Luce Pulsata | Epilazione e Altri Benefici per la Pelle 16 Lug 2020 | In X115

Che Cos’è

La luce pulsata intensa (IPL o terapia a intenso impulso di luce) è una procedura utilizzata dai professionisti del settore medico ed estetico per eseguire vari trattamenti della pelle.

A seconda dei casi, il trattamento può avere scopi terapeutici od estetici. Ad esempio, è possibile utilizzare la luce pulsata per rimuovere o ridurre la visibilità di:

Questa tecnologia utilizza delle lampade flash (e non laser) per produrre lampi di luce ad alta intensità.

Oltre ai macchinari professionali, esistono apparecchi per l’epilazione domestica basati su questa tecnologia, che devono essere utilizzati rispettando attentamente le istruzioni d’uso.

In genere, i pazienti con pelle scura (fototipo oltre il III) o abbronzati presentano un maggiore rischio di effetti collaterali, soprattutto di cicatrici post infiammatorie e discromie (alterazioni del colore della pelle nell’area trattata).

Inoltre, sempre a livello generale, la luce pulsata non è efficace nel ridurre la crescita di peli bianchi, rossi e biondi.

Come Funziona

La tecnologia della luce pulsata utilizza un potente flash controllato da un computer, in grado di emettere un impulso di luce, intenso, visibile e a banda larga (500-1.200 nm).

L’emissione della lampada viene quindi diretta verso l’estremità distale del manipolo, che a sua volta rilascia l’impulso di energia sulla superficie della pelle tramite uno zaffiro o un blocco di quarzo.

Utilizzando appositi filtri ottici è possibile rendere questa emissione più selettiva, in modo da orientarla verso cromofori specifici, come la melanina e l’emoglobina.

Per esempio, per l’epilazione con luce pulsata, i filtri selezionano lunghezze d’onda da 700 a 1.000 nm.

Per ogni inestetismo esiste quindi una lunghezza d’onda specifica, ottimale per il bersaglio da colpire.

Tale bersaglio è chiamato cromoforo e, a seconda dei casi, può essere:

Le cellule del cromoforo colpito assorbono l’energia della luce pulsata, che viene convertita in calore inducendo la cosiddetta fototermolisi selettiva.

A seconda dei casi, la fototermolisi può coinvolgere:

L’ampio range di lunghezze d’onda utilizzate consente il trattamento di numerose patologie e/o inestetismi cutanei. Inoltre, le dimensioni variabili dei manipoli consentono di trattare anche zone piuttosto estese del viso o del collo.

Oltre alla lunghezza d’onda, un’ampia gamma di altri parametri di trattamento – tra cui durata dell’impulso, sequenze di impulsi e tempo di ritardo dell’impulso – può essere personalizzata sulla maggior parte dei dispositivi, offrendo alla procedura una maggiore versatilità e precisione. 

Per quanto riguarda il fotoringiovanimento, la luce pulsata permette – generando calore controllato negli strati profondi della pelle – di stimolare i fibroblasti del derma con conseguente produzione e rimodellamento di collagene ed elastina.

I benefici, visibili in termini di aumento del tono e della levigatezza cutanea, persistono nel tempo, in media due anni.

Tuttavia, non è possibile effettuare il trattamento di ringiovanimento con luce pulsata su aree coperte da peli (barba, baffi…).

Integratore Collagene Antirughe

X115®+PLUS2 – Integratore Antiage | Doppia Formula Day & Night | Con Collagene (5g), Acido Ialuronico ed Estratti Vegetali Antiossidanti | Utile per supportare la Naturale Attività dei Fibroblasti nella Sintesi di Collagene ed Elastina

Laser o Luce Pulsata?

Pur utilizzando una sorgente luminosa diversa da quella laser, la luce pulsata possiede indicazioni molto simili.

Viene infatti usata per il trattamento di discromie, rosacea, melasma, acne, fotodanneggiamento, lesioni vascolari e pigmentate, e rughe, oltre che per le procedure di epilazione.

