Ormesi | Cos’è? Esempi e Come Sfruttarla 02 Mar 2021 | In X115

Che Cos’è

Il concetto di ormesi descrive la capacità di un organismo di rispondere a un determinato stimolo in maniera diversa in base alla sua intensità.

In altre parole, l’ormesi è un fenomeno dose-risposta secondo il quale basse dosi di un determinato stimolo inducono effetti opposti rispetto a dosi elevate dello stesso stimolo.

Ad esempio, un agente tossico può avere un effetto benefico a basse dosi (principio dell’omeopatia); al contrario, un farmaco può diventare tossico in caso di sovradosaggio.

L’ormesi è un fenomeno molto comune nella biologia umana, che può essere descritto dai classici grafici a forma di U:

Esempi

Secondo il principio dell’ormesi, una sostanza nociva fornisce effetti stimolanti e benefici agli organismi viventi quando la quantità della sostanza nociva è piccola.

Ormesi

Come mostrato in figura, il concetto di ormesi si può ad esempio applicare:

Ormesi e Adattamento

Parlando di ormesi, un capitolo interessante è quello dell’adattamento.

L’organismo, infatti, diventa più forte ed efficiente se esposto a stress ambientali sufficientemente forti da causare una reazione adattativa (ma non così gravi da provocare un danno importante).

Secondo il concetto ormetico, introducendo uno stress acuto il corpo reagisce per prepararsi e resistere meglio a nuovi stress futuri di analoga portata.

L’esercizio fisico e la vaccinazione funzionano proprio secondo questi principi ormetici.

L’ormesi include quindi il fenomeno del "precondizionamento", secondo il quale l’esposizione a basse dosi di un agente tossico induce un effetto adattativo che aumenta la futura resistenza dell’organismo ad agenti tossici analoghi.

È comunque importante sottolineare che il "precondizionamento" non funziona con tutte le sostanze tossiche, ma la sua efficacia dipende dal tipo di tossina.

Implicazioni

I concetti di ormesi e adattamento sono, se vogliamo, degli inviti a evitare di estremizzare i concetti.

Infatti, quando lo stress è troppo basso non offre alcun beneficio, mentre quando diventa estremo (ad es. se si corre una maratona senza essere allenati) i danni superano di gran lunga i benefici.

Questo implica che l’intensità ottimale degli stimoli ormetici varia da individuo a individuo. Prendendo l’esempio dell’attività fisica, un atleta professionista avrà chiaramente bisogno di stimoli allenanti ben più intensi rispetto a una persona sedentaria.

Gli stessi effetti ormetici possono dunque essere benefici, neutri o dannosi a seconda delle circostanze specifiche.

Ad esempio, un antibiotico a dosi adeguate consente la sopravvivenza del paziente uccidendo i batteri; tuttavia, a dosi troppo basse favorisce la sopravvivenza dei batteri e seleziona ceppi resistenti agli antibiotici, danneggiando il paziente.

Quando si parla di corpo umano non è mai "tutto bianco o tutto nero": come in qualsiasi cosa è una questione di equilibrio.

La natura condizionale dell’ormesi fa sì che la risposta a molte domande sulla salute non sia semplicemente "sì" o "no", ma "dipende".

Il concetto di ormesi incarna detti e motti popolari come "il troppo storpia", "non dormire sugli allori", "ciò che non uccide fortifica" e "niente è veleno, tutto è veleno, ciò che conta è la dose".

Esempi di ormesi e salute

Abbronzatura e Melanina

Il beneficio più noto della luce solare è la capacità di indurre la sintesi di vitamina D nel corpo.

Il sole ha anche molti altri benefici; tuttavia, un’esposizione solare eccessiva scatena un forte stress ossidativo, responsabile di numerosi danni per la salute.

Per proteggersi da questi danni, la pelle aumenta la sintesi di melanina, un pigmento protettivo che oltre a causare "l’abbronzatura", agisce come un filtro solare proteggendo la cute da ulteriori danni 1.

La pelle scura nella razza nera è legata proprio a un fenomeno evolutivo di adattamento alla forte esposizione solare nelle regioni equatoriali e subequatoriali.

Al contrario, nelle popolazioni nordiche, il colorito chiaro della pelle permette di assorbire maggiori quantità di luce solare e massimizzare la sintesi di vitamina D.

Alcool

Un altro esempio di ormesi è la risposta all’alcool.

Infatti, il consumo moderato di alcol etilico è associato a una ridotta probabilità di diverse malattie, nonché a una riduzione del 17-18% del rischio di morte prematura 78, 79.

L’abuso di alcool, invece, è un noto fattore di rischio per svariate malattie.

