Vitamina C per il Viso | Proprietà, Benefici, Dosi Efficaci 23 Feb 2018 | In X115

Benefici per la Pelle del Viso

La vitamina C contribuisce al mantenimento di una pelle sana 1.

Applicata direttamente sulla pelle del viso (applicazione topica), si è dimostrata altamente efficace come "terapia di ringiovanimento".

L’uso cosmetico della vitamina C aiuta infatti correggere i cambiamenti strutturali della pelle associati al naturale processo di invecchiamento (crono-invecchiamento) e all’eccesiva esposizione solare (foto-invecchiamento) 2.

Oltre a migliorare l’aspetto delle rughe e aumentare la tonicità cutanea, la vitamina C topica si è dimostrata efficace contro il melasma e l’iperpigmentazione post-infiammatoria 3.

Applicata sulla pelle del viso, la vitamina C fornisce una protezione antiossidante, induce una significativa sintesi di collagene e inibisce la melanogenesi. Il tutto con effetti collaterali nulli o minimi 4.

La seguente tabella sintetizza le proprietà cosmetiche della vitamina C ad uso topico.

Proprietà della vitamina C

Campi di applicazione per uso topico

Promozione della sintesi di collagene

Cronoinvecchiamento

Capacità Antiossidante

Fotoinvecchiamento

Attività anti-infiammatoria

Riduzione dell’eritema post laser-resurfacing
Miglioramento dell’acne e delle cicatrici da acne

Capacità di schiarire le iperpigmentazioni

Attività "schiarente"

Foto-protezione da UVB e UVA

Fotoprotezione

Purtroppo, nonostante sia molto efficace, questa vitamina della bellezza risulta estremamente fragile e tende a perdere rapidamente le sue proprietà.

Per proteggere i benefici della vitamina C sono dunque necessari particolari accorgimenti formulativi, che tuttavia mancano nella maggior parte dei cosmetici, come creme antirughe e sieri viso alla vitamina C.

Siero Viso

X115® ACE | Pure Vitamins Antiage Complex |
3 Formule Mono-Concentrate a Utilizzo Ciclico | Altamente Biodisponibili | In flaconcini monodose bifasici | Le Vitamine A | C | E | nello Stato più Puro ed Efficace | Per un Trattamento di Bellezza ai Massimi Livelli

Il Siero C contiene Vitamina C Pura protetta in forma anidra, stabile e biologicamente attiva, nel tappo serbatoio, mentre il flaconcino sottostante contiene Ascorbyl Tetraisopalmitate (4%) in olio di mandorle dolci. La presenza di polvere di perla e diamante illumina la naturale bellezza del volto; inoltre, con la sua azione levigante, potenziata dall’acido lattico, favorisce con un "effetto scrub" la penetrazione della vitamina C nella pelle.

Vitamina C nella Pelle

La vitamina C è una molecola vitale per la salute e la bellezza della pelle.

Tale importanza è legata alle sue proprietà antiossidanti e al ruolo nella sintesi del collagene.

La vitamina C si trova ad alti livelli sia nel derma che nell’epidermide. L’invecchiamento, tuttavia, provoca una diminuzione del contenuto cutaneo di vitamina C 5.

Anche l’esposizione eccessiva alla luce solare o agli agenti inquinanti (come fumo di sigaretta e ozono) riduce il contenuto di vitamina C nella pelle, principalmente a livello dell’epidermide
6, 7.

Le manifestazioni cutanee delle gravi carenze di vitamina C (scorbuto) derivano dal calo della sintesi di collagene, che porta alla rottura del tessuto connettivo e alla fragilità dei vasi sanguigni.

Ne derivano segni cutanei come ispessimento dello strato corneo, piccole emorragie sottocutanee e rallentata guarigione delle ferite.

Dieta o Cosmetici?

La vitamina C viene normalmente trasportata nella pelle dal flusso sanguigno.

Specifiche proteine di trasporto per l’acido ascorbico si trovano sulle cellule presenti in tutti gli strati della pelle.