Pur non essendo propriamente un laser, la luce pulsata ha le stesse indicazioni dei principali laser dermatologici attualmente in uso.

In particolare, la luce pulsata può sostituirsi all’uso dei laser non ablativi (scopri di più sui tipi di laser usati in dermatologia).

La luce pulsata è una procedura non ablativa in quanto l’ampio spettro di luce penetra nello strato più profondo della pelle senza danneggiare l’epidermide (a differenza di quanto avviene con i laser ablativi a CO2 o ad Erbio).

La differenza principale tra le due tecnologie riguarda l’ampio spettro di lunghezze d’onda coperte dalla luce pulsata, mentre i laser sono altamente selettivi.

Mentre un laser focalizza una ben precisa lunghezza d’onda della luce sulla pelle, l’IPL rilascia luce di molte lunghezze d’onda diverse, come un flash fotografico. In termini tecnici, a differenza del laser, la luce pulsata non è coerente, non è monocromatica e non è focalizzata.

Un singolo strumento a luce pulsata permette quindi l’impiego in vari campi, che vanno dal trattamento delle lesioni vascolari cutanee, ai disordini della pigmentazione e al fotoringiovanimento, fino al trattamento di irsutismo e ipertricosi (epilazione a luce pulsata).

Per i laser, invece, occorrono sorgenti specifiche per ogni inestetismo.

La luce pulsata può anche sfruttare manipoli di dimensioni importanti per trattare agevolmente zone abbastanza estese. Tuttavia, al tempo stesso si incontrano difficoltà operative nel trattare parti anatomiche (ad esempio piccole aree del viso) che presentano parti irregolari, concave o convesse (per la difficoltà di fare aderire perfettamente il manipolo alla pelle).

 Trattamento Laser Luce Pulsata
Estensione del TrattamentoAdatto per aree mirate e ben circoscritteAdatto anche per aree estese; meno adatto per le aree irregolari
Numero di sedute necessarieInferioreSuperiore
CostoPiù elevato per sessione, ma occorre considerare il numero di sedute generalmente inferioreInferiore, soprattutto quando è necessario trattare ampie zone
Garanzia del risultatoSuperioreMinore (sono necessarie più sedute)
Tipo di PelleAlcuni laser sono adatti anche per pelli scureGeneralmente non adatta a individui con pelle scura

Laser Luce Pulsata

Indicazioni

L’ampio range di lunghezze d’onda emesse dallo strumento permette di utilizzare la luce pulsata per una vasta gamma di applicazioni cliniche, con pochi rischi di effetti collaterali.

Per tali motivi, anche patologie particolarmente difficili da trattare, quali le cisti pilonidali e i cheloidi, possono avvalersi di tale tecnologia.

La luce pulsata (IPL) si è dimostrata efficace nel trattamento di alcune lesioni vascolari, in particolare del volto e del collo (teleangectasie isolate, emangiomi cavernosi, rosacea, poichilodermia di civatte).

Efelidi, senili e lentiggini solari sono tra i molti esempi di lesioni pigmentate che sono state trattate con successo con la IPL.

La luce pulsata si fa apprezzare anche per il suo benefico effetto sul fotoinvecchiamento.

Inoltre, è nota al grande pubblico per l’uso nell’epilazione (rimozione "permanente" dei peli corporei).

Cos’è il Fotoringiovanimento

Il fotoringiovanimento è un trattamento della pelle che utilizza laser, luce pulsata intensa o terapia fotodinamica per migliorare il tono e la consistenza cutanea, ridurre le rughe e contemporaneamente attenuare discromie, elastosi e teleangectasie.

Contro i segni dell’invecchiamento sono inoltre disponibili altre modalità di trattamento: fillers, tossina botulinica, mesoterapia, microdermoabrasione e radiofrequenza.

Spesso, i migliori risultati si ottengono attraverso un approccio combinato, utilizzando più tecniche.

Funziona?

