Lenitivi | Contro Irritazioni e Arrossamenti Cutanei 23 Dic 2021 | In X115

Generalità

Nel corso della vita, capita un po’ a tutti di sviluppare problemi cutanei come pelle secca, arrossamenti e lievi irritazioni cutanee.

Tralasciando le forme particolarmente reattive, nella maggior parte dei casi la cute sensibile o irritata risponde bene al trattamento dermocosmetico.

I prodotti per la pelle irritata sono anche noti come cosmetici lenitivi.

Tali prodotti hanno l’obiettivo di:

Caratteristiche generali

Affinché un cosmetico possa rispondere alle necessità cliniche di una pelle sensibile o irritata, dovrebbe essere:

Ingredienti Lenitivi

La natura e la tradizione erboristica popolare offrono molteplici rimedi dalla marcata attività antinfiammatoria, emolliente e idratante.

Questi estratti botanici vengono sfruttati per la produzione di cosmetici lenitivi, sicuri e ben tollerati anche dalle pelli più sensibili.

Tuttavia, questi rimedi possono comunque provocare varie forme di dermatite da contatto nei soggetti sensibili.

Aloe Gel

L’aloe vera è stata utilizzata per secoli nella guarigione delle ferite

Questa pianta carnosa perenne è dotata di princìpi attivi dallo spiccato effetto antinfiammatorio, emolliente e antiossidante.

Polisaccaridi, aminoacidi, acidi grassi polinsaturi, vitamine, sali minerali, mucillagini e numerosi antiossidanti rappresentano la base molecolare dell’azione lenitiva dell’aloe vera.

Diversi studi clinici e su animali hanno dimostrato che l’aloe vera riduce il bruciore, il prurito e le cicatrici associati alla dermatite da radiazioni 1. Ottimi risultati sono stati ottenuti sia con l’uso orale che topico.

Una revisione di 4 studi sperimentali ha scoperto che l’aloe vera potrebbe ridurre i tempi di guarigione delle ustioni dal primo al secondo grado (che includono scottature solari da lievi a moderate) di circa 9 giorni rispetto ai farmaci convenzionali 2.

Achillea

L’achillea è una pianta originaria dell’Europa, dell’Asia e del Nord America, caratterizzata da piccoli fiori bianchi riuniti in infiorescenze.

In fitoterapia se ne usano le parti aeree, che esibiscono proprietà antinfiammatorie e astringenti.

In effetti, gli estratti di Achillea hanno mostrato proprietà antinfiammatorie legate al contenuto di flavonoidi (luteolina, apigenina, isorhamnetina, rutina) e lattoni sesquiterpenici (come il camazulene) 3.

L’altea viene utilizzata nel trattamento di supporto di piccole ferite e lievi infiammazioni della pelle.

L’applicazione topica di un estratto oleoso di achillea può ridurre significativamente l’infiammazione, come dimostrato in uno studio randomizzato in doppio cieco in vivo, usando un test con lauril solfato di sodio 4.

In uno studio sui topi con dermatite atopica indotta sperimentalmente, un estratto di achillea somministrato per via orale ha ridotto i sintomi della dermatite 5.

Avena

L’avena (Avena sativa) viene utilizzata localmente per le sue proprietà lenitive e antipruriginose.

I costituenti attivi del frutto dell’avena sono le fibre solubili viscose (β-glucani), le proteine (glutelina e avenina) e i flavonoidi.

La farina di avena colloidale viene ottenuta polverizzando finemente i chicchi di avena. In una sperimentazione farmacologica, estratti colloidali di avena al 20 e 30% (in Petrolatum), sotto occlusione per 2 ore, hanno protetto la pelle dall’irritazione indotta dal sodio lauril solfato 6.

L’avena ha una lunga storia di utilizzo nel trattamento del prurito e dell’irritazione in varie condizioni della pelle, tanto che l’uso della farina d’avena colloidale è stato approvato dalla FDA come sostanza protettiva per la pelle 6, 7, 8.

Anche il betaglucano viene sfruttato in dermatologia per la cura della pelle, dei suoi disturbi e delle ferite. Applicato sulla cute, oltre alle proprietà idratanti, può svolgere un’azione protettiva nei confronti dello stress ossidativo indotto dalle radiazioni solari 9, 10.

Calendula

La calendula è una pianta erbacea annuale dai cui fiori è possibile ricavare estratti ricchi in flavonoidi, carotenoidi, alcoli triterpenici, steroli e mucillaggini.