In particolare, i cheratinociti (cellule epidermiche) mostrano un’elevata capacità di trasporto della vitamina C, probabilmente per compensare la limitata vascolarizzazione dell’epidermide.

L’integrazione orale con vitamina C ha dimostrato di aumentare efficacemente i livelli di vitamina C nella pelle 8, 9.

Bisogna tuttavia considerare che, quando si assume vitamina C per via orale, esiste un limite nella capacità di assorbimento intestinale.

Inoltre, quando i livelli di vitamina C nel sangue sono saturi, il rene elimina rapidamente gli eccessi; di conseguenza, le concentrazioni di vitamina C nella pelle non aumentano ulteriormente.

Per tutti questi motivi, l’applicazione topica della vitamina C è il metodo preferito per aumentarne le concentrazioni nella pelle 10.

Proprietà

Protezione Antiossidante

La vitamina C è l’antiossidante più abbondante nella pelle umana 11.

Le cellule della pelle immagazzinano vitamina C per prevenire i danni causati dai radicali liberi.

Fattori ambientali, come la radiazione solare, l’inquinamento e il fumo possono cagionare danni cutanei attraverso la generazione del cosiddetto “stress ossidativo”.

La vitamina C neutralizza lo stress ossidativo mediante un processo di trasferimento e/o donazione di elettroni alle specie reattive.

La vitamina C è anche il principale agente rigenerante della vitamina E, con la quale lavora in sinergia nella protezione contro i danni ossidativi.

Stimolo sulla Sintesi di Collagene

Il corpo ha bisogno di vitamina C per sintetizzare collagene.

In uno studio, un gruppo di 60 donne sane ha applicato un cosmetico a base di vitamina C al 5% sul viso per 60 giorni. I ricercatori hanno scoperto che il trattamento era altamente efficace nell’indurre la sintesi del collagene 4.

Un altro studio clinico ha dimostrato che l’applicazione quotidiana di vitamina C topica al 3% per un periodo di quattro mesi ha portato a un aumento significativo della densità delle papille dermiche 12.

Oltre alla sua capacità di aumentare la produzione di collagene, la vitamina C può anche aiutare a preservare la struttura del collagene già esistente.

L’acido L-ascorbico applicato topicamente ha infatti dimostrato di riuscire a down-regolare gli enzimi responsabili della degradazione del collagene (metalloproteinasi) 39.

Azione Schiarente

La vitamina C svolge un ruolo come agente anti-macchia.

Interagisce con gli ioni rame nei siti attivi della tirosinasi e ne inibisce l’azione, riducendo così la formazione di melanina

Una revisione degli studi ha esaminato l’effetto della vitamina C topica sulle macchie della pelle causate dai danni del sole. I ricercatori hanno analizzato 31 studi clinici, concludendo che la vitamina C può aiutare a prevenire i segni associati ai danni del sole 13.

Azione Foto-Protettiva

La vitamina C contribuisce alla fotoprotezione e riduce il fotodanneggiamento.

La ricerca sull’eziopatogenesi del foto-invecchiamento ha dimostrato che il danno indotto dai raggi UV è mediato, per la maggior parte, dai radicali liberi 14.

Queste specie reattive (come i radicali liberi dell’ossigeno, ROS) vengono generate quando la cute è esposta ai raggi UVA e UVB.

I ROS provocano i loro effetti negativi danneggiando non solo il DNA cellulare, ma anche le membrane cellulari, e molte proteine, incluse il collagene e l’elastina.

Da ciò derivano i tipici segni del foto-invecchiamento, che si estendono dalla semplice formazione delle rughe all’insorgenza di tumori cutanei.

La vitamina C non è una “protezione solare” perché non assorbe la luce nello spettro UVA o UVB. Tuttavia, con la sua azione antiossidante, previene i danni indotti dai raggi UV mediati dai radicali liberi 15.

La vitamina C aiuta inoltre a rigenerare la forma attiva della vitamina E, un potente antiossidante liposolubile, prezioso nel prevenire il danno ossidativo alle membrane cellulari 16.

Diversi studi clinici hanno dimostrato l’effetto antiossidante sinergico delle vitamine C ed E nella fotoprotezione 17, 18, 19.

