Vitamine Idrosolubili | Funzioni, Cibi, Carenze, Integratori 19 Gen 2021 | In X115

Cosa Sono

Le vitamine idrosolubili sono un gruppo di micronutrienti essenziali solubili in acqua.

Per questa loro caratteristica si contrappongono alle vitamine liposolubili, che risultano invece solubili in olio e grassi.

L’utilità di classificare le 13 vitamine attualmente note in base alla solubilità in acqua riguarda il loro destino metabolico.

Infatti:

Tutto ciò implica che:

Le poche eccezioni alle regole appena esposte, riguardano:

Le vitamine svolgono un ruolo vitale in molte funzioni biochimiche del corpo umano e sono componenti essenziali per mantenere una salute ottimale. Esistono due gruppi principali di vitamine: quelle liposolubili (facilmente immagazzinate nel grasso dopo l’assorbimento) e quelle idrosolubili (eliminate con l’urina e non facilmente conservabili).

Quali Sono

La seguente tabella riporta l’elenco completo delle vitamine idrosolubili e di quelle liposolubili.

Vitamine idrosolubiliVitamine liposolubili

A Cosa Servono

Le vitamine idrosolubili svolgono un ruolo essenziale in molte funzioni biochimiche del corpo umano.

Sono quindi dei componenti nutritivi essenziali per mantenere una salute ottimale.

Sebbene ogni vitamina abbia funzioni specifiche, per semplificare e fissare i concetti possiamo affermare che:

Altre funzioni importanti delle vitamine idrosolubili comprendono:

Per entrare più nel dettaglio, di seguito proponiamo una breve panoramica delle funzioni di ogni singola vitamina idrosolubile.

Vitamina

Funzioni

Vitamina CProtezione antiossidante; difesa immunitaria; sintesi di noradrenalina, carnitina, colesterolo, collagene, ormoni peptidici; aumento dell’assorbimento intestinale di ferro

Vitamina B1

Aiuta a trasformare il cibo in energia; è importante per la crescita, lo sviluppo e la funzione delle cellule del corpo, e per la salute del sistema nervoso

Vitamina B2

Costituisce i coenzimi FAD e FMN che svolgono un ruolo importante nella produzione di energia, nel metabolismo di grassi, droghe e tossine, e nella protezione dai radicali liberi.

Vitamina B3 – Niacina

Costituisce il coenzima NAD+ e NADP+, che partecipa al metabolismo energetico, al mantenimento dell’integrità del genoma, al controllo dell’espressione genica e alla comunicazione cellulare. Può essere utilizzata per trattare la dislipidemia.

Vitamina B5

Costituisce il coenzima A, interviene nel metabolismo dei nutrienti per produrre energia e nella sintesi di grassi, colesterolo, ormoni steroidei, vitamine liposolubili, acetilcolina e melatonina

Vitamina B6

Costituisce il coenzima di numerosi enzimi coinvolti nel metabolismo degli aminoacidi e nella sintesi di niacina, emoglobina e neurotrasmettitori (come serotonina, dopamina e GABA)

Vitamina H o B7

Costituisce il coenzima degli enzimi decarbossilasi e trans carbossilasi

Vitamina B9 – Acido folico

Coinvolta nella sintesi di DNA e altro materiale genetico; interviene nelle reazioni di metilazione

Vitamina B12

Favorisce la maturazione dei globuli rossi e la produzione di energia; interviene nelle reazioni di metilazione

Vitamina C Suprema ®

Suprema: con Vitamina C naturale da Rosa canina e Vitamina C 100% europea
Difese immunitarie: con Echinacea, Sambuco Nero, Zinco, Selenio, Vitamina D
Energia e Benessere: con Magnesio, Potassio, Zenzero, Vitamine del Gruppo B

Alimenti

Le vitamine idrosolubili si trovano in molti alimenti, in particolare frutta e verdura, nonché latticini, carne, legumi, fegato, uova e cereali, soprattutto integrali.

Per assumerle tutte e nelle giuste quantità occorre seguire una dieta equilibrata, che comprenda cibi di origine sia animale che vegetale.

Un’altra considerazione importante è che le vitamine idrosolubili, in quanto tali, si disperdono nei liquidi di cottura.