Numerosi studi hanno dimostrato che i bevitori di vino moderati hanno un rischio inferiore di morire per malattie cardiache, rispetto ai non bevitori o ai bevitori di birra e alcolici 80, 81, 82, 83, 84, 85. Questo beneficio può dipendere non solo dall’alcool ma anche dai polifenoli del vino.

Fitochimici nella Dieta

Le diete ricche di frutta e verdura sono associate a un ridotto rischio di diverse malattie importanti, comprese le malattie neurodegenerative.

Aldilà del contenuto di vitamine, fibre, minerali e antiossidanti, i vegetali freschi sono ricchi di sostanze fitochimiche (come i polifenoli) che hanno un impatto positivo sulla salute.

Molte di queste sostanze benefiche sono in realtà tossine prodotte dalla pianta per dissuadere parassiti come batteri, funghi e insetti.

Assunte a dosi subtossiche attraverso la dieta, queste sostanze attivano percorsi cellulari adattivi di risposta allo stress, con ripercussioni positive sulla salute.

Esempi di fitochimici ormetici sono dati da curcumina, sulforafano, berberina, e resveratrolo 53.

Nei flaconcini DAY del nostro integratore antiage X115+PLUS2 abbiamo inserito un complesso di antiossidanti fitochimici multipli, a base di resveratrolo ed estratti di melograno, cacao e olivo, con acido lipoico, astaxantina, coenzima Q10, vitamina E e biotina.

Integratore Collagene Antirughe

X115®+PLUS – Integratore Antiage | Doppia Formula Day & Night | Con Collagene (5g), Acido Ialuronico, Acido Lipoico, Coenzima Q10 ed Estratti Vegetali Biostimolanti e Antiossidanti | Per Aumentare la Sintesi di Collagene

Esercizio Fisico

Numerosi studi hanno collegato una vita sedentaria a un aumentato rischio di malattie croniche e morte precoce 9.

Al contrario, le persone che praticano esercizio fisico regolare mostrano un rischio ridotto di malattie cardiache e invecchiamento precoce 10.

La maggior parte di questi benefici deriva da un esercizio moderato, mentre l’eccesso può risultare dannoso.

Ad esempio, gli studi hanno dimostrato che l’allenamento eccessivo di resistenza non è salutare e può portare a un ingrandimento del 10-20% del cuore aumentando il rischio di un attacco cardiaco improvviso 1.

Restrizione Calorica e Digiuno

La denutrizione calorico-proteica è un grave problema nei paesi in via di sviluppo, dove causa 6 milioni di morti ogni anno 1.

Tuttavia, in un contesto di abbondanza alimentare, una leggera riduzione dell’apporto calorico (-20-30%) rispetto al fabbisogno può migliorare la salute e la longevità 46, 47.

Questo intervento, chiamato restrizione calorica, può rallentare il processo di invecchiamento agendo come un fattore di stress di basso grado e creando così una risposta ormetica58.

Similmente alla restrizione calorica, anche il digiuno a lungo e breve termine è stato collegato a un invecchiamento ritardato e a un ridotto rischio di tumori 50, 51, 52, 53.

Freddo e Caldo

Si ritiene che le proteine da shock termico prodotte durante lo stress da calore siano importanti per il rinnovamento cellulare mediato dall’autofagia 42.

In effetti, vermi, lieviti e mosche ripetutamente sottoposti a periodi di stress da calore hanno avuto un aumento significativo della durata della vita 43, 44, 45.

Sul fronte opposto, numerosi studi su vermi e insetti hanno scoperto che vivere a temperature ambientali più basse aumenta la durata della vita 19, 20, 21.

Anche i pesci sembrano vivere più a lungo a temperature più basse. Ad esempio, uno studio ha dimostrato che un calo della temperatura di 6°C ha aumentato la durata media della vita dei pesci del 75% 22, 23.

Un altro studio ha aumentato la durata media della vita, rispettivamente del 12 e del 20%, abbassando la temperatura corporea dei topi di 0,3°C (maschi) e 0,34°C (femmine) 24.

Per il benessere del tuo sistema immunitario: Vitamina C Suprema®. Con bioflavonoidi di arancia, rosa canina, sambuco nero, zenzero ed echinacea; con zinco, magnesio, potassio, selenio e una formula multivitaminica con vitamina D3 ad alta biodisponibilità.

Migliore Vitamina C Suprema

Vitamina C Suprema® | Multivitaminico per le Difese Immunitarie | Con 500 mg di Vitamina C naturale da Rosa canina e Vitamina C 100% europea
Sostiene le difese immunitarie | Con Echinacea, Sambuco, Zinco, Selenio, Vitamina D
Contro stanchezza e affaticamento | Con Vitamine del gruppo B, Magnesio, Potassio, Zenzero, Bioflavonoidi

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie?
Scopri Vitamina C Suprema ®
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come