Gli stessi estratti applicati topicamente sono dotati di proprietà antinfiammatorie, riepitelizzanti ed evidentemente lenitive.

Gli usi principali sono come rimedi per ustioni (comprese le scottature solari), contusioni e malattie infiammatorie cutanee. Il fiore di calendula viene utilizzato per impacchi in ferite che guariscono male, lividi, eruzioni cutanee, foruncoli e dermatiti.

Formulazioni topiche contenenti estratti di calendula, valutate in topi glabri contro il fotodanno indotto dall’irradiazione UVB, hanno rivelato un possibile miglioramento della sintesi del collagene nel tessuto connettivo subepidermico 11.

Uno studio su 34 pazienti con ulcere venose delle gambe ha scoperto che l’estratto di calendula ha prodotto una significativa accelerazione della guarigione delle ferite 12.

Ricerche condotte su preparazioni in crema contenenti 7 diversi tipi di estratti di calendula e rosmarino, hanno rivelato che tali creme sono efficaci nella dermatite irritativa da contatto indotta sperimentalmente su volontari umani sani 13.

La calendula è anche ampiamente usata come trattamento topico per la dermatite da pannolino e altre lievi infiammazioni della pelle 14.

Un consiglio per la Tua Bellezza

Per la tua bellezza, ti consigliamo il siero viso X115® ACE, il trattamento multivitaminico ciclico che apporta le 3 Vitamine della Bellezza nello Stato più Puro ed Efficace.

Siero Viso

X115® ACE | Pure Vitamins Antiage Complex | 3 Formule Mono-Concentrate a Utilizzo Ciclico | Altamente Biodisponibili | In flaconcini monodose bifasici | Le Vitamine A | C | E | nello Stato più Puro ed Efficace | Per un Trattamento di Bellezza ai Massimi Livelli

Camomilla

Il fiore di camomilla viene utilizzato esternamente per infiammazioni e irritazioni della pelle, malattie batteriche cutanee, dermatite da pannolino e crosta lattea, eczema, ferite (infette e scarsamente cicatrizzate), ascessi, congelamento e punture di insetti.

Può essere usato per bagni, impacchi o risciacqui e cataplasmi.

Uno studio controllato su 161 individui ha riscontrato che la crema alla camomilla è altrettanto efficace della crema all’idrocortisone allo 0,25% per il trattamento dell’eczema 15.

In uno studio in doppio cieco, la crema di camomilla si è dimostrata leggermente più efficace nel ridurre l’infiammazione della pelle rispetto a una crema all’idrocortisone allo 0,5% 16.

Gli estratti del fiore di camomilla sono ricchi in flavonoidi, cumarine, alfabisabololo e altre sostanze dotate di proprietà disarrossanti e lenitive. Questi princìpi attivi hanno mostrato attività antinfiammatoria mediante l’inibizione della sintesi di prostaglandine e leucotrieni in vitro.

Liquirizia

Gli estratti di Glycyrrhiza glabra vengono utilizzati in creme, gel e unguenti per il trattamento topico di eruzioni cutanee, dermatiti, eczemi, prurito e cisti.

Sebbene contenga centinaia di composti vegetali, il principio attivo primario della radice di liquirizia è la glicirrizina.

Studi su animali e in provetta collegano la glicirrizina e altri attivi ai benefici antinfiammatori e antimicrobici della liquirizia.

Per questo motivo, l’estratto di radice di liquirizia viene utilizzato per trattare una varietà di condizioni infiammatorie della pelle, tra cui acne ed eczema (dermatite atopica).

In uno studio di 2 settimane su 60 adulti, l’applicazione di un gel topico contenente estratto di radice di liquirizia ha migliorato significativamente l’eczema 17.

Altea

L’altea è una pianta ricca di mucillagini ed è nota per le proprietà lenitive e antinfiammatorie.

La radice di altea viene utilizzata esternamente per la foruncolosi, l’eczema e la dermatite.

Un unguento contenente un estratto acquoso di radice di altea (20%) ha ridotto l’irritazione indotta dalle radiazioni UV e dall’alcol tetraidrofurfurilico in vivo 18.

L’effetto antinfiammatorio era più debole di quello di un unguento contenente desametasone allo 0,05% (farmaco sintetico antinfiammatorio). Tuttavia, un unguento contenente entrambi i princìpi attivi ha dimostrato un’attività antinfiammatoria maggiore rispetto agli unguenti contenenti singoli principi attivi.

Droghe Mucillaginose

Oltre all’altea, diverse altre piante sono ricche di mucillagini, che agiscono come emollienti e leniscono la pelle.

