Biostimolazione in Medicina Estetica | Effetti, Benefici, Risultati 23 Feb 2018 | In X115

Cos’è la Biostimolazione

La biostimolazione raggruppa un insieme di tecniche di medicina estetica in grado di attivare e stimolare alcuni processi fisiologici della cute, al fine di ottenere un miglioramento estetico e funzionale della pelle.

Questa metodica si concentra sulla modulazione dell’attività dei fibroblasti del derma, cercando di stimolarne le funzioni biosintetiche coinvolte nella sintesi del collagene.

Molto simile è anche il concetto di bioristrutturazione, che si concentra tuttavia sulla ripresa funzionale e strutturale della cute danneggiata dal tempo e da specifiche patologie.

L’effetto desiderato può essere ottenuto attraverso microiniezioni nel derma superficiale (filler) di un solo ingrediente attivo o di cocktail di diversi composti biocompatibili e totalmente assorbibili.

A Cosa Serve

L’obiettivo della biostimolazione cutanea è di aumentare la capacità biosintetica dei fibroblasti, inducendo:

Grazie a questo miglioramento sul piano biologico si ottengono importanti benefici anche sul piano estetico.

Limiti dei Classici Filler

I classici interventi di medicina estetica basati sull’iniezione cutanea di sostanze ad alto peso molecolare (filler all’acido ialuronico, acido polilattico, microsfere di polimetilmetacrilato  ecc.), sono molto apprezzati per la capacità di appianare immediatamente le rughe e rendere la pelle più distesa e giovanile.

Tuttavia, analizzandone gli effetti nel medio-lungo periodo, ci si accorge che tendono a peggiorare sensibilmente la struttura cutanea, invecchiandola anche in maniera irreversibile 1.

Questo perché:

In sostanza, se a livello macroscopico si ottengono risultati positivi, a livello microscopico e funzionale si innescano effetti negativi; ad esempio, l’iniezione di acido ialuronico ad alto peso molecolare non solo "spegne" le capacità di sintesi dei fibroblasti, ma sembrerebbe addirittura a stimolare le metalloproteinasi (che degradano l’acido ialuronico del derma).

Anche i trattamenti laser o a radiofrequenza determinano un miglioramento dell’estetica del volto (per distensione della cute), ma nel contempo producono un danno biologico perché il tessuto neoformato, a seguito dei processi infiammatori indotti dal calore, è di tipo cicatriziale (collagene fibrotico).

Per questo motivo, i più recenti e avanzati trattamenti di medicina estetica prevedono l’iniezione di frammenti a basso peso molecolare di acido ialuronico, coadiuvati da sostanze biostimolanti (come il fattore di crescita piastrinico): il tutto allo scopo di favorire la rigenerazione cutanea e la sintesi di collagene reticolare (III° tipo).

Trattamento Antirughe X115X115® Antiage System | Trattamento Professionale Nutri-Cosmetico Antiage | Sinergia "IN & OUT" | Biostimolante e Rigenerante | Senza Punturine

Effetti Biologici

Come accennato, il principale obiettivo delle procedure di Biostimolazione è rappresentato dall’induzione di un miglioramento delle proprietà funzionali, strutturali ed estetiche della cute.

In questo senso, quindi, il controllo dei processi biosintetici dei fibroblasti rappresenta sicuramente una priorità per il successo “terapeutico” di tale tecnica.

La neoformazione di componenti strutturali della matrice come il collagene reticolare, l’acido ialuronico e l’elastina, permetterebbe infatti un sensibile miglioramento della qualità del derma, garantendo un miglior controllo sulla costituzione chimico-fisica della matrice.

Il mantenimento in salute della matrice extracellulare, non si ripercuoterebbe esclusivamente sul fattore estetico, ma anche su quello funzionale.

Infatti la possibilità di preservare le classiche proprietà chimico-fisiche di questa struttura garantirebbe:

Il tutto quindi contribuirebbe al mantenimento di una pelle giovane e sana.

Pertanto, la Biostimolazione garantirebbe un miglioramento funzionale ed estetico della cute in maniera naturale, sfruttando le capacità biosintetiche delle cellule presenti a livello della cute, senza l’utilizzo di riempitivi inerti e potenzialmente dannosi sul piano funzionale*.

* E’ il caso, ad esempio, dei classici filler all’acido polilattico o all’acido ialuronico ad alto peso molecolare, i quali – pur garantendo sensibili benefici sul piano estetico – determinano un peggioramento funzionale della cute, promuovendo la neoformazione di collagene di tipo I (fibrotico, cicatriziale) e/o stimolando i processi degradativi mediati dalle metalloproteinasi.

In cosa consiste

La biostimolazione cutanea è un trattamento mininvasivo che si avvale dell’utilizzo di sottilissimi aghi, in grado di iniettare sottocute soluzioni appositamente studiate per stimolare la funzione cellulare.

In generale, un effetto di biostimolazione può essere ottenuto con un solo ingrediente attivo o attraverso cocktail di diversi composti perfettamente biocompatibili e totalmente assorbibili: acido ialuronico a basso peso molecolare, glucosamina, vitamine, minerali, idrossiapatite di calcio, sostanze nutritive, ormoni, fattori di crescita, aminoacidi, colture autologhe fibroblasti, prodotti omeopatici, plasma ricco di piastrine ecc.

In genere si sfruttano:

A fianco delle classiche tecniche di Biostimolazione, si stanno avvicendando tecniche meno invasive come la radiofrequenza e il microneedling, in grado di sostenere l’attività cellulare mediante mezzi fisici.

Indicazioni e Aree Trattabili

La Biostimolazione rientra a pieno titolo tra le numerose tecniche utilizzate in medicina estetica e antiaging.

