Riboflavina | Vitamina B2 | Benefici, Carenza, Alimenti 01 Feb 2021 | In X115

Che Cos’è

La riboflavina è un micronutriente essenziale, coinvolto nella conversione del cibo in energia.

Nota anche come vitamina B2, la riboflavina partecipa a molte altre reazioni biologiche, inclusa la sintesi di alcune vitamine del complesso B.

Oltre ad aumentare l’energia, la riboflavina funge da antiossidante per il corretto funzionamento del sistema immunitario, della pelle e dei capelli 1.

La riboflavina è l’unica vitamina idrosolubile utilizzata come colorante alimentare (E101). In effetti, prende il nome dal suo colore: la parola latina flavus significa “giallo”. Per lo stesso motivo, alte dosi di riboflavina tendono a colorare l’urina di un giallo brillante.

La riboflavina si trova naturalmente in alcuni alimenti, come uova, latticini, carni, verdure e cereali. Per questo motivo, i vegetariani e i vegani tendono ad avere un minore apporto di vitamina B2.

La carenza di riboflavina è molto rara nei paesi sviluppati. Tuttavia, una cattiva alimentazione, la vecchiaia, le malattie polmonari e l’alcolismo possono aumentare il rischio.

Una grave carenza di vitamina B2 provoca una condizione nota come ariboflavinosi, caratterizzata da disturbi della pelle, piaghe agli angoli della bocca, labbra gonfie e screpolate, perdita di capelli, mal di gola, disturbi del fegato e problemi al sistema riproduttivo e nervoso.

A Cosa Serve

La vitamina B2 è coinvolta nel metabolismo dei macronutrienti (grassi, proteine, carboidrati) e nella loro trasformazione in energia 4, 5.

La riboflavina è necessaria anche per il normale sviluppo, l’allattamento, le prestazioni fisiche e la riproduzione 2, 3.

Agisce in particolare come cofattore enzimatico, sottoforma di flavina mononucleotide (FMN) e flavina adenina dinucleotide (FAD). Questi coenzimi sono importanti per la produzione di energia, il metabolismo di farmaci e tossine e la sintesi di acidi nucleici.

La riboflavina è anche nota per il suo ruolo di antiossidante, dovuto al coinvolgimento nella rigenerazione del glutatione.

Il glutatione agisce come antiossidante neutralizzando i radicali liberi e disintossicando il fegato.

Grazie a questo ruolo, la vitamina B2 è essenziale per mantenere l’integrità delle mucose, della pelle, degli occhi, del fegato e del sistema nervoso.

La riboflavina è anche coinvolta nel metabolismo di altre vitamine del gruppo B, come B3, B6, B9 e B12 5. Pertanto, una grave carenza di riboflavina può influenzare molti sistemi enzimatici.

Nel corpo umano, i tessuti ricchi di tiamina sono i muscoli scheletrici, il cuore, il fegato, i reni e il cervello 6.

Riboflavina, FMN e FAD svolgono un ruolo chiave anche nelle funzioni immunitarie, che richiedono enormi quantità di ATP poiché un gran numero di cellule deve essere differenziato, proliferato o attivato per svolgere la propria funzione.

Per il tuo benessere, ti consigliamo il nostro miglior integratore multivitaminico: Vitamina C Suprema ®. Con sambuco, zenzero, echinacea e una formula multivitaminica-multiminerale a elevata disponibilità, con potassio, magnesio, zinco, selenio, vitamina D e tutte le vitamine del gruppo B.

Migliore Vitamina C Suprema

Vitamina C Suprema® | Multivitaminico – Energia e Difese Immunitarie | Con 500 mg di Vitamina C naturale da Rosa canina e Vitamina C 100% europea
Sostiene le difese immunitarie | Con Vitamina D, Echinacea, Sambuco, Zinco, Selenio
Contro stanchezza e affaticamento | Con Vitamine del gruppo B, Magnesio, Potassio, Zenzero, Bioflavonoidi

Riboflavina negli Alimenti

Una piccola quantità di riboflavina è presente negli alimenti come riboflavina libera, ma la maggioranza si trova sottoforma di FAD e una quantità minore come FMN.

Gli alimenti ricchi di riboflavina includono 4:

Una piccola quantità di riboflavina viene prodotta anche dai batteri intestinali residenti nell’intestino crasso. In tal senso, le quantità sintetizzate sono superiori dopo l’ingestione di alimenti vegetali rispetto a quelli animali 7.

Occorre inoltre considerare che la vitamina B2 si degrada facilmente con l’esposizione alla luce. Ad esempio, il latte conservato in una bottiglia di vetro può perdere quantità significative di questa vitamina.