In tal senso, la bollitura è il metodo che più di ogni altro comporta perdite di vitamine idrosolubili (specie se gli alimenti vengono frammentati prima della cottura, con conseguente perdita dei liquidi cellulari).

Vitamine

Fonti alimentari

Vitamina CFrutta e verdura fresche: peperoni verdi, broccoli, agrumi, fragole, meloni, pomodori, cavoli e verdure a foglia verde come spinaci, rapa e senape. Vai all’elenco completo cibi ricchi di vitamina C »
Le perdite di vitamina C si verificano quando gli alimenti vengono cotti in grandi quantità di acqua, esposti a un riscaldamento intenso o esposti all’aria

Vitamina B1

Cereali integrali, legumi, frutta secca a guscio, carne di maiale magra, semi di girasole, germe di grano, lievito

Vitamina B2

Lievito, latte e derivati, cereali, uova, fegato, pesce, legumi, ortaggi

Vitamina B3Niacina

Lievito, cereali, legumi, fegato, carne, pesce

Vitamina B5

Lievito, cereali, fegato, uova, latte, frutta, carne, ortaggi

Vitamina B6

Lievito, cereali, fegato, cervello, latte, frutta, ortaggi

Vitamina H o B7

Lievito, cereali, legumi, fegato, carne, uova

Vitamina B9 – Acido folico

Lievito, fegato, asparagi e numerosi ortaggi. Vai all’elenco completo cibi ricchi di acido folico »

I folati sono sensibili al calore. Perdite elevate di folati si registrano quando le verdure vengono sminuzzate, per perdita di liquidi cellulari, e bollite, per diluizione nei liquidi di cottura.

Vitamina B12

Fegato, cervello, uova, formaggi e tutti gli alimenti di origine animale. Assente negli alimenti vegetali. Vai all’elenco completo cibi ricchi di vitamina B12 »

Integratori

Benefici

Le vitamine idrosolubili sono un ingrediente molto popolare di integratori ad azione tonico-energetica, contro stanchezza e affaticamento, ma anche per sostenere le naturali difese immunitarie

Un aumentato apporto di queste vitamine può contribuire:

In particolare:

Gli integratori di vitamine idrosolubili si rivolgono pertanto a chi cerca un aiuto:

Servono Davvero?

L’integrazione di vitamine idrosolubili può giovare soprattutto alle popolazioni a rischio carenza, a causa di:

Detrattori

I detrattori sostengono che, in assenza di carenze specifiche, è improbabile che l’integrazione di vitamine idrosolubili possa fornire benefici che vanno oltre il normale stato di salute.

Questi integratori sarebbero quindi inutili e – considerando che l’eccesso vitaminico viene escreto dai reni – servirebbero soltanto a "produrre un’urina molto costosa".

Sostenitori

Chi sostiene l’utilità dell’integrazione rammenta che le carenze vitaminiche sono molto comuni nella popolazione moderna, anche tra le persone che seguono diete equilibrate 17, 18, 19.

In effetti, sebbene non tutti gli studi siano concordi, alcune ricerche sostengono che il cibo moderno sarebbe meno nutriente a causa delle pratiche agricole intensive 20, 21, 22.

Il rischio di carenza aumenta ulteriormente in certe fasce di popolazione, come anziani, donne in gravidanza, portatori di malattie croniche, alcolisti e soggetti che seguono diete limitate (vegane, ipocaloriche-dimagranti, carnivore, povere di vegetali fresche e cibi integrali ecc.).

Circa il 75% della popolazione statunitense (età ≥ 1 anno) mangia meno frutta rispetto all’assunzione raccomandata e più dell’80% non raggiunge l’assunzione raccomandata di verdura 1.

Bisogna infine considerare che esiste una differenza tra apporto consigliato o raccomandato e apporto ottimale. Per la vitamina C, ad esempio, diverse fonti suggeriscono che l’apporto ottimale dovrebbe essere doppio rispetto ai 75-125 mg attualmente consigliati 23.

Uno studio ha concluso che 200 mg al giorno è l’apporto dietetico ottimale di vitamina C per la maggior parte della popolazione adulta 24. Altri studi consigliano dosaggi anche superiori, fino a 1 grammo al giorno 25, 26.

Se sei interessato a un integratore di vitamine idrosolubili, ti consigliamo il nostro miglior prodotto: Vitamina C Suprema®.