Studi ed Efficacia

Efficacia Anti-Rughe

In generale, è stato dimostrato che l’applicazione di vitamina C sul viso (in concentrazioni del 3-10%, per almeno 12 settimane):

La vitamina C topica ha anche dimostrato di invertire alcuni dei cambiamenti strutturali legati all’età nell’interfaccia tra il derma e l’epidermide 22.

Cosa interessante, uno studio ha scoperto che gli individui con elevate assunzioni dietetiche di vitamina C hanno ottenuto benefici scarsi o nulli dalla somministrazione topica 23.

Efficacia Foto-Protettiva

In due studi sui roditori, l’aggiunta di acido ascorbico alla dieta ha ridotto le dimensioni e il numero di tumori cutanei indotti dall’esposizione cronica ai raggi UV 24, 25.

In due studi sull’uomo, la sola integrazione orale di vitamina C non ha aumentato in modo significativo la dose minima eritematosa (che rappresenta una misura della resistenza cutanea ai danni dei raggi solari) 8, 9.

L’acido ascorbico topico aiuta a ridurre i radicali liberi nella pelle umana esposta ai raggi UV 26. Tuttavia, uno studio non ha riportato alcun beneficio significativo della vitamina C topica nel ridurre la risposta eritematosa indotta dai raggi UV 27.

Gli studi sull’uomo che hanno utilizzato combinazioni topiche di vitamina C + vitamina E hanno invece documentato effetti protettivi contro i raggi UV 28, 29, 27.

Efficacia contro il Fotoinvecchiamento

Due studi osservazionali hanno scoperto che un maggiore apporto alimentare di vitamina C era associato a un migliore aspetto della pelle, con una notevole diminuzione delle rughe 30, 31.

Uno studio in doppio cieco, randomizzato e controllato con placebo, è stato condotto su 19 pazienti tra i 36 e i 72 anni con cute del viso moderatamente foto-danneggiata 17.

I pazienti hanno applicato acido ascorbico topico al 10% o un siero placebo su metà del viso per 3 mesi. L’analisi dell’immagine di profilometria ottica ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo nel lato trattato con vitamina C, rispetto al controllo.

La valutazione clinica ha evidenziato un significativo miglioramento delle rughe sottili, della ruvidezza al tatto, della ritidosi, della lassità e del tono cutaneo, dell’ingiallimento e dell’aspetto generale. Inoltre, la valutazione fotografica ha mostrato un miglioramento del 57,9% nel gruppo trattato con vitamina C rispetto al controllo.

Un altro studio in doppio cieco controllato con placebo è stato condotto su pazienti moderatamente foto-danneggiati, che hanno applicato una crema con vitamina C al 5% su collo e avambracci per 6 mesi.

Nel lato trattato con vitamina C, è stata osservata una diminuzione altamente significativa delle rughe profonde, comprovata dalle repliche siliconiche.

L’istologia ha inoltre mostrato l’evidenza ultrastrutturale di una riparazione del tessuto elastico 19.

Efficacia Depigmentante

La vitamina C viene utilizzata in dermo-cosmesi anche per la sua attività schiarente.

In effetti, è un ingrediente comune di creme o maschere ad attività "anti-macchia", destinate al trattamento di iperpigmentazioni superficiali legate al foto-invecchiamento (ad es. lentigo solari).

In vitro, il magnesio-L-ascorbil-fosfato ha soppresso la sintesi di melanina mediata dalla tirosinasi in cellule di melanoma. Inoltre, l’uso topico su cute umana, ha prodotto un significativo schiarimento del melasma e delle lentiggini in 19 dei 34 pazienti arruolati 32.

Vitamina C nei Cosmetici

Capacità di Assorbimento

L’applicazione topica permette alla vitamina C di attraversare lo strato corneo e l’epidermide, fino a raggiungere gli strati dermici sottostanti.

Lo strato corneo è il principale ostacolo all’assorbimento della vitamina C applicata sulla pelle 33. Di conseguenza, l’assottigliamento o la rimozione dello strato corneo con metodi laser, chimici (alfa-idrossiacidi) o meccanici (scrub) aumenta l’assorbimento della vitamina C 34.