Segue una lista dei cibi più ricchi di riboflavina secondo i dati forniti dal Centro di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione CRA-NUT (ex INRAN).

AlimentoRiboflavina (mg/100g)%VNR*
Fegato di bovino3,3235,7%
Fegato di ovino3,28234,3%
Fegato di suino2,98212,9%
Fegato di equino2,88205,7%
Rene di bovino2,25160,7%
Latte di vacca, in polvere, parzialmente scremato1,8128,6%
Latte di vacca, in polvere, scremato1,8128,6%
Lievito di birra, compresso1,65117,9%
Latte di vacca, in polvere, intero1,3193,6%
Cuore di suino1,2790,7%
Uova di gallina, intero, in polvere1,2690,0%
Salsiccia di fegato0,9265,7%
Cuore di equino0,9165,0%
Cuore di bovino0,8963,6%
Cuore di ovino0,857,1%
Lenti colorate ripiene di cioccolato0,7956,4%
Pappa reale0,7553,6%
Maiale, bistecca, crudo0,750,0%
Muesli0,750,0%
Latteria0,6848,6%
Germe di frumento0,6143,6%
Radicchio, verde, fresco0,5337,9%
Soia, secca0,5237,1%
Camembert0,5237,1%
Castagne, secche0,5237,1%
Melù o pesce molo, stoccafisso, secco0,535,7%
Maiale, bistecca, cotto, in padella0,535,7%
Daino, solo tessuto muscolare, crudo0,4834,3%
Pecorino0,4733,6%
Emmenthal0,4532,1%
Fontina0,4532,1%
Groviera0,4532,1%
Cheddar0,4532,1%
Caciocavallo0,4532,1%
Wafer ricoperto di cioccolato0,4431,4%
Brie0,4330,7%
Latte di vacca, condensato, zuccherato0,4330,7%
Asparagi di bosco, crudi0,4330,7%
Pecorino romano0,4129,3%
Fiocchi di formaggio magro0,428,6%
Mandorle dolci, secche0,428,6%
Milza di bovino0,3927,9%
Pollo, intero, con pelle, cotto, arrosto0,3927,9%
Cioccolato, al latte0,3927,9%
Kebab solo carne0,3827,1%
Anguilla, marinata0,3726,4%
Spinaci, crudi0,3726,4%
Foglie di rapa, crude0,3726,4%
Farina di castagne0,3726,4%
Parmigiano Reggiano DOP0,3726,4%
Crusca di frumento0,3625,7%
Yogurt greco, da latte intero0,3625,7%
Pasta di mandorle0,3625,7%
Castagne, arrostite0,3625,7%
Grana Padano, DOP0,3625,7%
Maiale, spalla, crudo0,3525,0%
Frittata0,3525,0%
Uova di gallina, tuorlo0,3525,0%
Faraona, coscio, con pelle, crudo0,3525,0%
Latte di vacca, evaporato, non zuccherato0,3525,0%
Maiale, pesante, spalla, crudo0,3424,3%
Agnello, cotto, al forno0,3323,6%
Menta, fresca0,3323,6%
Frittata prosciutto e formaggio0,3222,9%
Anguilla di mare0,3222,9%
Basilico, fresco0,3122,1%
Maiale, pesante, coscio, crudo0,3122,1%
Funghi ovuli, crudi0,3122,1%
Uova di anatra, intero0,321,4%
Formaggio molle da tavola0,321,4%
Uova di tacchina, intero0,321,4%
Coniglio intero, crudo0,321,4%
Cacao amaro, in polvere0,321,4%
Uova di gallina, intero0,321,4%
Maiale, pesante, lombo, crudo0,321,4%
Fette biscottate0,321,4%
Lingua di bovino0,321,4%
Indivia, fresca0,321,4%
Coniglio, intero surgelato, crudo0,321,4%
Formaggino0,321,4%
Maiale, lombo, crudo0,321,4%
Uova di oca, intero0,321,4%
Dolce verde0,321,4%
Asparagi di campo, crudi0,2920,7%
Aringa, sotto sale0,2920,7%
Miglio0,2920,7%
Carne bovina pressata, in scatola0,2920,7%
Farina di soia0,2820,0%
Agnello, coscio, cotto, al forno0,2820,0%
Cervello di bovino0,2820,0%
Pop corn0,2820,0%
Aringa, affumicata0,2820,0%
Merluzzo o nasello, baccalà, ammollato0,2820,0%
Fave, secche, sgusciate, crude0,2820,0%
Alici al forno0,2820,0%
Castagne0,2820,0%
Agnello, crudo0,2820,0%
Soia, latte0,2719,3%
Uova di gallina, albume0,2719,3%
Mozzarella di vacca0,2719,3%
Fior di latte0,2719,3%
Funghi porcini, crudi0,2618,6%
Cioccolato, al latte con nocciole0,2618,6%
Vitello, filetto, crudo0,2618,6%
Bovino adulto o vitellone, fesa, crudo0,2618,6%
Acciuga o alice0,2618,6%
Salame Felino0,2618,6%
Salame nostrano0,2618,6%
Agnello, costoletta, cotto, al forno0,2618,6%
Latte di pecora0,2517,9%
Polmone di bovino0,2517,9%
Prosciutto crudo, di Parma DOP, sgrassato0,2517,9%
Sarda0,2517,9%
Pinoli0,2517,9%
Pasta alla carbonara0,2517,9%
Asparagi di serra, crudi0,2517,9%
Sgombro o maccarello0,2517,9%
* VNR – Valori Nutritivi di Riferimento – Regolamento Europeo 1169/2011