Migliore Vitamina C Suprema

Vitamina C Suprema® | Multivitaminico per le Difese Immunitarie | Con 500 mg di Vitamina C naturale da Rosa canina e Vitamina C 100% europea
Sostiene le difese immunitarie | Con Echinacea, Sambuco, Zinco, Selenio, Vitamina D
Contro stanchezza e affaticamento | Con Vitamine del gruppo B, Magnesio, Potassio, Zenzero, Bioflavonoidi

Carenze

In generale, esistono due tipi di carenze nutritive:

Nelle società industrializzata, le carenze franche sono molto rare, mentre quelle subcliniche sono estremamente comuni.

Tuttavia, il fatto che una carenza di micronutrienti sia marginale o subclinica non significa che sia innocua.

Al contrario, rappresenta un problema subdolo e preoccupante, perché difficile da diagnosticare e predisponente a numerose malattie croniche, come cancro, malattie cardiovascolari, diabete mellito di tipo 2, osteoporosi e malattie degli occhi correlate all’età 27.

Sintomi della Carenza

Quanto è diffusa

Vitamina C
Carenza lieve: affaticamento, malessere, depressione, scarsa energia fisica.
Carenza grave: scorbuto (emorragie, perdite dei denti, profonda astenia). Maggiori informazioni »

Interessa il 5-15% degli adulti negli Stati Uniti 28, 29. Tassi più alti (30%) si osservano negli anziani 30.

Vitamina B1

Beri-beri, perdita di peso, disturbi emotivi, percezione sensoriale alterata, debolezza e dolore agli arti, irregolarità del battito cardiaco

Rara nei Paesi industrializzati; tuttavia in una dieta ricca di cereali raffinati l’apporto potrebbe risultare inadeguato
Vitamina B2

Arresto della crescita, malattie della pelle, fotosensibilità, alterazioni delle labbra e della lingua, cheilite angolare, anemia

Rara nei Paesi industrializzati. Tuttavia, molte persone – soprattutto i vegani (fino al 48%), gli anziani (10-41%) e le ragazze nella fase adolescenziale (fino al 95%) – hanno un’assunzione insufficiente di riboflavina, che le espone a un aumentato rischio di carenza 31.

Vitamina B3Niacina

Pellagra (diarrea, dermatite, demenza e morte), fotodermatiti, parestesie

Rara nei Paesi industrializzati. Gli alcolisti sono a rischio di carenza di questa e altre vitamine idrosolubili
Vitamina B5

Disturbi del SNC, con irritabilità, affaticamento e apatia

Rara nei Paesi industrializzati. Gli alcolisti sono a rischio di carenza di questa e altre vitamine idrosolubili
Vitamina B6

Dermatiti, polineuriti, spasmi muscolari, anemia microcitica, formicolio alle mani e ai piedi

Rarissima e osservabile solo in caso di grave malnutrizione.
Vitamina H o B7

Dermatite, Debolezza e Caduta dei Capelli

Rarissima e osservabile solo in caso di grave malnutrizione.
Vitamina B9 – Acido folico

Anemia megaloblastica; se carente in gravidanza causa malformazioni nervose al feto. Maggiori informazioni »

Piuttosto comune, soprattutto negli anziani e nelle donne in gravidanza 32. Mentre la carenza franca interessa meno del 5% della popolazione, l’insufficienza supera il 40% in molte nazioni 33.
Vitamina B12

Anemia perniciosa e megaloblastica, mielosi funicolare. Maggiori informazioni »

Interessa il 6% della popolazione e fino al 20% degli adulti di età superiore ai 60 anni 34, 35. Inoltre, fino all’80-90% dei vegetariani e dei vegani può essere carente di vitamina B12 36, 37.

Rischi ed Eccesso

Le vitamine idrosolubili assunte in eccesso non vengono accumulate e sono facilmente escrete attraverso l’urina.

Pertanto, è poco probabile che causino problemi da sovradosaggio.

Tuttavia, l’assunzione esagerata di alcune vitamine idrosolubili può comunque causare effetti collaterali potenzialmente pericolosi.

Le vitamine C (acido ascorbico), B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B5 (acido pantotenico), B7 (biotina), B9 (folati) e B12 non sembrano dare problemi di tossicità.