L’efficacia della luce pulsata è ormai stata dimostrata da numerosi lavori scientifici, dall’ampio utilizzo clinico e dalla maggiore richiesta che viene fatta dai pazienti.

Tuttavia, i risultati ottenuti mediante l’IPL sono fortemente correlati con l’esperienza dell’operatore.

Le casistiche riportate in letteratura sono estremamente varie e discordanti, sia per apparecchiature usate e per parametri di lavoro, sia per modalità di trattamento, ed è quindi difficile parlare di percentuali di successo 1.

Trattamento Antirughe X115X115® Antiage System | Trattamento Professionale Nutri-Cosmetico Antiage | Sinergia "IN & OUT" | Biostimolante e Rigenerante | Senza Punturine

Luce Pulsata ed Epilazione

L’epilazione a luce pulsata offre una buona riduzione della densità dei peli corporei.

Tuttavia, è soggetta a limitazioni e i risultati sono variabili da paziente a paziente.

Innanzitutto, i flash di queste lampade amano il contrasto. Per questo motivo, sono particolarmente efficaci quando la carnagione è chiara e i peli sono molto scuri.

I peli di grosso diametro e molto pigmentati costituiscono un buon bersaglio per la luce pulsata; pertanto, possiamo aspettarci risultati migliori. Viceversa, una peluria sottile e chiara non costituisce un buon bersaglio per il fascio di luce pulsata.

Come sopra spiegato, i raggi luminosi degli epilatori a luce pulsata colpiscono la melanina del pelo (presente in maggior quantità nei peli scuri), che subisce un forte aumento di temperatura. Questo calore viene poi trasmesso al bulbo pilifero, che viene fortemente danneggiato.

Di conseguenza, i peli cadono e ricrescono più deboli o non ricrescono affatto.

Il follicolo pilifero in fase anagen (di crescita) è il più sensibile a questo trattamento, dato che il fusto contiene la più grande quantità di melanina.

Funziona?

In generale, l’epilazione con luce pulsata è soddisfacente per la maggior parte dei soggetti; infatti, anche una riduzione non definitiva dei peli spesso risolve per un tempo lungo (settimane o mesi) il disagio estetico.

Pertanto, anche se non assicura una depilazione veramente definitiva, la luce pulsata tende a migliorare notevolmente il “problema estetico”, liberando i pazienti dal rasoio e dalla schiavitù della ceretta.

Le eccezioni, comunque, sono molte e considerate le variabili in gioco non è possibile prevedere con certezza la percentuale di efficacia, il numero dei trattamenti e la durata dell’alopecia tra un trattamento e l’altro. Ad esempio, alcune zone, come il dorso delle mani o le dita non rispondono bene al trattamento.

Indicativamente, sono necessarie almeno 4 sedute per ottenere un beneficio evidente. In genere, i trattamenti vanno ripetuti dopo circa 30-60 giorni, aumentando progressivamente l’intervallo di tempo tra una seduta e l’altra fino a diversi mesi.

È comunque difficile, se non impossibile, “prevedere” il numero di trattamenti e l’efficacia dell’epilazione a luce pulsata, in quanto i fattori da valutare sono molti.

I risultati si considerano buoni se si ottiene un diradamento dei peli del 70-80%, mentre il rimanente 20-30% si trasforma in sottile peluria (lanugine).

Per quanto riguarda i dispositivi per l’epilazione domestica a luce pulsata, questi in generale sono meno efficaci rispetto ai trattamenti professionali con laser o dispositivi IPL a energie più elevate. Sono quindi normalmente necessari più trattamenti per ottenere un risultato soddisfacente 2.

Come si Svolge

Essendo il trattamento relativamente doloroso, può essere effettuato anche in assenza di anestesia.

Trattare la pelle con creme anestetiche topiche un’ora prima del trattamento aiuta ad alleviare un po’ il disagio, ma non è sempre necessario.

Ogni trattamento prevede l’applicazione di un gel trasparente e prima di iniziare ed è importante proteggere gli occhi con degli occhiali specifici.