Anche aumentare l’acidità del cosmetico fino a un pH inferiore a 3,5 ha dimostrato di agevolare l’assorbimento della vitamina C, soprattutto a causa della trasformazione dell’acido ascorbico dalla forma ionizzata a quella neutra 33.

Negli studi, il massimo assorbimento è stato raggiunto con una soluzione di vitamina C al 20%, con concentrazioni più elevate che mostrano un assorbimento inferiore 33.

Concentrazione Ideale

La concentrazione ottimale di vitamina C nel cosmetico dipende dalla sua formulazione.

Nella maggior parte dei casi, affinché un prodotto abbia un significato biologico, deve avere una concentrazione di vitamina C superiore all’8% 33.

Occorre naturalmente considerare anche la quantità di cosmetico applicato. Servono infatti 20 gocce di siero per ottenere la quantità indicativa di 1 ml.

Studi hanno dimostrato che una concentrazione di acido ascorbico superiore al 20% non aumenta il suo significato biologico; al contrario, potrebbe causare una certa irritazione cutanea 33.

Stabilità

La forma naturale (vitamina C pura o acido ascorbico) è la più efficace per la somministrazione topica 33; tuttavia è anche la meno stabile.

È risaputo che l’esposizione all’aria, al calore e/o alla luce degrada rapidamente la vitamina C.

La maggior parte dei sieri contiene acido L-ascorbico puro in soluzione acquosa che si presenta limpida e di colore giallo. Purtroppo, questa soluzione ha bassa stabilità e si degrada in pochi giorni, con trasformazione della vitamina C in acido deidroascorbico di colore marrone scuro.

Per aumentare la stabilità della vitamina C è possibile:

Acidificare la Soluzione

Per essere efficace, l’acido ascorbico topico dev’essere formulato in maniera appropriata, ad esempio in soluzione acquosa con pH acido (3,5).

Tuttavia, un pH troppo basso è poco compatibile con l’applicazione cutanea, poiché può comportare irritazione cutanea che va tenuta sotto stretto controllo 35.

Sostituire l’acqua con altri solventi

L’acqua è il miglior solvente per la vitamina C ma, paradossalmente, è il peggiore elemento per prevenirne l’ossidazione.

L’acqua può essere sostituita da solventi che forniscono maggior stabilità (glicerolo, propilen glicole, butilen glicole ecc.) ma che purtroppo rendono in ultima analisi più difficile l’applicazione.

Usare derivati stabili della vitamina C

In alternativa alla vitamina C pura, si possono utilizzare delle forme esterificate, come l’ascorbil-palmitato e il magnesio ascorbil fosfato (MAP).

A differenza dell’acido L-ascorbico, che è idrofilo e instabile, sia l’ascorbil-6-palmitato che il MAP sono forme lipofile ed esterificate stabili a pH neutro 36.

D’altra parte, si ritiene che questi derivati stabili della vitamina C abbiano una funzione limitata nella pelle 33, 37, 38.

Uno studio, ad esempio, ha dimostrato che l’applicazione quotidiana di MAP, ascorbil-6-palmitato e altri derivati dell’acido ascorbico non aumentava i livelli di acido L-ascorbico nella pelle 33.

La vitamina C è disponibile in una serie di forme attive. Tra tutte le forme, l’acido L-ascorbico è la più efficace e studiata, ma è anche la meno stabile.

Speciali flaconcini monodose bifasici

Siero Viso

Effetti Collaterali

La vitamina C, sia orale che topica, possiede un ottimo profilo di sicurezza 11.

Di conseguenza, la maggior parte delle persone può usare la vitamina C topica per un periodo di tempo prolungato senza manifestare reazioni avverse.

In rari casi, le persone con pelle sensibile potrebbero manifestare una lieve irritazione, soprattutto nell’utilizzo dei prodotti più acidi, concentrati o con ingredienti sensibilizzanti come i profumi 11.

Il Gesto d'Amore
Più Prezioso
Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è un trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come