Le megadosi di vitamina B3 (niacina) e B6 (riboflavina) possono invece causare problemi di tossicità anche importanti. Si consideri, comunque, che stiamo parlando di dosi decine di volte superiori a quelle comunemente presenti negli integratori alimentari.

VitaminaConseguenze dell’Eccesso
Vitamina C (acido ascorbico)

Sebbene abbia una tossicità relativamente bassa, dosi elevate di vitamina C possono causare disturbi gastrointestinali, inclusi diarrea, crampi, nausea e vomito. Le emicranie possono verificarsi a dosi di 6 grammi al giorno 38.

Vitamina B3 (niacina)Può causare ipertensione, dolore addominale, disturbi della vista e danni al fegato se assunta in dosi di 1-3 grammi al giorno 39.
Vitamina B6 (piridossina)

Un’assunzione eccessiva a lungo termine può causare gravi sintomi neurologici, lesioni cutanee, sensibilità alla luce, nausea e bruciore di stomaco, con alcuni di questi sintomi che si verificano a dosi di 1-6 grammi al giorno 40.

Vitamina B9 (folato)

Come altre vitamine idrosolubili, l’acido folico non ha un immagazzinamento significativo nel corpo; quindi la tossicità non è comunemente preoccupante. Tuttavia, può mascherare una carenza di vitamina B12 potenzialmente grave 41.

Dosi Sicure e Dosi Tossiche

La seguente tabella riporta la dose giornaliera raccomandata (RDA) o consigliata (ADI) per le varie vitamine idrosolubili.

Inoltre, riporta i livelli massimi di assunzione quotidiana tollerabile (UL – Tolerable Upper Intake Level). Questi valori rappresentano le dosi massime quotidiane (da tutte le fonti, inclusi alimenti, cibi fortificati, farmaci e integratori) che probabilmente non causano problemi alla grande maggioranza (97,5%) della popolazione sana.

RDA/ADI uomini adultiRDA/ADI donne adulteUL
Vitamina C (acido ascorbico)90 mg75 mg2.000 mg
Vitamina B1 (tiamina)1,2 mg1,1 mgNon stabilito
Vitamina B2 (riboflavina)1,3 mg1,1 mgNon stabilito
Vitamina B3 (niacina)16 mg (NE)14 mg (NE)35 mg (NE)
Vitamina B5 (acido pantotenico)5 mg5 mgNon stabilito
Vitamina B6 (piridossina)1,3 mg1,3 mg100 mg
Vitamina B7 (biotina)30 mcg30 mcgNon stabilito
Vitamina B9 (folati)400 mcg (DFE)400 mcg (DFE)1.000 mcg (DFE)
Vitamina B12 (cobalamina)2,4 mcg2,4 mcgNon stabilito

Fanno Ingrassare?

Le vitamine idrosolubili non apportano energia all’organismo; pertanto non hanno alcuna influenza diretta sul peso corporeo.

L’assunzione di queste vitamine potrebbe tuttavia creare un aumento dell’appetito, che a sua volta può spingere l’individuo a mangiare di più.

In uno studio sugli animali, è stato dimostrato che maggiori assunzioni di tiamina aumentavano l’obesità dei topi, aumentando il consumo di cibo 42.

In effetti, l’assunzione di diverse vitamine del gruppo B è stata messa in relazione, anche nell’uomo, a un aumentato rischio di sovrappeso 43, 44, 45. Tuttavia, trattandosi di studi osservazionali, non è ancora stata dimostrata una relazione causale tra l’assunzione di vitamine B e l’obesità.

Nel caso in cui si registrasse un consistente aumento di appetito in seguito all’assunzione di vitamine idrosolubili, l’integratore può essere assunto prima di coricarsi.

Migliore Vitamina C Suprema

Vitamina C Suprema® | Multivitaminico per le Difese Immunitarie | Con 500 mg di Vitamina C naturale da Rosa canina e Vitamina C 100% europea
Sostiene le difese immunitarie | Con Echinacea, Sambuco, Zinco, Selenio, Vitamina D
Contro stanchezza e affaticamento | Con Vitamine del gruppo B, Magnesio, Potassio, Zenzero, Bioflavonoidi

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie?
Scopri Vitamina C Suprema ®
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come