Numero di Sedute

In genere, sono necessari 3-6 trattamenti, a seconda delle caratteristiche cliniche del paziente e dell’inestetismo.

Consigli Generali per la Preparazione

Nel caso ci si sottoponga a un trattamento epilatorio con luce pulsata, è bene:

Dopo l’Intervento

Costo – Prezzo

Rispetto ai laser, i macchinari per luce pulsata hanno il vantaggio di essere meno delicati, meno costosi, meglio trasportabili e di generare spot di diversi centimetri quadrati (permettendo di trattare ampie superfici in minor tempo).

Il costo del trattamento è sempre discusso con il medico e dipende dall’estensione degli inestetismi che che devono essere trattati.

Secondo le statistiche dell’American Society of Plastic Surgeons, nel 2018 negli Stati Uniti il costo medio di un trattamento a luce pulsata è stato di 391 dollari 1.

A ciò vanno aggiunti i costi dei prodotti solari e delle lozioni prescritti dal medico nei mesi post-trattamento.

Effetti Collaterali

Arrossamento

L’area trattata può presentarsi rossa e irritata per 4-8 ore o più dopo il trattamento. Scompare di solito dopo diverse ore e risente positivamente del raffreddamento e del possibile uso di creme antinfiammatorie.

L’eritema (arrossamento della pelle) è l’evento più comune tra gli effetti indesiderati e si sviluppa in tutti i tipi di trattamento con luce pulsata (100% dei pazienti).

Bruciore

E’ possibile percepire una leggera sensazione di bruciore, simile a una lieve scottatura solare nell’area trattata. Questa sensazione di solito si attenua entro 4-6 ore. Impacchi freddi o panni umidi possono essere applicati per ridurre il disagio. 

Se prescritta dal medico, una crema a base di betametasone e gentamicina allevierà la sensazione di bruciore, contrastando le infiammazioni e le follicoliti.

Edema

L’edema (gonfiore) è un altro effetto collaterale molto comune; si sviluppa quasi sempre in forma transitoria (durata di poche ore), ma a volte, soprattutto nella zona perioculare, può persistere per 2-3 giorni. Lla compressione fredda può accelerarne la risoluzione.

Altri Effetti Collaterali

Se la luce pulsata viene usata per trattare macchie iperpigmentate o per il fotoringiovanimento, si potrà evidenziare anche un minimo scollamento cutaneo che porta alla formazione di micro-vescicole che evolvono in “crosticine” (tipo intensa scottatura solare estiva). Le macchie si presenteranno inizialmente più scure.

Se la luce pulsata viene usata per l’epilazione potrebbero presentarsi zone puntiformi di gonfiore a livello dei follicoli piliferi: ciò non è altro che l’esito dell’esplosione del pelo nel follicolo, con conseguente danneggiamento del follicolo stesso.

Per evitare il più possibile questi fenomeni il paziente dovrà applicare sulla cute una crema lenitiva-idratante per alcune settimane dopo il trattamento.

Discromie Cutanee

Esiste infine la possibilità – soprattutto se le aree trattate non vengono adeguatamente protette dai raggi solari – che si verifichi una iperpigmentazione o una ipopigmentazione della pelle.

I fototipi scuri (IV-V) e la pelle abbronzata presentano sempre un rischio più elevato di effetti collaterali. In questi soggetti, le discromie, soprattutto le ipopigmentazioni, sono frequenti. Esse sono in genere transitorie, ma possono richiedere parecchi mesi prima di risolversi, causando notevoli disagi al paziente.

Controindicazioni

Il trattamento con luce pulsata potrebbe essere controindicato nei pazienti che:

Un Consiglio per la Tua Bellezza

Siero Viso

X115® ACE | Pure Vitamins Antiage Complex |
3 Formule Mono-Concentrate a Utilizzo Ciclico | Altamente Biodisponibili | In flaconcini monodose bifasici | Le Vitamine A | C | E | nello Stato più Puro ed Efficace | Per un Trattamento di Bellezza ai Massimi Livelli

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come