Fabbisogno

Negli Stati Uniti, la dose giornaliera raccomandata (RDA) per la vitamina B2 è stata fissata ai valori riportati nella tabella sottostante 8.

Tali valori sono molto simili a quelli fissati dalla società italiana di nutrizione umana (LARN 2014).

Fase di vitaAssunzione consigliata di Riboflavina
Dalla nascita a 6 mesi0,3 mg
Neonati 7-12 mesi0,4 mg
Bambini da 1 a 3 anni0,5 mg
Bambini 4-8 anni0,6 mg
Bambini 9-13 anni0,9 mg
Ragazzi adolescenti 14-18 anni1,3 mg
Ragazze adolescenti 14-18 anni1,0 mg
Uomini1,3 mg
Donne1,1 mg
Donne e adolescenti incinte1,4 mg
Donne e adolescenti che allattano al seno1,6 mg

Carenza

La carenza di riboflavina si riscontra raramente in forma isolata; si verifica invece frequentemente in combinazione con carenze di varie vitamine idrosolubili.

Senza una quantità adeguata di riboflavina, i macronutrienti come i carboidrati, i grassi e le proteine non possono essere adeguatamente metabolizzati per sostenere le richieste delle cellule.

Quanto è Comune

La carenza di riboflavina è estremamente rara nei Paesi industrializzati.

Tuttavia, molte persone – soprattutto i vegani (fino al 48%), gli anziani (10-41%) e le ragazze nella fase adolescenziale (fino al 95%) – hanno un’assunzione insufficiente di riboflavina, che le espone a un aumentato rischio di carenza 9.

La carenza franca di riboflavina è invece più comune nei paesi in via di sviluppo in Asia e Africa.

Cause

La carenza di riboflavina è comune in molte regioni povere del mondo dove c’è scarso accesso al latte e alla carne 10.

Nei Paesi industrializzati, invece, la carenza da ridotto apporto alimentare è rara, sebbene in molti casi possa esservi una carenza marginale o subclinica di vitamina B2 9.

Inoltre, alcuni gruppi di persone hanno maggiori probabilità di sviluppare una carenza di riboflavina:

Riboflavina e Dieta Vegana

I vegetariani e i vegani hanno un minor apporto di vitamina B2 rispetto agli onnivori 11.

In uno studio, su 132 vegetariani, è stata riscontrata una carenza di riboflavina nel 24,2% dei soggetti, ma anche nel 22% dei soggetti onnivori di controllo 12.

In uno studio simile, il 30% dei vegani è risultato carente di riboflavina, contro il 10% degli onnivori 12a.

Sintomi

I segni e i sintomi classici della carenza di vitamina B2 includono 5, 4, 13, 14, 15:

Se la carenza di riboflavina è grave e prolungata, possono svilupparsi vascolarizzazione della cornea, cataratta, degenerazione epatica, globuli rossi bassi e perdita di capelli.

Tuttavia, poiché la carenza di vitamina B2 è spesso associata a bassi livelli di altre vitamine, molti di questi segni sono effettivamente causati da altre carenze 4.

Nella maggior parte dei casi, la carenza di riboflavina è reversibile, a meno che non si tratti di cambiamenti anatomici come la cataratta.

La carenza di riboflavina in gravidanza può essere correlata a molte anomalie dello sviluppo come labbro leporino, ritardo della crescita e malattie cardiache 1.

Proprietà e Benefici

Come per molte altre vitamine, gli integratori di riboflavina non hanno particolari benefici per le persone che ne ottengono già abbastanza dal cibo.