La mucillagine assorbe acqua e idrata la pelle, formando un leggero film adesivo che facilita la guarigione delle irritazioni e delle ferite minori.

Esempi di piante ricche di mucillagini includono psillio, fieno greco, ibisco, piantaggine, viola tricolore e semi di lino.

Droghe ricche di tannini

I tannini applicati per via topica agiscono coagulando le proteine di superficie delle cellule e degli essudati, riducendo così la permeabilità e la secrezione. Le proteine precipitate formano anche uno strato protettivo sulla pelle 14.

Tra le piante ricche di tannini ricordiamo l’agrimonia, la quercia, le noci, la ratania, l’amamelide, il rabarbaro cinese, la verga d’oro e l’erba di San giovanni.

Uno studio ha mostrato che un estratto di amamelide in una base di fosfatidilcolina era meno efficace nel ridurre l’eritema da radiazioni ultraviolette (UV) e stripping, in 24 pazienti sani, rispetto all’idrocortisone all’1% 19.

In un altro studio clinico, un gruppo con dermatite atopica (n = 36) e un altro gruppo con dermatite da contatto (n = 80) hanno confrontato l’estratto di amamelide con il controllo. Nel gruppo atopico, l’amamelide era leggermente superiore nel ridurre l’infiammazione e il prurito. Ci sono anche segnalazioni aneddotiche sull’utilità dell’amamelide nel trattamento della dermatite atopica 14.

Arnica

L’arnica è stata usata per secoli come farmaco naturale lenitivo e antinfiammatorio, da strofinare su muscoli e articolazioni doloranti, lividi, punture di insetti, foruncoli, gengive infiammate, eruzioni acneiche ed emorroidi 20.

I principi attivi dell’arnica, i lattoni sesquiterpenici, riducono l’infiammazione inibendo il fattore nucleare di trascrizione κB (NF-κB).

In uno studio clinico su 16 persone, un unguento con estratto di arnica al 20% applicato 2 volte al giorno per 2 settimane, ha ridotto i lividi da una procedura laser. È stato efficace quanto una crema alla vitamina K a basso dosaggio e migliore del placebo 21.

In uno studio clinico su oltre 100 persone sottoposte a chirurgia plastica del naso, una crema con arnica applicata 4 volte al giorno per 10 giorni ha ridotto lividi e gonfiore. Tuttavia, un unguento all’arnica al 10% non è riuscito a migliorare lividi e gonfiore dopo un intervento chirurgico alle palpebre in uno studio su 136 persone 22, 23.

In una piccola prova su 2 persone con ustioni, un gel con estratto di arnica allo 0,5% ed estratto di ortica al 9,5% ha aiutato il tessuto cutaneo morto a staccarsi prima e ha migliorato la guarigione delle ferite 24.

Iperico

L’iperico (estratto liquido in olio vegetale) viene usato esternamente per il trattamento di piccoli tagli, ustioni e ulcere cutanee.

Questo estratto di iperico viene sfruttato anche in preparazioni a uso dermo-cosmetico per il trattamento delle pelli arrossate, fragili e sensibili.

Il suo uso è comune anche nei prodotti dopo-sole, in quanto allevia arrossamenti ed eritemi.

In uno studio, una crema standardizzata all’1,5% di iperforina ha migliorato le condizioni della pelle e ridotto la colonizzazione da Staphylococcus aureus in pazienti con dermatite atopica da lieve a moderata 25.

Quando applicato sulla pelle, l’olio di iperico è considerato utile per trattare piaghe da decubito, ferite, lividi, ustioni ed emorroidi 26, 27. Questo soprattutto sulla base dell’utilizzo tradizionale consolidato e dell’esperienza empirica.

Uno studio di 2 settimane su 140 donne ha osservato che un unguento preparato con estratti di achillea e iperico ha aiutato a curare i siti di episiotomia 28.

Oli vegetali

Gli oli vegetali hanno un’azione emolliente e lenitiva, utile per migliorare l’idratazione della pelle.

Per questo motivo sono ingredienti comuni, insieme ad altri princìpi attivi, dei cosmetici lenitivi.

L’applicazione di un olio vegetale sulla pelle può fungere da barriera protettiva con un effetto occlusivo, consentendo alla cute di trattenere l’umidità con conseguente diminuzione dei valori di TEWL.

Molti oli vegetali possono essere utili a tale scopo, come quelli di canapa, di lino, di borragine e di germe di grano.

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH
Un Aiuto per le Tue Difese Immunitarie?
Scopri Vitamina C Suprema ®
X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come