Pertanto, questa metodica potrebbe essere impiegata a fini preventivi per controllare l’invecchiamento cutaneo e mantenere una pelle giovane e sana.

Tuttavia la Biostimolazione, in particolare la bioristrutturazione, potrebbero essere particolarmente utili anche nei pazienti con età più avanzata per correggere gli inestetismi e i danni indotti dal photoaging e dall’invecchiamento cutaneo in genere.

In un simile contesto, le aree cutanee trattabili sono proprio quelle più esposte ai fattori invecchianti come:

nonostante si siano ottenuti risultati interessanti anche per le braccia e l’interno cosce.

Risultati

Quella della biostimolazione è una tecnica ancora in fase di sviluppo e in continua evoluzione.

Attualmente, la biostimolazione si basa più sul marketing che su ragioni tecnico-scientifiche, poiché mancano studi con buoni livelli di evidenza per stabilire protocolli certamente efficaci.

Ad ogni modo, sul piano estetico, un filler ben eseguito garantisce un effetto immediato. L’area cutanea trattata con i protocolli di biostimolazione apparirà quindi più tonica e rimpolpata.

Sul piano biologico, invece, questa tecnica dovrebbe garantire:

I suddetti miglioramenti, tuttavia, non sono permanenti. Pertanto, in genere, il medico opterà per cicli di trattamento periodici.

Effetti Collaterali

Data la minima invasività delle iniezioni sottocutanee con microaghi, la metodica di biostimolazione risulta generalmente sicura e ben tollerata.

Tuttavia, soprattutto per le pelli più sensibili, al trattamento di biostimolazione potrà seguire la comparsa di lievi rigonfiamenti, rossori e raramente piccoli ematomi nei siti di iniezione.

Fortunatamente, tutti i suddetti  segni tenderanno a regredire spontaneamente dopo pochi giorni.

Alternative

Un’importante alternativa alla biostimolazione iniettiva è il trattamento nutricosmetico X115®.

X115® ha sviluppato un trattamento antirughe di nuova generazione basato sull’utilizzo combinato di due prodotti sinergici, a elevata concentrazione di attivi:

Il trattamento X115® Antiage System supera i limiti di creme e integratori antirughe usati singolarmente, poiché apporta all’organismo principi attivi antiage di nuova generazione:

in concentrazioni nettamente superiori.

Numerosi fattori contribuiscono a rendere X115® un’alternativa biostimolante e rigenerante altamente efficace, che non necessita di aghi.

Il trattamento X115® può quindi essere usato sia come sostituto che come coadiuvante degli interventi di medicina estetica di ultima generazione o come supporto ai classici trattamenti, per sopperire alle criticità sopra elencate.

Come ottimizzare i risultati

Affinché i risultati ottenuti attraverso i vari cicli di Biostimolazione possano perdurare nel tempo, il paziente dovrà seguire alcune importanti regole. In particolare, dovrà evitare l’esposizione alle radiazioni ultraviolette nei giorni successivi al trattamento, avendo cura, successivamente, di proteggere la cute con fattori di protezione solare adeguati.

Queste precauzioni dovrebbero integrarsi ai numerosi accorgimenti previsti nella prevenzione dal photoaging.

Oltre alle radiazioni ultraviolette, un classico nemico della cute è rappresentato dallo stress ossidativo, in particolare dalla capacità delle specie reattive dell’ossigeno di reagire con le strutture della matrice alterandone funzione e struttura.

In tal senso, quindi, il paziente dovrebbe:

Infine, per ottimizzare i risultati estetici e funzionali, il paziente potrebbe far seguire ai cicli di Biostimolazione una cosmesi adeguata in grado di detergere la cute dall’eventuale presenza di fattori aggressivi senza irritarla, di idratarla adeguatamente e di proteggerla dai fattori pro-aging.

Come accennato, la cosmesi potrebbe inoltre sostenere il protocollo di Biostimolazione, veicolando principi attivi liposolubili in grado di raggiungere il derma e stimolare l’attività dei fibroblasti.

Siero Viso

X115® ACE | Pure Vitamins Antiage Complex |
3 Formule Mono-Concentrate a Utilizzo Ciclico | Altamente Biodisponibili | In flaconcini monodose bifasici | Le Vitamine A | C | E | nello Stato più Puro ed Efficace | Per un Trattamento di Bellezza ai Massimi Livelli

Bibliografia

  • Aesthetic Medicine: Art and Techniques Di Peter M. Prendergast,Melvin A. Shiffman
  • Cosmetologia medica di Fabio Bellino – Salus Internazionale
  • Aesthetic Surgery & MedicineBiostimulation and biorevitalization: effects on human skin fibroblasts A Avantaggiato1*, A Palmieri2, F Carinci3, M Pasin1, GL Bertuzzi1
  • Medicina e chirurgia estetica del viso e del collo a cura di Maurizio Priori – Elsevier Masson

Il Gesto d'Amore
Più Prezioso
Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è il trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

  • un integratore per la pelle, con doppia formula DAY & NIGHT
  • una crema antirughe contro i segni del tempo SOS TOTAL YOUTH

Il Gesto d'Amore Più Prezioso Per la Tua Pelle

X115® Antiage System è un trattamento antirughe di nuova generazione, basato sull'utilizzo combinato di due prodotti sinergici a elevata concentrazione di attivi:

X115® - Il Gesto d'Amore più Prezioso per la Tua Pelle
Scopri Come Funziona
Scopri il Nuovo Siero X115®ACE
Provalo Gratis - Vitamine Pure | A | C | E
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come
Condividi L'Efficacia X115®
Condividi su Facebook
Prova L'Efficacia di X115®
Sconto 10% Primo Acquisto - Scopri Come