3 a 7.

Rimozione dei tatuaggi

L’uso dei laser ad alessandrite Q-Switched è particolarmente adatto per la rimozione dei tatuaggi, in particolare i pigmenti nero, blu e verde.

Il trattamento laser prevede la distruzione selettiva delle molecole di inchiostro che vengono poi assorbite dai macrofagi ed eliminate.

La breve durata dell’impulso – da 50 a 100 nanosecondi – consente all’energia laser di essere confinata alla particella del tatuaggio (circa 0,1 micrometri) in modo più efficace rispetto a un laser a impulsi più lunghi.

Durante ogni impulso laser dev’essere erogata energia sufficiente per riscaldare il pigmento fino alla frammentazione. Senza abbastanza energia in ogni impulso, non c’è frammentazione del pigmento e il tatuaggio non viene rimosso.

Risultati

Il colore del tatuaggio e la profondità del pigmento influenzano la durata e l’esito del trattamento laser.

Potrebbero essere necessarie più sessioni (da 5 a 20 sessioni) distanziate di almeno 7 settimane l’una dall’altra per ottenere risultati ottimali.

Fotoringiovanimento

Le tecnologie ablative (come il laser a CO2) producono risultati più efficaci in termini di riduzione complessiva del fotoinvecchiamento. Tuttavia i laser non ablativi (come quello ad alessandrite) consentono una rapida guarigione e sono raramente associati a complicazioni o tempi di inattività 9.

Alcuni laser ad alessandrite possono quindi essere utilizzati per ridurre le rughe nella pelle fotoinvecchiata 10.

Modulando le caratteristiche degli impulsi luminosi, il bersaglio si può spostare nel derma superiore, appena sotto la superficie della pelle.

Il riscaldamento del derma generato dal laser determina una contrazione delle fibre di collagene, aumentando il tono della pelle e uniformando la texture cutanea.

Allo stesso tempo, il calore stimola l’attività dei fibroblasti, con aumento della sintesi di collagene ed elastina, contribuendo nelle settimane successive a un maggiore turgore e spessore sulla pelle.

Un Consiglio per la Tua Bellezza

Per la tua bellezza, ti consigliamo l’integratore antirughe X115®+PLUS2.

X115®+PLUS2 si distingue per un ricco e completo contenuto di attivi antiage, con collagene e acido ialuronico, resi ancora più efficaci dalla doppia formulazione "Day & Night" e dall’uso di flaconcini monodose bifasici.

Integratore Collagene Antirughe
X115®+PLUS – Integratore Antiage | Doppia Formula Day & Night | Con Collagene (5g), Acido Ialuronico, Astaxantina, Coenzima Q10, Acido Lipoico, Resveratrolo, ed Estratti Vegetali Biostimolanti e Antiossidanti (Melograno, Cacao, Olivo, Centella, Echinacea).

Come Funziona

I laser ad alessandrite funzionano mediante un processo di fototermolisi, che significa utilizzare la luce (foto) per riscaldare (termo) una zona specifica per la distruzione (lisi).

I laser ad alessandrite provocano una distruzione tissutale molto precisa della lesione e lasciano intatto il tessuto nell’area circostante; per questo motivo si parla di fototermolisi selettiva.

La lunghezza d’onda di 755 nm permette di colpire selettivamente la melanina e l’emoglobina, provocandone la rottura e la dissolvenza.

Ad esempio, per l’epilazione il macchinario viene programmato per concentrare nella zona del bulbo pilifero una quantità di energia sufficiente a distruggere permanentemente le strutture follicolari deputate alla ricrescita del pelo, risparmiando la melanina epidermica e il derma perifollicolare.

Questo effetto viene ottenuto secondo il principio del tempo di rilassamento termico (TRT). Il TRT è il tempo che il bersaglio, raffreddandosi, impiega per dimezzare il calore assorbito trasferendolo ai tessuti adiacenti.

Il danno termico selettivo al follicolo si ottiene quando l’energia erogata è più breve della sua TRT; in questo modo non si dà al follicolo il tempo necessario per raffreddarsi 11, 12.

Il TRT dell’epidermide è stato misurato in 3-10 ms, mentre sono necessari da 40 a 100 ms affinché il follicolo pilifero si raffreddi.

Per questo motivo, è necessario che la durata dell’impulso laser superi abbondantemente i 3-10 ms e abbia una durata massima indicativa di circa 10-40 ms (senza mai superare i 100 ms). In questo modo la pelle colpita può trasmettere il calore e raffreddarsi senza subire danni rilevanti.

Questo garantisce che la pelle assorba solo una minima parte dell’energia laser applicata, e che sia in grado di raffreddarsi trasferendo energia alle aree adiacenti. 

Procedura

Il trattamento dermoestetico con laser all’alessandrite è una procedura ambulatoriale.

In genere, per almeno 2-3 settimane prima del trattamento, il medico consiglierà di evitare l’esposizione solare o perlomeno di usare una protezione solare ad ampio spettro.

Potrebbe inoltre raccomandare la sospensione di farmaci o cosmetici potenzialmente fotosensibilizzanti (per esempio, i retinoidi).

Anche nei giorni successivi al trattamento è molto importante proteggere l’area dall’esposizione al sole, in modo da ridurre il rischio di pigmentazione postinfiammatoria.

Durante il trattamento, al paziente verranno fatti indossare degli occhiali protettivi.

Un anestetico topico può essere applicato nell’area da trattare. Il trattamento con questo tipo di laser non è particolarmente doloroso, e molti pazienti descrivono ogni impulso come lo schiocco di un elastico contro la pelle.

Il raffreddamento della superficie cutanea può essere effettuato mediante dispositivi di raffreddamento incorporati. Ad esempio, all’emissione del raggio laser può essere applicato, sulla zona da trattare, un getto di aria freddissima o un gas con proprietà refrigeranti.

Immediatamente dopo il trattamento, può essere applicato un impacco di ghiaccio per lenire l’area irritata. Il medico applicherà anche un unguento sulla pelle trattata e potrebbe coprirla con un bendaggio.

Conclusa la procedura, i pazienti lamenteranno una sensazione di calore localizzato che può sembrare simile a una scottatura solare, ma che svanisce dopo poche decine di minuti.

La durata di una seduta è variabile in base al numero di lesioni e alla superfice cutanea da trattare, ma raramente supera i 30 minuti.

Le aree trattate diventeranno scure e ruvide e potrebbero essere sensibili fino a una settimana mentre si riprendono dall’insulto termico. 

Per evitare cicatrici involontarie, è essenziale non stuzzicare la pelle trattata e proteggerla da sole, cosmetici aggressivi e irritazioni di qualsiasi natura.

Effetti Collaterali

Gli effetti collaterali del trattamento con laser ad alessandrite sono generalmente minori e possono includere:

Un Consiglio per la Tua Bellezza

Per la tua bellezza, ti consigliamo il siero viso X115® ACE, il trattamento multivitaminico ciclico che apporta le 3 Vitamine della Bellezza nello Stato più Puro ed Efficace.

Siero Viso

X115® ACE | Pure Vitamins Antiage Complex | 3 Formule Mono-Concentrate a Utilizzo Ciclico | Altamente Biodisponibili | In flaconcini monodose bifasici | Le Vitamine A | C | E | nello Stato più Puro ed Efficace | Per un Trattamento di Bellezza ai Massimi Livelli

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie?
Scopri Vitamina C Suprema ®
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come