Tuttavia, questi integratori potrebbero aiutare a gestire o a prevenire stati di aumentato fabbisogno e malattie come anemia, cataratta ed emicrania.

Emicrania

Nel complesso, la letteratura suggerisce che la riboflavina può svolgere un ruolo positivo nel ridurre la frequenza e la durata degli attacchi di emicrania 16, 17, 18, 19.

Sulla base delle prove disponibili, 2 meta-analisi hanno concluso che l’integrazione con vitamina B2 è un modo sicuro, poco costoso ed efficace per prevenire gli attacchi di emicrania negli adulti, ma non nei bambini 20, 21.

Le dosi normalmente utilizzate dagli studi sono particolarmente elevate, nell’ordine di 400 mg di riboflavina al giorno.

Umore e Depressione

Alcune prove suggeriscono che gli individui con depressione sono spesso carenti di riboflavina, come dimostrato in uno studio su 98 infermiere 22.

L’integrazione di riboflavina potrebbe quindi essere benefica come coadiuvante al trattamento farmacologico di base.

In uno studio clinico su 14 persone anziane e depresse, l’integrazione con vitamina B1, B2 e B6 (alla dose di 10 mg ciascuna), in aggiunta al trattamento con antidepressivi triciclici, ha migliorato i sintomi depressivi e la funzione cognitiva 23.

In uno studio su oltre 6.500 adolescenti, l’aumento dell’assunzione di riboflavina è stato associato a una diminuzione dei sintomi depressivi nelle ragazze, ma non nei ragazzi 25.

In uno studio su 865 donne, una maggiore assunzione alimentare di riboflavina è stata associata a un minore rischio di depressione postpartum 26.

In un altro studio su 29 giovani adulti sani, l’integrazione con 10 volte la dose giornaliera raccomandata di 9 vitamine per 1 anno ha migliorato l’umore. Tale effetto è stato associato soprattutto al miglioramento dello stato di riboflavina e vitamina B6 27.

Salute degli Occhi

Secondo diversi studi osservazionali, un maggiore apporto alimentare di riboflavina sembra utile per prevenire la cataratta legata all’età 28, 29, 30.

Ad esempio, uno studio trasversale su 2.900 uomini e donne australiani, di età pari o superiore a 49 anni, ha rilevato che i soggetti nel quintile più alto di assunzione di riboflavina avevano il 50% in meno di probabilità di avere la cataratta rispetto a quelli nel quintile più basso 31.

Insieme alla cataratta, la riboflavina può aiutare a gestire o prevenire altri disturbi oculari come il glaucoma e il cheratocono.

Gocce di riboflavina vengono solitamente aggiunte alla superficie corneale insieme a radiazioni UVA (reticolazione corneale) per rafforzare la cornea 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41.

Questo trattamento è utile in caso di ectasia corneale, una condizione caratterizzata dall’assottigliamento della cornea, che provoca una consistente riduzione della vista (come nel caso del succitato cheratocono).

Eccesso e Tossicità

La vitamina B2 non sembra dare problemi di tossicità.

Non ci sono quindi effetti tossici ben accertati derivanti dall’assunzione di riboflavina in eccesso dal cibo o attraverso l’integrazione orale.

Per questo motivo, non è stato stabilito un livello di assunzione superiore tollerabile.

È comunque necessaria cautela con la somministrazione di dosi elevate nelle donne in gravidanza.

In alcune persone, l’assunzione di riboflavina può far diventare l’urina di colore giallo brillante (flavinuria), ma si tratta di un effetto collaterale innocuo.

Inoltre, se assunta in quantità elevate, la vitamina B2 può causare diarrea e aumentata produzione di urine 4.

Per il tuo benessere, ti consigliamo il nostro miglior integratore multivitaminico: Vitamina C Suprema ®. Con sambuco, zenzero, echinacea e una formula multivitaminica-multiminerale a elevata disponibilità, con potassio, magnesio, zinco, selenio, vitamina D e tutte le vitamine del gruppo B.

Migliore Vitamina C Suprema

Vitamina C Suprema® | Multivitaminico – Energia e Difese Immunitarie | Con 500 mg di Vitamina C naturale da Rosa canina e Vitamina C 100% europea
Sostiene le difese immunitarie | Con Vitamina D, Echinacea, Sambuco, Zinco, Selenio
Contro stanchezza e affaticamento | Con Vitamine del gruppo B, Magnesio, Potassio, Zenzero, Bioflavonoidi

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie?
Scopri Vitamina C Suprema ®
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come